Sanremo, fra tradizione e rivoluzione

Nonostante le difficoltà, anche quest’anno il Festival di Sanremo non poteva mancare: con l’articolo di @martafornacini ripercorriamo le tappe che hanno segnato questa settantunesima edizione.

Il Festival, da sempre specchio della nostra cultura, anche questa volta è riuscito a rappresentare le contraddizioni della nostra società, unendo tradizioni retrò a cambiamenti rivoluzionari.

Questa contrapposizione si è fatta strada nella musica, con i “quadri” di Achille Lauro e la vittoria dei Maneskin; nella scelta degli ospiti, soprattutto quelli femminili; nel piccolo gesto ridefinito la “Rivoluzione dei fiori”; e infine nell’intervista a Donato Grande, quando si è trattato di un tema di grande importanza, la disabilità, non proprio con la sensibilità che meritava.

#FestivaldiSanremo #RAI #Sanremo2021 #fiori #rivoluzione #musica #cantanti #canzoni #donne #femminilità #disabilità #ThePassword #Unito #ThepasswordUnito #MartaFornacini

Sinfonia di luci: il Concerto di Casorati

Le giovani donne del dipinto il Concerto si spogliano purificando nell’aria rarefatta e sospesa i corpi nudi ed abbagliati dalla luce solare . Esse appaiono come allucinazioni in un limpido pomeriggio estivo. Le malizie e gli inganni rimangono fuori dalle finestre di cristallo. Da queste penetra esclusivamente la fresca brezza che risana i corpi leggeri di…