Nudo su Instagram, il social censura il curvy. È #Instabodyshaming?

Negli ultimi tempi si sta lottando sempre di più per abbattere i canoni che impongono un modello di bellezza irraggiungibile, ma per ogni passo avanti sembra che se ne compia uno indietro e che il body shaming sia un avversario arduo da battere. Questa volta è stato Instagram a finire al centro delle polemiche a causa di nudi censurati.
Qualcuno ha mostrato troppo, o ciò che si è visto non era un corpo scultoreo? La seconda ipotesi.
La modella plus size Nyome Nicholas-Williams si è vista censurare da Instagram una foto che la ritraeva in topless con un braccio a coprire il seno, e la stessa situazione è capitata a Celeste Barber, comica australiana. Le stesse pose non vengono al contrario censurate quando sono ritratte donne magre e bianche.
Pare comunque che i social si siano affrettati a prendere posizione: in un post del 28 ottobre Nyome ha entusiasticamente reso pubblico che «Oggi è il giorno in cui Instragram e Facebook cambiano la loro politica per assicurare che tutti i tipi di corpo –cioè i corpi neri over size- saranno trattati equamente sulle piattaforme».

La storia di Sébastien Jacques (e Giulia Valentina)

Quella che leggerete è una storia di coraggio e solidarietà, che porta un messaggio di speranza. Non è forse proprio quello di cui abbiamo bisogno in questo periodo storico? Ma facciamo un passo indietro. Era il 2010 quando Sébastien Jacques, un giovane canadese studente del Virginia Tech College di Blacksburg, dove era entrato con una…

CoVisions_19: quando la creatività salva dalla quarantena

Noi tutti, studenti e non, stiamo cercando di emergere dagli abissi profondi in cui questa quarantena ci sta trascinando. Proviamo a riaffiorare buttandoci a capofitto negli allenamenti, nelle dirette di artisti e influencer e nelle tanto amate, quanto odiate, videochiamate con amici e parenti. Oggi The Password vorrebbe però darvi una via alternativa: CoVisions-19. È…