Il bavaglio alla cultura non funziona su Minecraft

La censura è un affare vecchio come il mondo: da quando esistono governi più o meno autoritari, la libertà di pensiero e di espressione sono sempre state ingabbiate e limitate. Le idee hanno il potere di far riflettere le persone, e il popolo pensante è nemico dell’autorità imposta. Ancora oggi, nel mondo apparentemente sempre più…

Come l’economia cambia per il coronavirus

Cosa possiamo imparare dall’emergenza che stiamo affrontando? Quali sono le misure economiche messe in campo da chi, come l’Italia, sta facendo i conti con gli effetti dell’epidemia? Facciamo chiarezza su come il nostro e gli altri paesi hanno intenzione di salvaguardare l’economia nazionale e le imprese che ne fanno parte.  Parliamoci chiaro, l’economia globale risentirà…

Defender Europe 2020, la verità oltre i complotti

Il momento migliore per inculcare una menzogna è quando la concentrazione è diretta altrove e il trasporto delle emozioni è notevole. Lo sa bene chi fa dell’illusionismo la propria professione, ed è ciò che è accaduto in questi giorni. Nel pieno di un’emergenza pandemica i cittadini europei, italiani in prima fila, sono venuti a conoscenza…

“Ipotesi Kazaka”: la prossima mossa di Putin?

Il mondo politico russo è in fibrillazione dopo quanto annunciato lo scorso 15 gennaio dal Presidente della Federazione, Vladimir Putin. Nel corso dell’annuale discorso sullo stato della Nazione, il Presidente russo ha infatti messo in evidenza come la Costituzione adottata il 25 dicembre 1993, necessiti di essere riformata. Le conseguenze non si sono fatte attendere….

La morte di Yelena Grigoryeva

In base al luogo del mondo in cui si vive, in base alla propria cerchia di conoscenze, o in base al modo in cui decidiamo come e dove informarci, la nostra percezione della realtà e del mondo varia. Per quanto riguarda la comunità LGBT, dopo i festeggiamenti di questi mesi, alcuni potrebbero pensare che non…

Ucraina, tra Russia e Europa

Definita come “il ponte tra Russia e Europa”, l’Ucraina rischia oggi il collasso sotto i sentimenti contrastanti della sua popolazione. Dopo la caduta dell’URSS, il paese ha continuato ad avere rapporti stretti con la confinante Russia, ma nel corso dei decenni il fascino europeo ha sedotto sopratutto le nuove generazioni che poco ricordano della RSS…

Gli aeroplani di carta di Telegram contro la censura

Migliaia di aeroplanini di carta lanciati in contemporanea dalle finestre che riempiono la città. Sembra la scena di un film, e in un certo senso lo è davvero. Domenica 22 aprile ha avuto luogo la protesta dei sostenitori di Telegram, app di messaggistica istantanea famosa per il rispetto della privacy degli utenti e per la…

La rivolta del 1956

Il 23 ottobre 1956 intorno alle 15 alcune migliaia di studenti si radunarono e diedero vita a una manifestazione pacifica contro il regime retto da Matyas Rakosi, colui che impersonava il regime comunista sovietico in Ungheria. Di lì a breve migliaia di ungheresi, studenti e non, si uniranno alla manifestazione che presto di trasformerà in…