Il caso “Salvator Mundi”: è reale ciò che vogliamo che lo sia

Cosa succede quando si mette nella stessa frase Leonardo da Vinci e quadro perduto?
Credo che in pochi penserebbero all’inverosimile vicenda del Salvator Mundi, raccontata nel recente documentario “Leonardo. Il capolavoro perduto”: un dipinto trovato per caso che per un sospetto viene attribuito al gran Maestro e finisce per diventare l’opera più costosa nella storia dell’arte.
In un mercato artistico sempre più ossessionato dal profitto e oscurato da compratori anonimi e strategie politiche, si scopre quanti interessi si muovano dietro un’opera e quanto poco basti per rendere reale ciò che sospettiamo solo lo sia.

#arte #salvatormundi #leonardodavinci #dipinto #leonardoilcapolavoroperduto #operadarte #mostra #asta #davinci

Salone del Libro: un sentimento “selvaggio”

Il Salone del Libro di Torino non è (solo) un luogo fisico, è molto altro.
Camminando tra i corridoi, gli stand del Salone che si è concluso lunedì 23 maggio, la nostra redattrice Gaia Bertolino, ce ne racconta l’anima.

#salonelibro #salonelibro22 #salto #torino #salonelibrotorino #salonelibrotorino22 #cuoriselvaggi #gaiabertolino #thepassword #thepasswordunito #unito

@_gaiabertolino @salonelibro @nicola.lagioia

Marcell Jacobs, un fulmine al Salone del Libro

In occasione della XXVIV edizione del Salone internazionale del Libro di Torino, l’oro olimpico sui 100 metri piani alle scorse Olimpiadi Marcell Jacobs, è stato ospite per promuovere la sua autobiografia “Flash – La mia vita” (Piemme).

Il nostro redattore Matteo Revellino ha assistito alla conferenza durante la quale il campione dell’atletica leggera ha parlato di sé andando a toccare vari temi, dallo sport alla vita privata, ai microfoni di Marco Ventura e di Giordano Meacci.

Tag ig:
@crazylongjumper
@salonelibro
@atleticaitaliana

#jacobs #olimpiadi #salonedellibro #oro #cultura #libro #flash #gara #atletica

Mind the Gap: parlare di femminismo

Lo scorso weekend, a Torino, si è tenuta la seconda edizione del festival Mind The Gap, un’occasione per parlare di femminismo in ogni sua forma, in vari luoghi della città.

Con questo articolo la nostra redattrice, Marta Fornacini, ci riporta i momenti salienti di due tra questi incontri: “Parliamo di donne!”, tenuto da Levante e Mauro Berruto e “Parole, Rappresentazioni, Normatività: dal sessismo linguistico al linguaggio inclusivo”, con la partecipazione di Federico Faloppa, Ethan Bonali, Vera Gheno e Martina del Romano.

#mindthegap #femminismo #donne #inclusività #linguaggio #linguaggioinclusivo #sport #musica #eventi #conferenze #Torino #thepasswordunito #unito

@levanteofficial
@mauroberruto
@mindthegap_fest
@circololettori
@offtopictorino
@ffaloppa
@ethanbonali
@a_wondering_sociolinguist
@almostred
@ma_brecht

La street art torinese alla Biennale di Venezia

La street art torinese sbarca a Venezia con Rebor, giovane artista del pinerolese che ha vinto il primo premio per la street art alla Biennale 2022. Abbiamo parlato con lui di arte, social media e affrontato alcune riflessioni sulla caducità del tempo che stiamo vivendo. Trovi questo e molto altro nella nuova intervista di Caterina Malanetto (cate_a.m).
#rebor #reborart #mrpink #biennaledivenezia2022 #venezia #torino #streetart
@rebor_art
@labiennale

Record Store Day: salviamo i negozi di dischi!

Ormai si sa, i vinili sembrano essere tornati in voga, specialmente tra le persone di giovane età. Ma quello che forse non tutti sanno è che i negozi di dischi indipendenti sono sempre di meno, e che ogni anno lottano per non estinguersi in un mondo dominato dalla tecnologia. La ritrovata popolarità del vinile, inoltre, non sembra sempre giocare a loro favore.

In questo articolo Monica Poletti (@xmonjca) ci parla del Record Store Day, la giornata che intende celebrare a livello mondiale proprio questi piccoli negozi indipendenti.

#recordstoreday #vinili #musica #dischi #23aprile #negozididischi #vinyl #music #vinyllover #vintage #dischiinvinile #ThePassword #ThePasswordUnito #Unito

L’incredibile vita di Mario Bertolotti

Un giorno di maggio del 1951, un famoso giornale italiano recita in uno dei suoi articoli: «si trova in questo momento nelle prigioni di Alessandria, sotto l’accusa di aver estorto del danaro ad una signora di Castellazzo Bormida, una certa Maria Alice Bertolotti. La faccenda sarebbe piuttosto banale se la protagonista della vicenda non portasse i pantaloni e non sostenesse di essere un uomo».

La nostra redattrice Caterina Malanetto (@cate_a.m) ci racconta la straordinaria storia di Mario, che una volta si chiamava Maria Alice: finì in un campo di concentramento e praticò motociclismo acrobatico.

Naturalmente non fu l’unico ad adottare abiti maschili, molte donne in passato ricorrevano a questi espedienti, e non solo per questioni d’identità di genere!

#mariobertolotti #mariaalicebertolotti #passingwomen #lgbtqia+ #comunitalgbt #trans #transgender #prima #sarapoma #thepassword #thepasswordunito #unito

@saracpoma

Positive news e giornalismo costruttivo 

Perché come esseri umani siamo attratti dalle notizie negative? Ci sono dei bias che ci condizionano, alla base della selezione di informazioni che facciamo? Perché sui social ci ritroviamo sempre più coinvolti in un loop di notizie negative?

Nella Giornata nazionale dell’informazione costruttiva, la nostra redattrice @rxebs ci racconta un progetto in controtendenza rispetto al mare magnum delle notizie negative in cui siamo quotidianamente immersi.

Stiamo parlando di @positivenewsuk, il primo magazine delle belle notizie, che si dedica alla qualità e al reportage indipendente su ciò che sta andando bene nel mondo. Scopri di più nell’ultimo articolo su The Password.

#positivenews #giornalismo #giornalismocostruttivo #informazione #notizie #notiziabilità #biascognitivi #magazine #comunicazione #scrittura #ThePassword #ThePasswordUnito #unito

TAG
@constructivenetwork @news48it @assuntacorbogiornalista @positizie @iopensopositivo @positivenewsuk @movimento_mezzopieno @scrivaniacreativa @goodnewsitalia @giornalebellenotizie

Fucilato e appeso a testa in giù: la (non) leggendaria fine di Mussolini

Si travestì da militare tedesco. Tentò la fuga verso la Svizzera e venne immediatamente catturato. Fu fucilato dai partigiani e trasportato in Piazzale Loreto. Qui venne appeso a testa in giù.

Bene o male tutti sappiamo chi è il soggetto in questione.

Per approfondire la vicenda sulla morte di Mussolini, allora, non vi resta che leggere l’ultimo articolo della nostra redattrice, Giulia Arduino.

#Mussolini #PiazzaleLoreto #25aprile #liberazione #Italialibera #duce #ClarettaPetacci #fascismo #novecento #storia #cultura #ThePassword #ThePasswordUnito

Migrazione e verità silenti. Bani Walid tra lucro e torture

I legami tra Italia e Libia in tema di migrazione continuano, ma c’è da chiedersi se la rotta assunta promuova l’umanità o se, al contrario, la ostacoli.

Vita e morte come oggetto del gioco del denaro che “insabbia” realtà concrete, ma ben celate.

#Libia #Italia #Flussimigratori #Migrazione #Vita #Morte #Torture #BaniWalid #Storia #colonialismo #Giolitti #politica #informazione #ThePassword #ThePasswordUnito #Scatolonedisabbia #unito #MarMediterraneo #barconi #tratta #deserto #sudore #Viteumane #Persone #Tripoli #Memorandum #Torture #sevizie #rispediamoli #accogliamoli #approdo

@amnestyitalia
@amnesty