La settimana lavorativa di quattro giorni funziona?

Lavorare tanto non è sinonimo di lavorare bene: lo mostrano i dati. L’Italia è il paese in cui si lavora di più ma non il più produttivo. Questo è uno dei motivi per cui si discute della possibilità di ridurre la settimana lavorativa a quattro giorni.
Attraverso tre casi tipo (Spagna, Scozia e Belgio) la nostra redattrice Natasha Asunis ci mostra i lati positivi e negativi di questo nuovo fenomeno.

#settimanalavorativa #lavoro #OCSE #Eurostat #produttività #thepassword #thepasswordunito #natashaasunis

Lavorare nel mondo della moda con @FashionEl: l’intervista

Vorresti lavorare nel mondo della moda ma non sai da dove cominciare? Non sei solə, sono moltissimi i giovani e le giovani che si chiedono come avvicinarsi a questo settore apparentemente molto chiuso.

Esiste una realtà online, @fashionel, che aiuta con consigli, e non solo, tutti coloro che hanno questa aspirazione. Elena, fashion career coach e founder di questo progetto, è una ragazza giovane e intraprendente che non solo ha trovato lavoro nel settore come merchandiser per un’azienda di moda, ma aiuta tantə altrə ragazzə a realizzare quello che lei ha già ottenuto.

La nostra redattrice, Alessandra Picciariello ( @_style_aholic_ ), ha avuto il piacere di intervistarla e ci racconta di lei e di FashionEl in quest’articolo.

#fashion #lavoro #job #jobopportunities #fashioncareercoach #fashionel #moda #interviste #ThePassword #ThePasswordUnito

“Abbiate progetti più grandi di voi”: le parole del fondatore di Satispay

Fino a pochi anni fa sembrava un’utopia uscire di casa senza portafoglio, pagare il panettiere con un click e dividersi le spese tra amici direttamente dal cellulare. Un gruppo di ragazzi ha invece deciso di sognare in grande, sfidando le leggi del mercato del tempo: nasce così Satispay, il primo network di pagamenti online.

Tramite la nostra redattrice Matilde Benedetta Botto, il CEO dell’ex-startup ci racconta le difficoltà incontrate durante il suo percorso e i consigli per chi ha idee che potrebbero rivoluzionare il mondo.

Il filo del suo discorso è l’importanza dell’ambizione: “non abbiate paura di puntare in alto, di avere sogni più grandi di voi: solo così potrete davvero realizzare i vostri obiettivi”.

#satispay #startup #innovazione #tecnologia #interviste #imprenditoria #sognaingrande #ispirazione #successo #coraggio #dreambig #thepassword #thepasswordunito #unito

Worker Lives Matter: i cinesi dicono basta allo sfruttamento sul lavoro.

I lavoratori cinesi, riunitisi nel movimento dei “Worker Lives Matter” sono pronti a condannare la cultura del “996” che da sempre spinge i cittadini a fare estenuanti orari di lavoro, dalle nove del mattino alle nove di sera per sei giorni a settimana.
La redattrice Natasha Asunis (@natasunis) ci parla di questo fenomeno e dei suoi effetti nella Cina contemporanea.

#996 #workerlivesmatter #cina #rpc #lavoratori #lavoro #sfruttamento #alibaba #attualità #thepassword #thepasswordunito

Être une femme ambitieuse: volonté à réprimer ou nécessité à exiger?

Depuis les année 80 les femmes sont entrées dans le monde du travail même dans des rôles importants. Cette nouvelle situation a remis en question l’autorité masculine. Les femmes fortes et ambitieuses font peur, donc on essaie d’en refréner l’atteinte par n’importe quel moyen.

L’une des solutions peut être celle de développer une nouvelle école qui ne s’appuie pas sur les stéréotypes.

Giulia Garjona, avec cet article, nous explique ce changement et pourquoi il est primordial de fare face à cette problématique

#giuliabarjona #donne #violenza #paritàdeisessi #diritti #femminismo #maschilismo #disuguaglianze #lavoro #società #unito #thepassword#thepasswordunito

Il prezzo della schiavitù

Alcune settimane fa, il senatore Matteo Renzi ha definito l’Arabia Saudita di Bin Salman la “culla di un nuovo Rinascimento”. Quanto c’è di rinascimentale in Arabia Saudita?
L’ex-Premier non è il solo ad elevare a modello di progresso molte di quelle futuristiche città del Golfo, ma dietro ai suggestivi skyline si nasconde una drammatica realtà fatta di abusi, violenze e incessanti vessazioni, il tutto legalizzato dal sistema della “kafala”.
Di che cosa si tratta?
In questo articolo @ashraf_rami ci mostra l’altro volto delle lussuosissime città della penisola dei re e degli emiri.

#ArabiaSaudita #MatteoRenzi #BinSalman #kafala #lavoro #immigrati #dirittiumani #sfruttamento # schiavitù #Thepassword #Thepasswordunito
@amnestyitalia @amnesty_international_torino @humanrightswatch @Matteorenzi @Aboubakar_soum @siscounito

Smart-working e influenze sociali: sarà davvero la pratica del futuro?

Durante il 2020 lo smart-working ha salvato molte aziende e garantito uno stipendio a molti lavoratori, ma può davvero diventare una pratica di lavoro del futuro? Siamo davvero pronti a questo cambiamento? Secondo alcune considerazioni la necessità di muoversi e incontrare persone, soprattutto a seguito della pandemia, sarebbe necessaria per il benessere psico-fisico di molti.

#attualità #covid19 #lavoro #pandemia #smartworking #2020 #marinalombardi

Ripercussioni del Covid sulle donne: Una stanza tutta per sé

Nel suo nuovo articolo, Ginevra Gatti riflette su come leggere Una stanza tutta per sé, in questo periodo, possa portare a una riflessione sull’impatto della pandemia sull’emancipazione femminile.

Questa emergenza globale ha portato molti adolescenti a partecipare alle attività didattiche da remoto; tuttavia, i dati sembrano mostrare che ciò abbia ripercussioni soprattutto sulle ragazze, che, quest’anno, hanno abbandonato la scuola in numero massiccio rispetto agli anni precedenti.

Per quanto riguarda invece le donne adulte, si stima che le dimissioni femminili siano aumentate del 4,5% solo tra lo scorso dicembre e gennaio di quest’anno. Ciò sarebbe anche dovuto al fatto che sono proprio le donne, nel momento in cui le scuole sono chiuse, ad avere la tendenza a sacrificare il proprio lavoro per dedicarsi ai figli.
Una stanza tutta per sé ci ricorda quali sono gli spazi di cui abbiamo bisogno e che, in smart working e in DAD, vengono meno.

H&M sta davvero diventando più ecosostenibile?

In seguito al crollo del Rana Plaza del 2013 l’azienda svedese H&M sembra aver adottato politiche a favore della sostenibilità ambientale e del rispetto dei lavoratori.
Uno sguardo critico nei confronti della linea d’abbigliamento “Conscious”. Riuscirà H&M a diventare un’azienda climate positive entro il 2040?