Giustizia per Fares: la verità non deve più essere un fascicolo archiviato

La nostra redattrice @arianna_guidotto ci parla della morte di Fares, immigrato da sei mesi in Italia. Non si è trattato di un suicidio e neanche di un tragico incidente. La scomparsa di Fares, infatti, rappresenta un fatto drammatico, che esige ascolto e provvedimenti, tanto più che ad affermare tale esigenza sono proprio la comunità tunisina di Livorno e i testimoni presenti. Spesso la giustizia e la ricerca della verità richiedono un grande coraggio, come la forza di Iman e Wassim che combattono contro il silenzio e la violenza.

#arimanscriba #wasso_zn #GiustiziaPerFares #nojusticenopeace_italy #BLM #Livorno #Fares

“I want my dad” – Il grido sordo a Rochester

E’ il 29 gennaio 2021 e nella città di Rochester (USA, Stato di New York) una bambina di nove anni, durante una crisi psicotica, viene costretta a salire su un’auto della Polizia Locale dopo essere stata immobilizzata con le manette per poi ricevere dello spray urticante negli occhi.
In questo articolo Gaia Bertolino analizza la vicenda verificatasi a Rochester poche settimane fa e quella avvenuta nella medesima cittadina dieci mesi fa che hanno visto morire il quarantunenne Daniel Prude.
La domanda sorge spontanea: a quanti episodi di violenza dobbiamo ancora assistere prima che il privilegio bianco si trasformi in un mero ricordo?
#rochester #razzismo #privilegiobianco #america #elbapope #danielprude #blacklivesmatter #blm #blmitalia #uguaglianza #thepassword #thepasswordunito #unito #gaiabertolino

Ascoltando il margine

A seguito dell’omicidio razzista di George Floyd, avvenuto a Minneapolis lo scorso 25 maggio, si sono diffuse in tutto il mondo manifestazione di solidarietà alla causa contro il razzismo portata avanti dalle comunità afroamericane negli Stati Uniti. Gli slogan del movimento ‘Black Lives Matter’ e ‘No Justice! No Peace!’ sono un monito non solo ad…