Imperfetta Project: storie di donne imperfette

Internet e i social media hanno contribuito alla diffusione di un ideale di bellezza stereotipato che domina oggi la società, il mondo della moda e del lavoro, e nel quale molte donne non si riconoscono.
Una realtà impegnata nell’abbattimento di questi stereotipi è Imperfetta Project, con cui abbiamo avuto la possibilità di dialogare. E’ un progetto nato su Instagram con l’obiettivo di promuovere le storie di vita delle Muse Ispiratrici, donne capaci di ribaltare gli schemi e di credere in un nuovo ideale di bellezza “imperfetto”.
Carlotta, la founder, ci ha spiegato nel dettaglio in che modo si articola il loro progetto e cosa significhi per loro Imperfezione.

#imperfettaproject #museispiratrici #bodyshaming #donneimperfette #bellezzastereotipata #thepassword #thepasswordunito

La leggerezza dello slut shaming

Ragazze, vi è mai capitato che vi criticassero per una maglietta troppo scollata? Per una gonna troppo corta? Per aver parlato troppo liberamente della vostra vita sessuale?
In questo articolo di Ilaria Cavallo si parla di questo fenomeno, che si chiama slut shaming, e che consiste nel mortificare una donna per i propri atteggiamenti sessuali o per il proprio abbigliamento, considerati sconvenienti.
Si tratta di un pregiudizio, di un’etichetta che molto spesso sono le donne stesse ad attaccare alle altre donne, come è stato per quella maestra torinese vittima di revenge porn, criticata perché una maestra “non dovrebbe fare certe cose”. O, come capita ancora troppo spesso, quando una donna è vittima di violenza sessuale e si cerca di minimizzare la colpa dell’uomo enfatizzando abiti o atteggiamenti provocanti.
Oggi come non mai si cerca di abbattere gli stereotipi, ma vedendo quanto ancora sia diffuso lo slut shaming, si capisce quanta strada ancora ci sia da fare.

#slutshaming #bodyshaming #stereotipi #revengeporn #Torino #IlariaCavallo #Thepassword #Thepasswordunito