Shakespeare secondo Kurosawa

Akira Kurosawa, regista giapponese dalla lunga e acclamata carriera, ha spesso usato la trama di maggiori opere letterarie e teatrali come spunto per i suoi film: possiamo ricordare per esempio L’Idiota, film del 1951 tratto dall’omonimo romanzo di Fedor Dostoevskij; oppure I bassifondi del 1957, tratto dall’opera teatrale di Gorkij. Nessuno però sembra aver influenzato…

Il destino dell’arte tra Catherine Deneuve e Solid Snake

Jean-Luc Godard una volta disse che la grande differenza tra televisione e cinema è che mentre la prima non crea altro che oblio, il secondo crea ricordi, basando la linea di demarcazione sulla capacità dei film, trattandosi di vera e propria arte di suscitare emozioni e suggestioni nello spettatore, tali da radicarsi nella memoria in maniera non dissimile…

Tokyo Blues: Il labirinto di Murakami e Yoshimoto

«L’origine del labirinto è dentro di te. Ciò che è fuori di te è una proiezione di ciò che è dentro di te, e ciò che è dentro di te è una proiezione del mondo esterno. Perciò, spesso, quando ti addentri nel labirinto che sta fuori di te, finisci col penetrare nel tuo labirinto interiore….