L’evoluzione di RuPaul’s Drag Race

Nonostante un inizio abbastanza tiepido, la tredicesima edizione USA di RuPaul’s Drag Race sta arrivando all’ultimo episodio con il suo consueto successo. Dopo 12 anni di storia, il programma ideato dalla drag queen più famosa del mondo continua ad essere inarrestabile, annunciando addirittura l’inizio di altri due spin-off in Spagna e Australia. Quali sono gli ingredienti che hanno portato lo show al successo? Quali sono stati i problemi affrontanti nel corso della sua storia? In questo nuovo articolo, @privaterubberduck spiega quali siano i motivi per cui continua ad essere un elemento rilevante della cultura LGBTQ+ non solo USA.
#rupaulsdragrace #dragrace #dragqueen #lqbtq+ @rupaulsdragrace @dragraceukbbc @rupaulsdragcon @leedawsonpt

Chi sono le Nina’s Drag Queen?

Le drag queen vengono spesso associate alla transessualità, ma per la verità non sono affatto la stessa cosa: la transessualità riguarda l’identità di genere; la drag queen è una maschera scenica.
In questo articolo, Monica Schianchi ci racconta la sua chiacchierata con le Nina’s Drag Queen, un gruppo di attori e danzatori con sede a Milano, le cui performance rivisitano spesso i classici in chiave drag. Le Nina’s tengono numerosi laboratori su come approcciarsi al mondo drag: dopo i due mesi di corso, in un clima di leggerezza che si coniuga con l’apprendimento, gli attori vengono invitati a tenere uno spettacolo e mettersi in gioco in prima persona. In questi momenti difficili, legati alla pandemia, le Nina’s si sono attivate anche con dei podcast: una tipologia riguarda proprio le problematiche dell’affrontare la quarantena. Inevitabilemente le Nina’s, come altre drag queen, soffrono di alcuni pregiudizi legati alla loro arte, per il fatto che si colloca a metà tra il comico e il serio, e pertanto risulta difficile trovare una collaborazione. La maschera drag è uno strumento molto potente ma, soprattutto, offre un nuovo modo di vedere il mondo.

#dragqueen #LGBTQ+ #transessualità #drag #dragevolution #ninasdragqueen #teatro #milano #sorellanza #thepassword #thepasswordunito #unito