Nelle viscere della Francia contemporanea

Il protagonista del nuovo romanzo di Houellebecq, Serotonina, è il tipico personaggio dell’autore: un borghese inetto, ordinario, immerso in una aridità esistenziale e soprattutto sessuale. Il sesso, dopo un’avventura con una donna giapponese, è fermo su binari morti. Situazione aggravata dall’utilizzo di certi antidepressivi, come la serotonina, che ha come effetto collaterale l’impotenza. Tutto sembra…

La femminilizzazione del maschio

Un articolo del Sole 24 Ore, del 26 Maggio 2018, riportava che i consumi di cosmesi maschile sono in costante crescita anzi, il settore dei prodotti di bellezza per l’uomo si sta rivelando uno dei più dinamici sul mercato. Dati che non smentiscono l’esperienza quotidiana. Tutti abbiamo notato uomini sempre più curati nell’aspetto, al punto…

A cento anni dalla fine

A cento anni esatti dalla fine del primo conflitto mondiale, un libro ci spiega come ricordare quella pagina di storia eroica e drammatica.

L’antisemitismo in Europa

Il 18 Novembre si è tenuto alla GAM di Torino, un convegno sull’antisemitismo organizzato dal Gruppo Sionistico Piemontese. Sono intervenuti: Emanuel Segre Amar, presidente del Gruppo e poi Giulio Meotti, giornalista e scrittore, Vittorio Robiati Bendaud, coordinatore del Tribunale Rabbinico Centro Nord Italia e scrittore, Ugo Volli, professore e semiologo. Il primo relatore a parlare…

Herzl, il padre d’Israele

Lo storico inglese Paul Johnson ha scritto: «Herzl è uno dei personaggi più complessi della storia ebraica. Come nel caso di Disraeli, i suoi modi impetuosi e teatrali nascondevano tragiche profondità». Ma chi era Theodor Herzl? Nella prima fase della sua vita, era solamente un giornalista ebreo ashkenazita nato a Budapest e di lingua tedesca….

Zero K – Don Delillo

“Tutti vogliono possedere la fine del mondo”. È questo l’enigmatico incipit di Zero K dell’americano Don Delillo. Ross Lockart è un uomo forgiato dai soldi, un “self made man”. Si era fatto un nome analizzando il profit impact dei disastri naturali, aiutando le aziende a trarre profitto dai cataclismi. La sua seconda moglie, la giovane…

Iran: fra dittatura e letteratura

Teheran 1995. Il regime islamista di Khomeini ha in mano il potere e sembra invincibile, le macerie materiali e morali della guerra Iran-Iraq sono ancora ben visibili e le vie e le università sono teatro di violenze tremende. In questo scenario da film post-apocalittico, la docente universitaria Azar Nafisi decide di cimentarsi in un’avventura ardua…

Il lamento di Roth

Il 22 Maggio scorso il mondo ha perso un grande scrittore: Philip Roth. Era, nelle parole di Harold Bloom, “il culmine di un enigma irrisolto nella letteratura ebraica dei secoli XX e XXI”. “Le complesse influenze di Kafka e Freud e il malessere della vita ebraico-americana” e di malessere, nelle sue opere, ve n’era davvero…

Un elegante provocatore

Martedì 25 giugno 1974, gli italiani trovarono in edicola un nuovo quotidiano: “Il Giornale”. A fondarlo, fu “l’elegante provocatore” Indro Montanelli. Classe 1909, corrispondente durante le guerre coloniali dell’Italia fascista in Africa, fedele al Fascismo ma non conformista, insieme a Mino Miccari ruppe con le posizioni ufficiali del Regime. In particolare, si schierò contro il…

Lewis: uno storico fra due civiltà

Il 19 Maggio 2018 ci ha lasciato Bernard Lewis. Storico, esperto di vicino oriente e professore alla School of Oriental and African Studies dell’Università di Londra. Nato in Gran Bretagna da una famiglia ebraica, cominciò fin da giovanissimo a studiare il vicino e medio oriente, la religione islamica e il mondo arabo, fino a diventarne uno…