L’eredità di padre Pino Puglisi, detto 3P

Oggi, 28 anni fa, un prete minuto con le orecchie grandi e un cuore ancora più grande, veniva assassinato davanti al portone di casa sua dai sicari di Cosa Nostra.
La sua colpa? Aver puntato sui giovani, aver cercato di togliere dalla strada e dal giro della malavita quanti più ragazzi possibile, aver messo in pratica i precetti del Vangelo.
Padre Pino Puglisi, detto 3P, è stato il primo prete assassinato dalla mafia e oggi, nel giorno del suo 84° compleanno e anniversario di morte, vogliamo ricordarlo con l’insegnamento più grande che ci ha lasciato: se ognuno fa qualcosa…
Leggi perché è stato definito un prete antimafioso e in che modo ha sfidato Cosa Nostra nell’articolo di @beblitzz.

#3p #padrepinopuglisi #mafia #antimafia #cosanostra #palermo

Falcone, la Trattativa e la riabilitazione

Della vita e del lavoro di Giovanni Falcone è stato detto molto, moltissimo in questi 26 anni dalla la sua morte. Una morte atroce, sconvolgente e che ha segnato profondamente l’Italia e segnò anche l’inizio di una rapida successione di stragi. Degli esecutori dell’ attentatuni, del tritolo usato, di quell’autostrada scoperchiata si sono occupati inquirenti, giudici, corti…

Quel che resta dopo la morte di Riina

Di Salvatore “Totò” Riina si è scritto e raccontanto quasi tutto: libri, film e serie televisive negli anni ci hanno descritto le atrocità di cui “il capo dei capi” è stato capace. Quello di cui forse non siamo, o vogliamo, essere tutti completamente coscienti è il segno che la sua storia lascia in noi, in…

23 maggio 1992: ogni fatto umano non è invincibile

Il 23 maggio in Italia viene associato ad un solo anno, il 1992: anno di terremoti veri e propri, culminati – o forse generati – da una strage che ha sventrato non solo l’autostrada che porta dall’aeroporto di Punta Raisi a Palermo, ma l’Italia intera. La storia che ha portato a questa strage è, purtroppo,…