COP26: Codice rosso

Dopo quasi due settimane di negoziati, il 12 novembre si è chiusa definitivamente la COP26 con un bilancio a dir poco controverso. Se da una parte gli accordi e gli impegni presi sono stati tanti, dall’altra nessuno si è detto completamente soddisfatto, né i leader né tantomeno gli attivisti. Dopo essere stata rimandata di un anno a causa della pandemia, le aspettative su questa COP26 erano tante, ma davvero si è trattato il cambiamento climatico come un problema da “codice rosso”? Ce ne parla Marta Fornacini nel suo nuovo articolo.

#Glasgow #COP26 #Clima #cambiamentoclimatico #codicerosso #attivismo #Italia #UK #leader #GretaThunberg #giovani #politica #relazioniinternazionali #negoziati #diplomazia #Fridaysforfuture #thepasswordunito #unito

Osservatorio Artico: intervista

Perché è importante per l’Italia tenere gli occhi puntati sull’Artico e i Paesi limitrofi? Perché abbandonare il petrolio è una mossa accattivante, ma stiamo impiegando così tanto a realizzarla? Anna Franzutti ha intervistato Leonardo Parigi per parlare di questo ed altro. Leonardo è laureato in scienze internazionali ed è fondatore di Osservatorio Artico, che si occupa di espandere a livello italiano la conoscenza sul tema Artico sotto i diversi aspetti che caratterizzano un territorio.

@osservatorioartico @marinamilitare @leonardoparigi

#unito #thepassword #thepasswordunito #annafranzutti #Artico #petrolio #green #cultura #politica #commercio

Cop26, la conferenza sul clima organizzata dall’ONU: nuova vignetta di @vignette_incazzate

Si è conclusa la prima settimana della Cop26, la conferenza sul clima organizzata annualmente dall’ONU.
Tra gli accordi più discutibili ci sono quello per abbandonare il carbone per la produzione di energia elettrica, firmato da 40 stati, e l’accordo tra 100 paesi contro la deforestazione.
Entrambi i provvedimenti, infatti, non soddisfano l’opinione di scienziati e attivisti, i quali ritengono che questi piani per il futuro siano male organizzati e non sufficienti per la gravità della situazione climatica attuale.

E allora non ci resta che lottare e agire in modo consapevole nel nostro piccolo.
Reminder dalla nostra @vignette_incazzate: siamo nella m*rda!

#clima #ONU #Cop26 #carbone #deforestazione #cambiamenticlimatici #ambiente #ThePassword #ThePasswordUnito

Youth4Climate e PreCOP26: i meeting preparatori per discutere di clima

Dal 1° al 12 novembre a Glasgow si terrà la COP26, la Conferenza annuale sul Cambiamento Climatico dei paesi delle Nazioni Unite, presieduta dal Regno Unito in partnership con l’Italia. Il nostro paese infatti, ospita per il 2021 il G20 e per questo lo Youth4Climate e la PreCOP26 si sono svolti proprio a Milano. Lo scopo di questi incontri era avvicinare giovani e mondo della politica, per trovare una strategia e un piano comune da presentare alla COP26. Di che cosa si è discusso? Quali sono i risultati degli incontri?
Ce ne parla Marta Fornacini nel suo nuovo articolo.

#Milano #UNFCC #ONU #clima #Youth4Climate #Y4C #PreCOP26 #COP26 #cambiamentoclimatico #PersonePianetaProsperità #leader #green #transizioneenergetica #blablabla #G20 #giustiziaclimatica #ambiente #natura #thepasswordunito #unito #linkinbio

@ispigram
@iai.insta
@amillionactiviststories
@globalwitness
@greenpeace_torino
@fridaysforfuture_torino

Di graticole ed altre avventure

Ferragosto: la festa cristiana che celebra l’assunzione della Vergine in Paradiso. Da sempre funge da pretesto per grigliate e gite fuori porta, oggi però non è il calore della carbonella a farci preoccupare.A fare paura sono infatti i boschi di Calabria, Sicilia e Sardegna che bruciano oramai da settimane. Bruciano tanto da aggiudicarci il primato…

Oltre I Fridays For Future – 3 Azioni Per Il Clima

In questo articolo, Gaia Bertolino analizza il fenomeno dei Fridays For Future nati a Stoccolma dalla giovanissima Greta Thunberg. È sufficiente scioperare una volta alla settimana affinché l’Accordo di Parigi venga rispettato? Questo non è solo un mezzo per far sentire la propria voce?
È possibile intraprendere un’altra via, quella della rivoluzione silenziosa, andando a modificare le proprie abitudini in vari aspetti della propria vita. Eccoti tre proposte per essere parte del cambiamento. Per essere… Il Cambiamento!

H&M sta davvero diventando più ecosostenibile?

In seguito al crollo del Rana Plaza del 2013 l’azienda svedese H&M sembra aver adottato politiche a favore della sostenibilità ambientale e del rispetto dei lavoratori.
Uno sguardo critico nei confronti della linea d’abbigliamento “Conscious”. Riuscirà H&M a diventare un’azienda climate positive entro il 2040?

Climate Clock – 7 anni per agire

7 102 12 02 01. No, non è l’ennesima difficile password da ricordare, ma una serie di numeri importantissimi. Numeri che molti avranno visto impressi nella foto qui sopra che ha fatto il giro dei media e che oggi saranno cambiati, diminuiti. Tic Toc.   Sì, Tic Toc, perché quelle cifre, ad un primo sguardo…

Ecoword – Piccolo vademecum per parlare di clima

Con l’avvicinarsi dell’uscita del cartaceo di The Password (sì esatto! Mi raccomando, correte a prenderne una copia appena inizierete ad avvistarlo), mi sono trovata a interrogarmi su come avrei potuto coronare la rubrica ecoword (la parola all’ecologia), volevo presentare infatti qualcosa di originale, non il solito report su come stiamo rapidissimamente rosicchiando come parassiti il…

Ai giovani la salvezza del pianeta

Alla luce del recente fallimento della Cop24 (l’ultima conferenza mondiale sul clima) durante la quale nulla di concreto è stato deciso per tentare di contenere i danni che l’innalzamento delle temperature inevitabilmente causerà, potrebbe sembrare opportuno gridare alla catastrofe, alla rovina, alla perdizione eterna! La conferenza ha deluso le aspettative di molti. In particolar modo…