Il futuro è (circa) adesso: le automobili senza pilota

Forse non tutti ricorderanno Supercar, storico telefilm anni ’80, in cui il protagonista si spostava a bordo di un automobile (una nera e affascinante Pontiac Firebird Trans-Am) in grado, tra mille meraviglie tecnologiche, anche di muoversi autonomamente grazie a un autopilota installato nel computer di bordo. Dopo circa tre decenni, non è più una cosa…

Il futuro è (circa) adesso: L’uomo su marte

Doveva essere il nuovo traguardo dopo la luna. Già prima dello storico allunaggio dell’Apollo, alla NASA ci si interrogava su metodi per arrivare anche lì, come gradino successivo della “corsa allo spazio”. La “resa” dei russi, che hanno rinunciato all’esplorazione con equipaggio, concentrandosi invece sulle stazioni spaziali e su una presenza in orbita meno transitoria…

Il futuro è (circa) adesso: il cyborg

Il termine cyborg venne coniato nei primi anni ’60. Ai tempi era vista come la nuova frontiera per l’esplorazione di ambienti inospitali, un insieme di “potenziamenti” tecnologici strettamente interconnessi col fisico umano per permettere la sopravvivenza nello spazio esterno o su pianeti normalmente inabitabili. Ma i tempi non erano maturi e la figura dell’essere a…