La Festa di Qingming (清明节)

Domenica 4 aprile, mentre in Italia si festeggiava il giorno di Pasqua, in Cina, e non solo, si celebrava la Festa di Qingming (in cinese Qīngmíng jié, 清明节). In questa giornata, molte persone si recano a rendere omaggio ai propri cari e antenati defunti.

Questa festività, traducibile in italiano come “Festa della Luminosità pura”, cade tutti gli anni il 4 o il 5 aprile, ovvero quindici giorni dopo l’equinozio di primavera e prende il suo nome da uno dei 24 termini solari del calendario tradizionale cinese.

Con l’avvento della Nuova Cina questa festa era stata abolita, ed è stata reintrodotta solo nel 2008. Insieme alla Festa di Primavera (春节, Chūnjié) di cui abbiamo già parlato qui, alla Festa delle Barche Drago (端午节, Duānwǔ jié) e alla Festa di Metà Autunno (中秋节, Zhōngqiū jié), è una delle quattro feste tradizionali del calendario cinese.

Cosa è la Festa di Qingming?

Come il 2 novembre in Italia, la Festa di Qingming è un giorno di festa in cui le famiglie si recano a visitare le tombe dei propri cari defunti. Questo gesto viene indicato con il termine 扫墓 (sǎomù), ovvero “spazzare le tombe” in quanto in questo giorno le persone si dedicano ad un’attenta pulizia delle tombe dei propri cari, oltre che bruciare per questi incensi e monete di carta per sostenere la felicità dei loro cari nell’aldilà e portare loro fiori freschi.

Come viene celebrata questa festività?

In questa giornata non vengono celebrati e onorati solo i proprio cari defunti, ma viene anche celebrata la vita e la bella stagione, arrivata dopo un duro inverno. La vicinanza con l’inizio della primavera rende, infatti, questo giorno una celebrazione della vita, della bellezza e della stagione del rinnovamento. Come parte delle celebrazioni per la Festa di Qingming, molte famiglie fanno un picnic, fanno volare gli aquiloni, fanno una passeggiata e altre attività all’aria aperta (in cinese 踏青, tàqīng, “camminare sull’erba appena nata”). È anche un buon momento per piantare fiori e alberi, cosa che molte famiglie fanno insieme. Queste attività rappresentano del tempo trascorso in compagnia di persone care, che condividono il ricordo di coloro che se sono andati.

Durante questa giornata è tradizione consumare cibi freddi, spesso preparati nei giorni precedenti. Un piatto particolare che viene consumato in questa giornata sono i “qingtuan” (qīng tuán, 青团), una sorta di ravioli verdi. Questo piatto dalla consistenza glutinosa ha un ripieno dolce o salato, che può variare dalla pasta di fagioli rossi alla carne e via dicendo.

La Festa di Qingming è molto sentita non solo in Cina, ma anche nel Sud-est asiatico, oltre che dalle varie comunità cinesi sparse in tutto il mondo. Il legame con i propri antenati e le proprie origini resta ancora oggi un punto davvero importante.

Mentre di solito l’augurio per le varie feste è seguito dall’aggettivo “felice” (in cinese kuàilè, 快乐) , in questa giornata l’augurio è invece “清明节安康!” (Qīngmíng jié ānkāng!), utilizzando l’aggettivo 安康 ( ānkāng), molto più blando di felice, e indicante la buona salute.

Malvina Montini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...