Il segreto confessionale: quando a confessare è un assassino

Ci confessiamo. Diciamo i nostri peccati a colui che fedelmente ci ascolta. Ma se il peccato commesso fosse un crimine spregiudicato? Il parroco dovrebbe rivolgersi a chi di dovere oppure far fede al proprio ministero non denunciando l’accaduto? Non c’è risposta giusta o sbagliata.
Ma si ci si può ragionare sopra leggendo l’articolo della nostra redattrice Giulia Arduino.

#SegretoConfessionale #Confessione #ChiesaCattolica #SigilloConfessionale #Segreto #GiovanniNaponuceno #Palermo #Omicidio #peccatore #thepassword #thepasswordunito

L’eredità di padre Pino Puglisi, detto 3P

Oggi, 28 anni fa, un prete minuto con le orecchie grandi e un cuore ancora più grande, veniva assassinato davanti al portone di casa sua dai sicari di Cosa Nostra.
La sua colpa? Aver puntato sui giovani, aver cercato di togliere dalla strada e dal giro della malavita quanti più ragazzi possibile, aver messo in pratica i precetti del Vangelo.
Padre Pino Puglisi, detto 3P, è stato il primo prete assassinato dalla mafia e oggi, nel giorno del suo 84° compleanno e anniversario di morte, vogliamo ricordarlo con l’insegnamento più grande che ci ha lasciato: se ognuno fa qualcosa…
Leggi perché è stato definito un prete antimafioso e in che modo ha sfidato Cosa Nostra nell’articolo di @beblitzz.

#3p #padrepinopuglisi #mafia #antimafia #cosanostra #palermo