Distorsioni mediatiche

La disinformazione è ormai parte della società ed è l’ingrediente principale di questi ultimi mesi nella propaganda russa.

Riceviamo una quantità talmente grande di informazioni al giorno d’oggi che non sappiamo più distinguere il vero dal falso. I tweet e le storie che scorriamo annoiati, i titoli contraddittori dei giornali e i video manipolati ci attirano e al contempo ci confondono.

A parlarne è la nostra redattrice Maria Ottaviano nel suo articolo “Distorsioni mediatiche”.

#socialmedia #fakenews #disinformazione #misinformazione #disinformation #verità #propaganda #guerraucraina #ThePassword #ThePasswordUnito #unito

Artivismo: l’arte scende in campo

L’arte non è solo rappresentazione, ma anche responsabilità.

In queste settimane alcuni artisti contemporanei hanno messo all’asta le loro opere per aiutare l’Ucraina, altrettanti street artist hanno rivendicato sui muri il loro “no” alla guerra, e si è molto discusso delle opere d’arte russe nei musei italiani e non solo.

In che senso l’arte può fare politica e cosa si intende con il termine “artivismo”? Ce ne parla Rebecca nel suo ultimo articolo.

#arte #artecontemporanea #streetartist #ucraina #art #banksy #artivismo #attivismo #politica #vincenzotrione #streetart #pace #peace #ThePassword #unito #ThePasswordUnito

Guerra in Ucraina: le ripercussioni nello sport

L’invasione dell’Ucraina da parte della Russia ha gettato il mondo in un clima di grandissima paura. Da quella mattina del 26 febbraio è iniziata una guerra, che ha investito tutti i settori della nostra vita, dall’ambito economico fino a quello politico, passando per quello dell’informazione. In questo articolo il nostro redattore Matteo Revellino racconta quali sono stati gli effetti e le conseguenze maggiori che questo conflitto ha portato nel mondo dello sport.

Dal calcio alla pallavolo, dalla Formula1 al basket, tutto il mondo dello sport ha aspramente condannato la guerra, prendendo delle decisioni molto importanti contro la Russia.

#sport #olimpiadi #russia #guerra #ucraina #russiaucraina #calcio #pallavolo #basket #formula1 formulauno #olimpiadi #paraolimpiadi #olimpiadirussia #parolimpiadirussia #putin #thepassword

Come stanno vivendo i cittadini russi? Intervista ad una studentessa di San Pietroburgo

Immaginate di essere all’estero, provare a pagare in un negozio e, improvvisamente la tua carta non funziona più. Provi allora a prelevare, ma neanche questo si può fare. È successo ai cittadini e le cittadine russe fuori dal territorio del Paese dallo scoppio del conflitto, a causa delle sanzioni contro una guerra che non hanno deciso loro e su cui non hanno nessuna influenza. @anna_franzu ha intervistato una studentessa russa attualmente in Svezia per capire meglio come la situazione internazionale impatta sulla vita dei comuni cittadini.

#thepassword #thepasswordunito #unito #annafranzutti #Russia #Ukraine #guerra #invasione #sanzionieconomiche #banche

@osservatoriorussia

Ucraina: musica contro la guerra

La musica avvolge l’Ucraina, le stringe la mano, la accarezza. Sono molte le iniziative prese da parte di tutto il mondo musicale per mostrare solidarietà nei confronti del popolo ucraino invaso dalle forze russe. Sebbene si trattino principalmente di idee dal valore simbolico, le raccolte fondi e le opere benefiche non sono mancate. Musicisti di fama mondiale e non si sono scontrati artisticamente per promuovere la pace a suon di musica. In questo articolo il nostro redattore Francesco Trono ci parla di come la scena musicale, l’arte, si sia mossa durante questo periodo complicatissimo.

#guerra #ucraina #musica #sting #russia #davidemartello #guerrainucraina #francescotrono #thepassword #thepasswordunito

Ucraina, la guerra è (anche) sui social

Oggi la guerra russo-ucraina si disputa anche sul piano dell’informazione: il feed diventa un vero e proprio campo di battaglia parallelo, coinvolgendo il mondo intero nella cosiddetta “guerra social”, scritta in tempo reale sui social network.

Ma è possibile informarsi online, approfondendo e senza perdere la complessità dell’evento?
Che ruolo svolgono i social media nella narrazione del conflitto a cui stiamo assistendo in questi giorni?

Ce ne parla Rebecca nel suo nuovo articolo al link in bio, consigliando 5 fonti social (attendibili) per restare aggiornati, senza farsi sopraffare dalle notizie.

#guerrasocial #russiaucraina #ucraina #russia #cyberwar #wartok #informazione #informazioneguerra #geopolitica #willita #livetweeting #infodemia #infomania #thepassword #thepasswordunito #unito

Tag @will_ita @ispigram @ilpost @silviabocc @miaceran

Guerra in Ucraina: intervista a Simone Pieranni.

Il 2 marzo 2022, la nostra redattrice @malvim95 (Malvina Montini) ha avuto l’occasione di intervistare Simone Pieranni (@simonepieranni) e parlare con lui di quello che è l’attuale scontro in Ucraina.

#ucraina #russia #guerra #intervista #cina #usa #nato #ue #guerra #thepassword #thepasswordunito #malvinamontini

Guerra in Ucraina: come aiutare

Lo scorso 24 febbraio la Russia ha dichiarato guerra all’Ucraina. Sono giorni di grande tensione, sofferenza e confusione. Le persone scappano verso ovest in cerca di rifugio, altri invece hanno deciso di restare, combattendo per la propria terra.
Le comunità internazionali restano a guardare sbigottite lo sviluppo degli eventi.

Ci sentiamo impotenti… ma possiamo fare qualcosa? Come possiamo aiutare? In quest’articolo la nostra redattrice Silvia Gasparini Casari (@capestia) ha cercato alcune tra le associazioni benefiche verificate che stanno raccogliendo fondi per l’emergenza ucraina.
Chiunque volesse donare può seguire i riferimenti spiegati punto per punto nell’articolo.

@razom.for.ukraine @voicesofchildren @unitedhelpua @sunflowerofpeace @soleterre_onlus @caritasmilno @amicideibambini @weworld.onlus @savethechildren @unicefitalia @crocerossaitaliana

#ucraina #ukaraine #russia #europa #guerra #onu #nato #crisiucraina #ong #crisiumanitaria #solidarietà #unchr #helpukraine

Olimpiadi Pechino 2022: lo sport che fa politica

Mentre a Pechino, nelle ultime settimane, si correva per aggiudicarsi una delle ambite medagli olimpiche; le tensioni tra Russia e Ucraina hanno continuato a crescere.

Se in questo secondo caso i problemi erano dati dall’imminente conflitto, nel primo caso russi e ucraini hanno lanciato un messaggio di pace con l’unica arma che possiede un atleta: l’agonismo. Al termine delle gare di freestyle e skeleton, infatti, tre atleti hanno posto l’attenzione sulla situazione attuale.

È davvero possibile separare lo sport dalla politica?

La Russia dal finestrino

La ferrovia Transiberiana è famosa in tutto il mondo: attraversa ben 8 fusi orari e misura 9288 km. Il viaggio parte da Mosca, si attraversa tutta la Russia e si arriva a Vladivostok, sul Mar del Giappone.
La sua costruzione inizia nel 1891 per poi terminare completamente nel 1916 con un carissimo prezzo in termini di vite umane.
Durante i 7 giorni di viaggio è possibile vedere un susseguirsi di paesaggi magnifici che faranno da cornice ad un’esperienza in cui sarà possibile entrare a contatto con circa 190 popoli e numerosissime culture.
La nostra redattrice Natasha Asunis ce ne parla nel suo nuovo articolo.

#ferroviatransiberiana #Russia #Siberia #viaggi #cultura #paesaggi #lagobajkal #Vladivostok #Mosca #popoli #thepassword #thepasswordunito #natashaasunis