Il silenzio sulla lunga, faticosa resistenza di Afrin

Il 20 gennaio sono iniziati i bombardamenti dell’esercito turco nel cantone di Afrin (Siria del nord) nell’ambito di un’operazione chiamata “ramoscello d’ulivo”, diretta –a detta di Ankara– a cacciare i terroristi che lì risiedono. Con un solo particolare: ad Afrin non c’è nessun terrorista, a meno di non considerare tali i combattenti curdi, da sempre…