Pandoro o panettone?

La più antica delle dispute natalizie che fa litigare e discutere per ore e ore… Canditi sì, canditi no… Uvetta sì, uvetta no… Panettone o pandoro? Ma vi siete mai chiesti chi ha inventato questi due capolavori della pasticceria italiana?

PANETTONE – Come per ogni grande “invenzione”, anche attorno al Panettone vi sono numerose leggende che ne narrano le origini. La più suggestiva è quella che coinvolge un certo Toni. Siamo nella Milano di Ludovico il Moro, signore della città alla fine del XV secolo. Era la vigilia di Natale quando il cuoco di casa Sforza dimenticò nel forno il dolce preparato per la cena: un disastro riparato da uno sguattero della cucina, un certo Toni, che sacrificò il suo panetto di lievito e lo impastò con farina, uova, zucchero, uvetta e canditi. Il risultato fu inaspettato ma fantastico: un dolce fragrante che fu apprezzato dai padroni di casa, così tanto che decisero di celebrare l’improvvisato pasticcere dandogli il suo nome: “pan de Toni”, da cui deriverebbe il termine “panettone”.

PANDORO – Il Pandoro, invece, è molto più recente. Abbiamo persino la data precisa della sua nascita: il 14 ottobre 1894, quando Domenico Melegatti brevettò il nome, la forma e la ricetta del pandoro. Tuttavia, l’antenato del Pandoro è sicuramente il nadalin, dolce inventato addirittura nel XIII secolo per festeggiare il primo Natale a Verona sotto la signoria degli Scaligeri. Il nadalin aveva la forma di stella ed era visibilmente più basso, ricoperto di glassa. Il dolce zuccherino di cui parliamo, invece, è molto alto: alla ricetta del nadalin, Melegatti aggiunse più uova, il burro, il lievito, e tolse glassa, uvetta (per la gioia di moltissimi!) e i pinoli. Il nome di “pandoro” si ispirava, probabilmente, all’usanza rinascimentale di coprire i pani dei banchetti principeschi con una foglia d’oro.

E voi, quale preferite? Una fetta dell’uno e una fetta dell’altro e passa ogni dubbio!

Francesca Ranieri

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...