Coppe del Mondo: Meritocrazia o uguaglianza?

Le cerimonie d’apertura dei più importanti tornei sportivi non mancano mai di riaprire un’annosa e sempre attuale questione: sono giusti i criteri con cui vengono selezionati i partecipanti? La risposta a questa domanda, tuttavia, dipende fondamentalmente da che cosa ognuno di noi intenda per giusti e, infatti, cambia radicalmente tra chi gli attribuisce il significato di geograficamente…

Bar del CLE in sciopero, futuro dei lavoratori a rischio

Da lunedì 16 settembre è in atto lo sciopero dei lavoratori del bar situato all’interno del Campus Luigi Einaudi, sciopero che ha portato alla chiusura temporanea del locale adibito fino a quando chi rischia il posto di lavoro non otterrà una risposta concreta riguardo il proprio futuro, ora più che mai incerto. La mobilitazione è…

L’unico taglio di capelli in grado davvero di rendere felici tutti

A tutte e tutti,
è capitata quella volta in cui – convinti di volersi regalare un nuovo look – ci si è poi trovati a uscire dal parrucchiere insoddisfatti del lavoro.
Questo taglio di capelli che vi proponiamo però, sa rendere felici davvero tutti: non c’è dubbio che alla fine, lo sfoggerete orgogliosi della vostra… buona azione.

La morte di Yelena Grigoryeva

In base al luogo del mondo in cui si vive, in base alla propria cerchia di conoscenze, o in base al modo in cui decidiamo come e dove informarci, la nostra percezione della realtà e del mondo varia. Per quanto riguarda la comunità LGBT, dopo i festeggiamenti di questi mesi, alcuni potrebbero pensare che non…

Portraits – Le avventure di Nellie Bly

Se non avete mai sentito parlare di Elizabeth Cochran, mettetevi comodi, perché la sua storia è più che singolare. Nata nel 1864 nello stato della Pennsylvania e a 16 anni, orfana di padre, si trasferisce con la madre e i fratelli a Pittsburgh, una delle città più grandi dello stato. Nel 1885, dopo aver letto…

Portraits – Il giornalismo di Marie Colvin

Ricordare Marie Colvin rappresenta anche un atto di amore verso la verità. Quella verità estrema e tragica degli ultimi, soggetti a guerre, povertà e sofferenze, troppo spesso dimenticati o la cui storia non è mai stata voluta conoscere. Marie Colvin era infatti una giornalista statunitense: dopo la laurea a Yale e il lavoro all’United Press…