Bury your gays

Da più di un secolo i personaggi LGBT sono vittima del tropos Bury your gays, che li vede morire poco dopo il loro coming out o l’ufficializzazione di una relazione con un personaggio dello stesso genere. L’articolo prende in esame alcune delle opere più recenti per rintracciare le origini di questo stereotipo e per cercare di capire perché è così dannoso per la comunità. Attenzione: spoiler!

#tropos #lgbt #cinema #serietv #libri #comingout #Buryyourguys

I pugni in tasca: un’opera giovanile

“I pugni in tasca”, uscito nel 1965, è il film d’esordio di Marco Bellocchio: un ritratto psicologico acuto, profondo e inquietante di una famiglia e dell’Italia dell’epoca.

Nel suo nuovo articolo la nostra redattrice, Sofia Racco, ci descrive la pellicola esplorandone tematiche e significati e raccontandone i personaggi.

#ipugniintasca #film #bellocchio #marcobellocchio #cinema #cannes #cinemadautore #cinemaitaliano #ThePassword #ThePasswordUnito

@museocinema
@the_italian_cinema
@cabiria_magazine
@torinofilmlab
@mubiitalia
@locchiodelcineasta

MCU e la svolta del Multiverso

Il Marvel Cinematic Universe è attualmente uno dei pochi universi cinematografici che nel corso degli anni è sempre riuscito con le sue produzioni a mantenere costante l’interesse del pubblico. Iniziato tutto nel 2008 con Iron Man attualmente il #MCU conta attualmente ventotto lungometraggi e sei serie originali disponibili in streaming sulla piattaforma #Disney+. Terminata la corsa alla ricerca delle Gemme dell’Infinito e posto fine alla minaccia di Thanos gli eroi di casa #Marvel si stanno addentrando nei territori inesplorati del Multiverso.
Il nostro redattore Marco Badini ripercorre alcune delle tappe principali della storia cinematografica dei Vendicatori, giunti ora alla Fase 4 delle loro avventure, riflettendo su quello che potrebbe essere il loro futuro.

#marvel #mcu #film #avengers #cinema #disney

Estate in città: il racconto della periferia tra cinema e rap

Il caldo estivo è ancora più afoso quando vivi nelle periferie della città, soprattutto se sei un giovane che si sente in trappola tra i palazzoni dei sobborghi. Di questo e di musica parla il cortometraggio “Estate in città”, vincitore dell’ultima edizione del Piemonte Film Festival. Ce ne racconta la nostra redattrice @cate_a.m nel suo ultimo articolo.

#estateincitta #cortometraggio #piemontefilmfestival #sociale #attualità #Torino #sociale #recensione #cinema #film #musica #trap #rap #periferia #ghettizzazione #degrado #degradosociale #LorenzoRadin #SamueleZucchet #Vallette #caterinamalanetto #thepassword #thepasswordunito

The Help: la concezione della figura femminile

Diretto da Tate Taylor e tratto dall’omonimo bestseller di Kathryn Stockett, The Help esce per la prima volta nelle sale cinematografiche nel 2011. Il film si propone di raccontare la situazione delle donne nere che negli anni ’60 lavoravano come domestiche presso le famiglie bianche.
I temi sono quindi il razzismo, le donne e l’emancipazione. In particolare, in questo articolo le nostre redattrici @em.agli e @_gaiabertolino ci parleranno di come The Help può diventare lo specchio delle discriminazioni di genere del tempo in cui è ambientato.

#TheHelp #film #donne #discriminazionedigenere #doppiostandard #anni60 #thepasswordunito #emilyagli #gaiabertolino

West side story 2021: come si rifà un classico

Dopo due anni di attesa e ritardi dovuti alle restrizioni per la pandemia, a dicembre 2021, è finalmente arrivato nelle sale il remake di “West side story”, famosissimo film del 1961 a sua volta basato sul musical campione di incassi del 1958.

“West side story” rivisita Romeo e Giulietta narrando la storia di Tony e Maria, affiliati a gang giovanili rivali nella New York degli anni ’50 che si innamorano nonostante la rivalità tra i loro amici e le loro famiglie.

Diretto da Steven Spielberg e sceneggiato da Tony Kusher, West Side Story 2021 riesce a scrollarsi di dosso i dubbi che accompagnano solitamente i remake di grandi classici amati dal pubblico e ci propone un film bellissimo visivamente, in perfetto equilibrio tra il rispetto dell’originale e l’esigenza di adattamento per il 2021.

Se volete saperne di più sul perché West Side Story 2021 è un appuntamento imperdibile, non perdetevi il nuovo articolo di @_ginevragatti

#westsidestory #westsidestory2021 #stevenspielberg #ritamoreno #jeromerobbins #leonardbernstein #stephensondheim #jets #wss #musical #broadway #remake

“Trapped”: la serie da guardare se soffri di mal di natura

Recentemente è approdata su Netflix una serie che curerà (o forse peggiorerà) ogni vostra nostalgia o desiderio di paesaggi incontaminati e natura selvaggia, una sorta di mal d’Africa che qui, però, ha come protagonisti i ghiacci del nord.

Ginevra Gatti ci parla di “Trapped”, serie islandese in due stagioni semi-antologiche che segue le indagini di un burbero poliziotto di un piccolo villaggio sperduto tra i ghiacci di fronte a spaventosi omicidi. La serie riesce a combinare elementi tipici del genere nordic noir con altri più tipicamente “americani”, con un risultato avvincente e assolutamente perfetto per il binge watching.

#trapped #trappednetflix #trappediceland #trappedserietv #netflix #tv #tvshow #serietv #islanda #nordicnoir #nordicthriller #iceland #natura #nature #wilderness #ThePassword #ThePasswordUnito

Tag, si invecchia quando si smette di giocare

Giocare ci mantiene giovani. Non è solo un gran esercizio, sia fisico che mentale, ma è da sempre anche un mezzo utilissimo per stringere amicizie.
Amicizie che, nel caso dei protagonisti di questo film, possono durare anche per molti molti anni. La nostra redattrice Noemi Tron ci racconta il film comico “Tag” (“Prendimi” nella versione italiana) in cui cinque amici giocano una partita da trent’anni, tratto da una storia vera.
Il segreto? Non smettere mai di giocare.

#tag #prendimi #movie #film #cinema #filmcomico #amici #amicizia #acchiapparella #celhai #partita #2018 #storiavera #wallstreetjournal

Con Carla la danza va anche al cinema

«L’immagine di lei che tutti hanno è quella della danzatrice angelicata, vestita di bianco, sorriso delicato e occhi profondi: ma cosa c’era dietro? In pochi lo sanno, noi con il nostro film abbiamo voluto mostrarlo».
Domenica prossima 5 dicembre 2021 la danza, classica, torna sui grandi schermi televisivi. Rai1 darà in prima serata il film “Carla” uscito lo scorso novembre nelle sale cinematografiche per soli tre giorni. La redattrice Federica Siani ci racconta del cortometraggio che si fa omaggio a colei che è stata una delle più riconosciute e affermate ballerine nel nostro paese e che con la sua eleganza ha portato il balletto italiano al di fuori dei confini nazionali. Per questa occasione, l’attrice Alessandra Mastornardi interpreterà la Fracci.

#carlafracci #alessandramastronardi #carlailfilm #teatroallascala #cinema #danza classica