Scomparsi: i desaparecidos nel mondo

Il 30 agosto 1977 un gruppo di madri argentine si riunirono per la prima volta in una manifestazione a Plaza de Mayo, chiedendo che venisse fatta luce sulla sorte dei figli. Trent’anni dopo, il 30 agosto divenne la giornata internazionale dei desaparecidos. Desaparecidos, letteralmente “scomparsi” è il termine con cui ci si riferisce alle vittime politiche della Giunta militare che governava l’Argentina negli anni ’70. Questi oppositori politici furono sistematicamente rapiti, torturati, uccisi e “fatti sparire” senza che le famiglie avessero notizie.
Caterina Malanetto ci racconta la loro storia.

#desaparecidos #giornatainternazionaledeidesaparecidos #plazademayo #madridiplazademayo #nonnediplazademayo #sparizioniforzate #videla #pinochet #isabelitaperon #guerrasporca #volidellamorte #nottedellematitespezzate #amnestyinternational #giulioregeni #patrickzaki

Giovani gettati nell’oceano: i Desaparecidos

Oggi, 30 agosto, in occasione della giornata internazionale delle vittime di sparizioni forzate, la nostra redattrice Giulia Arduino ci ricorda attraverso il suo articolo, della scomparsa di migliaia di giovani, chiamati “Desaparecidos”. Catturati, incarcerati, drogati e fatti scomparire nel nulla. Come? Tramite i voli della morte. Condannando le loro madri e i loro padri a vivere nell’oblio, senza una tomba su cui piangere il proprio figlio.

#Desaparecidos #Videla #Dittatura #Volidellamorte #Argentina #Giovani #Studenti #giuliaarduino #thepassword #thepasswordunito #unito