Il futuro è (circa) adesso: il cyborg

Il termine cyborg venne coniato nei primi anni ’60. Ai tempi era vista come la nuova frontiera per l’esplorazione di ambienti inospitali, un insieme di “potenziamenti” tecnologici strettamente interconnessi col fisico umano per permettere la sopravvivenza nello spazio esterno o su pianeti normalmente inabitabili. Ma i tempi non erano maturi e la figura dell’essere a…