Elon Musk e WFP: 6 miliardi possono far la differenza?

6 miliardi di dollari possono salvare il mondo dalla fame?

Spoiler: probabilmente no, ma aiuterebbero a gestire la crisi di carenza di cibo dovuta alla povertà che 42 milioni di persone stanno affrontando in questo momento. Questo è il calcolo del World Food Programme (WFP). Per ottenere una simile somma, il direttore Beasley si è rivolto ai più ricchi imprenditori con un Tweet a cui Elon Musk ha risposto.

Ne è scaturito uno scambio di tweets riguardante l’impiego del WFP delle donazioni, la trasparenza delle organizzazioni che le gestiscono e il valore che questa cifra avrebbe per chi ha un patrimonio di 243 miliardi.
Ce ne parla @anna_franzu
@WFP
#thepasswordunito #thepassword #unito #annafranzutti #ElonMusk #fame #donazioni #accountability @worldfoodprogramme

TOward2030 – Il Goal 2: Sconfiggere la fame

Sconfiggere la fame è il secondo obiettivo dell’Agenda 2030, il programma per lo sviluppo sostenibile sottoscritto dai Paesi membri dell’ONU.
Il Goal 2 ha come obiettivo quello di attirare l’attenzione sull’urgenza di porre fine alla fame nel mondo, raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione e promuovere un’agricoltura sostenibile.
L’obiettivo “Fame Zero” è ancora lontano, ma per dare una lettura positiva al Goal 2, nel progetto Toward2030, si è partiti dalla necessità di guardare con speranza al futuro.
Per il Goal 2 i 4 artisti del collettivo Truly Urban Artist, hanno realizzato la loro opera di arte urbana in un luogo vicino al mercato di Porta Palazzo, così antico e al contempo così globale, che rappresenta ancora di più un motivo di riflessione artistica ed etica.
Scopriamo insieme l’opera “Cultus” grazie al nuovo articolo di @elenadeliauba

@trulydesigncrew
@toward.2030
#trulydesigncrew #trulyurbanartist #cultus #goal2 #nohunger #sconfiggerelafame #toward2030 #agenda2030 #onu

Mug-Cake: ricette per studenti affamati

Siamo onesti: cucinare è un cruccio per molti studenti fuori sede. Questo non perchè non amiamo fare delle grandi scorpacciate, ma purtroppo, spesso, gli unici strumenti che si hanno a disposizione sono una padella e, per i più fortunati di noi, il microonde. Ecco come mai la nostra alimentazione, durante il periodo universitario e, in…