Potere alle parole (giuste)

Mai come in quest’ultimo anno abbiamo capito l’importanza di scegliere le parole giuste, tanto da avere la necessità di crearne di nuove, in un vero e proprio “glossario della pandemia”.

Se da un lato c’è l’intuizione che esista una realtà a sé stante, la cui esistenza è indipendente dal modo in cui la descriviamo, dall’altra c’è la constatazione che i nomi che diamo alle cose non sono quasi mai semplici etichette, ma gesti sociali veri e propri, che guidano il modo in cui interpretiamo il mondo.

In che modo il linguaggio partecipa alla creazione della realtà, e perché – per dirla alla Nanni Moretti – “le parole sono importanti”?

Ce ne parla Rebecca Boazzo nel suo nuovo articolo.

#linguaggio #linguistica #poterealleparole #leparolesonoimportanti #veragheno #linguaggioinclusivo #inclusività #comunicazione #sociolinguistica #linguaitaliana #glossario

@a_wandering_sociolinguist

DALL’ANTI-LINGUA DEGLI UFFICI AL MOSTRO AZIENDALESE

Circa cinquant’anni fa su “il Giorno” Calvino pubblicava “l’Antilingua”, ironica e squisita antologia del parlar chiaro, ovvero: simulata conversazione fra un uomo comune ed un brigadiere, il quale – registrando a verbale ciò che il cittadino gli dichiara- si riserva di tradurre le sue parole nella non-lingua burocratica. Lo scrittore denunciava come, di fronte alla…

Perché leggere Dante oggi

Affrontare la Divina Commedia, misurarsi con Dante, è, come per tutte le grandi opere dell’umanità, approfondire la conoscenza di noi e della storia, scoprire una dimensione dell’uomo.  Anna Maria Chiavacci Leonardi Non è di certo facile parlare di Dante Aligheri, un poeta che fu così grande da lasciare, a volte, completamente spiazzati. Dante è stato…