La (non) vita dei campi profughi e la scuola che salva i giovani

Il nuovo articolo di Anna Franzutti ci racconta di un progetto che incentiva l’istruzione e la creatività dei ragazzi che vivono nei campi profughi. Still I rise è un’organizzazione indipendente con l’obiettivo di favorire l’educazione in alcuni dei punti più critici del pianeta. Dall’hotspot di Samos, dove tutto è iniziato, alla Siria e la Turchia, ma il progetto si sta espandendo. Da Mazí, la prima scuola costruita da Still I rise, è nata una mostra che ha fatto il giro del mondo testimoniando la vita quotidiana dei ragazzi di un campo profughi, raccolta in un libro i cui guadagni contribuiscono a finanziare il progetto educativo.
@anna_franzu #annafranzutti @govoninicolo @letsnick @stillirisengo #thepassword #thepasswordunito #unito #campoprofughi #migranti #scuola #minori #diritti #umani #volontariato #organizzazioni #educazione #futuro

Solidarietà sotto processo nella Fortezza Europa

Non è la prima volta che la democraticissima Europa viene sospettata di violare i diritti umani e di tentare di spingere lontano da sé il problema dei flussi migratori. Viviamo forse in un periodo storico contraddittorio – caratteristica peraltro comune a molte epoche – in cui a prima vista sembra che forze sovraniste e anti-migratorie…

L’Unione Europea ha commesso crimini contro l’umanità?

Lo scorso 3 giugno è stata presentata un’accusa alla Corte Penale Internazionale rivolta all’Unione Europea e a determinati Stati membri – Italia, Germania e Francia – per la morte di migliaia di persone negli ultimi anni nel Mar Mediterraneo. Gli autori principali della denuncia sono i due giuristi Juan Branco, che ha precedentemente lavorato per…

Pena di morte, cosa ci dice il report di Amnesty International

Amnesty International ha da poco pubblicato il suo annuale report riguardante la pena di morte e il suo utilizzo nel mondo. Il rapporto dell’ONG nata agli inizi degli anni ’60 rivela che il numero delle esecuzioni capitali sta diminuendo: si è registrato di fatti un calo del 30% rispetto alle esecuzioni praticate nel 2017. I…

SeaWatch e Open Arms, cronaca di due emergenze umanitarie

Negli ultimi mesi le acque del Mediterraneo hanno conosciuto e avuto a che fare con le storie di più di 400 profughi, tutte dettate dalla disperazione e guidate unicamente dalla speranza di trovare un approdo, un nuovo inizio per se stessi e per la propria famiglia. Una seconda opportunità per ricominciare, lontani dai Paesi d’origine,…

AIFO – oltre la lebbra, per i diritti degli ultimi

  Al giorno d’oggi i media e i mezzi d’informazione trattano le più disparate tematiche tendendo a sottolineare l’egoismo e il profitto che si cela dietro a determinati fatti. Dal gossip alla politica, viene sempre dato maggior spazio alla notizia scandalosa piuttosto che a nuovi personaggi o a gruppi che in realtà operino attivamente per…