The rights of water

L’acqua è un elemento fondamentale ed imprescindibile per la vita. Come spiega Luigi Ferrajoli, l’acqua può essere definito un bene comune, e la comunanza di questi beni è estesa all’intera umanità o, almeno, è così che dovrebbe essere. In alcune parti del mondo l’acqua è diventata un privilegio, un bene di cui si può usufruire solo attraverso il denaro. L’acqua, elemento primigenio e vivificatore, viene inquinata e deturpata, snaturandosi e trasformandosi in un veicolo di morte – causa di un capitalismo ed una industrializzazione sfrenata e insostenibile. Per cercare di sensibilizzare su questo argomento, e perché no, provare a trovare una soluzione, il professore Alberto Tiraferri del Politecnico di Torino ha creato il progetto rights of water. A parlare con The Password di questo interessante e, soprattutto, necessario progetto c’è una delle sue collaboratrici. 

Parlaci di te, chi sei e di cosa ti occupi all’interno di rights of water.

Mi chiamo Yasmine Ellaban, mi sono laureata in scienze internazionali e sono la Project manager del progetto rights of water campaign: toward a declaration of water rights.

In cosa consiste e quali sono i suoi obiettivi?

Questa campagna ha un obiettivo pratico che consiste nel dar vita ad una dichiarazione dei diritti dell’acqua da pubblicare il 22 marzo 2021 in occasione della giornata mondiale dell’acqua indetta dalle Nazioni Unite. Dettaglio fondamentale è che la dichiarazione viene scritta grazie al contributo di chiunque voglia far parte di questo progetto, l’invito è di creare una dichiarazione che sia frutto di una nuova cultura che si vuole diffondere tra gli esseri umani, esplicitata anche grazie alla Carta dei diritti dell’acqua. L’obbiettivo è che il cittadino, una volta interiorizzato il concetto di acqua in quanto elemento vitale, una volta compreso il suo valore ontologico, voglia proporre dei diritti per l’acqua perché ne riconosce un valore a se stante, che prescinde dai singoli individui e quindi la voglia tutelare e difendere.

Come mai questa attenzione ed interesse per l’acqua?

Come detto in precedenza, abbiamo un obbiettivo pratico, ma il nostro progetto sottintende un obbiettivo molto più ampio e profondo di matrice filosofica. Per dar vita ad una dichiarazione dei diritti dell’acqua, è necessario comprendere perché l’acqua abbia bisogno di diritti; e ne ha bisogno nel momento in cui viene intesa non solo come un oggetto, ma come un soggetto agente, capace di dar vita ma anche di provocare dei cambiamenti nell’ambiente e dotato di quella che, in inglese, viene chiamata agency.
È necessario uscire dalla visione duale in cui è strutturato l’ambiente che ci circonda, diviso in esseri viventi e non viventi, nella quale gli esseri viventi, in particolare gli esseri umani, si dichiarano proprietari degli esseri non viventi, specialmente degli elementi, come l’acqua in questo caso. Questo ruolo di proprietario dell’acqua di cui si è auto insignito l’essere umano ha avuto dei contro effetti e generato dei veri e propri disastri ambientali. Chi siamo noi, esseri umani, per prendere possesso dell’acqua? Chi siamo noi per scegliere come, quanto, quando usarla e chi può e non può averne accesso?
L’obbiettivo del progetto è creare questa dichiarazione dei diritti dell’acqua come risultato di una nuova cultura ecologica e civile di substrato, in cui l’acqua sia intesa come un elemento, forse dire vivente è un po’ una provocazione, ma sicuramente come elemento attivo, agente.

Come possiamo sostenere il progetto?

Il miglior modo per sostenere la Campagna è prendervi parte: andate sul sito www.rightsofwater.eu e proponete uno o più diritti che vorreste fossero inclusi nella Dichiarazione. Abbiamo in programma alcuni eventi e molte novità, quindi seguiteci sulle nostre pagine social e rimanete aggiornati. È indubbiamente un progetto ambizioso, ma grazie al vostro contributo e alla vostra partecipazione, sono sicura che riusciremo a proteggere l’acqua.

Beatrice Maschio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...