Sullo scrivere

E così vorresti fare lo scrittore? In questo modo si interrogava Charles Bukowski, regalandoci una moderna riflessione sul compito dello scrittore. Non il primo e non l’ultimo, Bukowski è solamente l’ennesimo autore che, arrivato ad una certa maturazione, esprime ciò che per lui significa lo scrivere. O, come lo chiama Raymond Carver, Il mestiere di…

7 romanzi da leggere prima di andare a dormire

Se si è dipendenti dalla lettura sicuramente si amano i Grandi Classici della letteratura. Tolstoj, Leopardi, Goethe sono letture che, senz’ombra di dubbio, arricchiscono immensamente l’animo, ma lo sforzo e la riflessione che richiedono sono grandi, motivo per il quale è bene affrontarli con calma e passione. Il problema sorge qui: cosa fare quando ci…

Perché leggere Dante oggi

Affrontare la Divina Commedia, misurarsi con Dante, è, come per tutte le grandi opere dell’umanità, approfondire la conoscenza di noi e della storia, scoprire una dimensione dell’uomo.  Anna Maria Chiavacci Leonardi Non è di certo facile parlare di Dante Aligheri, un poeta che fu così grande da lasciare, a volte, completamente spiazzati. Dante è stato…

Portici di Carta: i libri scendono in piazza

Non leggete, come fanno i bambini, per divertirvi, o, come fanno gli ambiziosi, per istruirvi. No, leggete per vivere. Gustave Flaubert I banchetti formano un lungo serpente che, al posto di una pelle verdognola, è ricoperto di libri. Ce n’è per tutti i gusti: tomi massicci, libricini leggeri, piccole fiabe illustrate per bambini, ricettari e…

Brevi interviste con noi stessi

Quando ho comprato Brevi interviste con uomini schifosi di David Foster Wallace ho sinceramente pensato che sarebbe stata l’ennesima finzione post-modernista. Già un titolo del genere fa pensare a tutta quella parte di letteratura contemporanea pseudo-intellettuale che si rifà (fino alla nausea) al modello bukowskiano e che, francamente, mi fa venire l’orticaria. Si partiva con…

Palazzo Nuovo ritratta: confusione e ambiguità

Questa mattina abbiamo comunicato tempestivamente l’informazione che Palazzo Nuovo, polo umanistico dell’Università di Torino, non avrebbe riaperto per l’inizio delle lezioni, rovesciando tutta l’organizzazione per il nuovo anno accademico. Poco più di un’ora fa abbiamo appreso che, in realtà, parte della sede dovrebbe essere agevole per il 28 settembre: il Piano Terra e l’atrio, infatti,…

Cielum unum est: un solo tetto per una sola casa

Di Erica Bouvier Cielum unum est, scrive Francesco Petrarca nelle Epystolae Familiares, II, 4. Il poeta si rivolge ad un suo amico, Severo, nel tentativo di consolarlo, perché esule dalla patria. Ma le Familiares sono lettere che nascondono l’intento trattatistico del Petrarca umanista. Ed è quello che, effettivamente, accade anche qui. Ai lamenti dell’amico, Petrarca…

La vie bohème

di Erica Bouvier «Imparare, fare, guardare, viaggiare.»                       H. Hesse, Peter Camenzind. Quando si pensa ai letterati, solitamente nella mente affiora l’immagine di un triste e solitario omino che, rinchiuso tra le mura di una biblioteca, legge vecchi tomi impolverati e scrive poesie malinconiche. Uno…

Questa nostra piccola diversità: Middlesex

Di Erica Bouvier «Sono nato due volte: bambina, la prima, un giorno di gennaio del 1960 in una Detroit straordinariamente priva di smog, e maschio adolescente, la seconda, nell’agosto 1974, al pronto soccorso di Petsokey, nel Michigan.» Così inizia il suo racconto Cal Stephanides, con una voce che, fin dalle prime righe, fa sentire la…