Bohemian Rhapsody will rock you!

Il 29 Novembre ha debuttato nella sale italiane Bohemian Rhapsody, il film di Bryan Singer che, con un tuffo nel passato in un mare dai colori travolgenti, ha voluto omaggiare uno dei gruppi musicali più grandi di sempre, I Queen. Il film, atteso con immenso clamore, è un’occasione per i più affezionati per riavvicinarsi alla…

Sylvia Plath, poesia e psicosi

Sylvia Plath è stata un’autrice statunitense, famosa non solo per i suoi incredibili scritti, ma anche per le controversie che hanno caratterizzato la sua vita privata. Nata a Boston nel 1932, la scrittrice mostra interesse per la poesia fin dalla tenera età, anche se inizialmente ha riscosso un successo solo marginale. La vita di Sylvia…

La violenza nella narrativa resistenziale

La seconda guerra mondiale è stata teatro di atroci violenze, e gli scrittori che ne sono stati spettatori non hanno mancato di mettere bianco su nero le oscenità a cui hanno assistito. Gli autori per narrare un momento storico così complesso si affidano a un nuovo realismo, che assume però connotazioni diverse in ogni autore….

Veg what???

Veganesimo e vegetarianesimo vanno sempre più diffondendosi in Italia e all’estero. The Password ha deciso di scardinare e indagare gli stereotipi che aleggiano si queste tendenze.

Colombotto Rosso: un animo lacerato tra passione e visionarietà

Enrico Colombotto Rosso, artista torinese conosciuto per la sua pittura visionaria e macabra, è ammirato dalla critica artistica ma ricopre un ruolo solo marginale nella memoria collettiva. Nato a Torino agli inizi del ‘900, inizia ad entrare in contatto con la dimensione artistica in tenera età, ma non avrà modo di poter affinare didatticamente la…

Le città invisibili, il gioco di Italo Calvino con i suoi lettori

Perché non immergersi, durante un’afosa giornata d’estate, in una lettura travolgente che ti trasporterà in nuovi mondi, e in nuovi modi di sentire?  “Le città invisibili di Calvino” è un romanzo perfetto per perdersi nelle meraviglie del mondo che ci circonda e nella nostra capacità di percepirle. “Le città invisibili” è stato scritto nel 1972…

La lingua in Africa, uno strumento sociopolitico

I sistemi linguistici adottati dai singoli paesi rappresentano tendenzialmente il frutto di un processo più o meno naturale che, nella sua diacronia, ci permette di ricostruire il passato storico di un determinato paese. Ma in un continente come l’Africa, dove l’identificazione identitaria è profondamente legata alla collettività, la lingua è stata uno dei principali strumenti…