7 opere d’arte contemporanea a Torino

Sapevate che a Torino ci sono delle chicche d’arte contemporanea?

Erika Manassero ci porta per le strade della città sabauda alla scoperta di sette affascinanti installazioni a cielo aperto.

Tra alberi sospesi, scritte d’ombre e palazzi con piercing sono molti gli angoli della città che ci sorprendono.

E voi, quanti ne conoscete?

#Torino #artecontemporanea #contemporaryart #toro #ondefluttuanti #giardinobaroccoverticale #totalità #baciurbani #eco #hoyeshoy

Innamorato di Torino: Friedrich Nietzsche

Nel suo ultimo articolo Erika Manassero ci mostra come l’amore per Torino possa colpire chiunque, non solo chi vi è nato. Del resto, come sarebbe possibile non rimanere ammaliati davanti ad una città come la nostra, elegante raffinata e misteriosa?
Torino conquisterà il cuore di tanti personaggi illustri, fra i quali il filosofo Friedrich Nietzsche che, dopo aver vagabondato per tutta l’Europa, arriverà a definirla “Il primo posto dove io sono possibile” .
Voi conoscevate questo amore del filosofo?

#friedrichnietzsche #nietzscheatorino #torino #curiositàtorinesi #nietzsche #curiosità #erikamanassero #saubadade

World Press Photo 2021: i finalisti

I finalisti del World Press Photo 2021 sono stati svelati. Più di 4.315 fotografi e 75000 scatti hanno tentato di aggiudicarsi il concorso di fotogiornalismo più famoso al mondo.
Nel nuovo articolo di Antonio Ruggiero scopriamo chi è riuscito a piazzarsi tra i finalisti e ha, ora, la possibilità di vincere uno degli ambiti premi. Le vicende raccontate dagli scatti sono estremamente toccanti e capaci di far immedesimare lo spettatore. Scopriamo insieme quali sono le storie raccontate da alcuni dei migliori fotoreporter al mondo.

Le organizzazioni studentesche di Unito che forse non conosci

La DAD ha stravolto l’università a cui eravamo abituati, che non esiste più. Ma possiamo ancora sentirci parte di una comunità grazie alle organizzazioni studentesche Unito: Rossella Cannella ve ne presenta qualcuna tra le più interessanti, per non smettere di sentirsi coinvolti dalla propria università anche in tempo di duro distanziamento sociale.
Che aspettate, provate ad iscrivervi!

Torino a febbraio si veste di “giallo”

Dal primo febbraio il Piemonte, come ormai noto, è passato in “zona gialla”.
Da allora sono state molteplici le novità e le idee messe in atto nel tentativo di ravvivare la nostra amata Torino. Arianna Arruzza nel suo nuovo articolo segnala le ultime iniziative della città, a partire da “A Torino l’amore profuma di fiori”, l’originale installazione floreale in piazza Castello in onore di San Valentino. Tante inoltre le riaperture dei più noti enti culturali di Torino e provincia dopo quasi tre mesi di chiusura. Tra questi la Fondazione Torino Musei, La Venaria Reale, Palazzo Reale e, non da ultimo, il Museo Egizio, che ha ideato iniziative speciali anche in occasione del Carnevale.
Brutte notizie, invece, per le stazioni sciistiche, la cui riapertura è stata nuovamente rinviata al 5 marzo.

#torino #torinogialla #zonagialla #museoegizio #sanvalentino #thepassword #thepasswordunito #unito

7 motivi per cui dovreste conoscere VanVerBurger (anche se non siete vegani)

Forse li avete già notati appostati nei pressi di qualche parco, oppure sul #lungodora, in un van dipinto di blu che viaggia contro corrente: hanno avviato un’attività ristorativa in pieno lockdown, rifiutano di prendere parte allo sfruttamento dei rider per le consegne a domicilio, uno dei due da piccolo sognava di fare il macellaio, e ora preparano i panini #plantbased più ricercati di #Torino.

Per questo articolo, Alice Tarditi ha intervistato @vanverburger, e ha trovato sette motivi per cui dovreste conoscerli pure voi (anche se non siete #vegan)!

#veganitalia #torinoèlamiacittà #vanverburger

Sportello Ti Ascolto!: intervista a Marco Sassoon

Rivolgersi ad uno psicoterapeuta non sempre è ben visto in Italia. Sentiamo spesso che, per molti, in terapia dovrebbero andarci solo i “pazzi”, perché tutti gli altri disagi psicologici sono risolvibili autonomamente.
Erika Manassero ci racconta, attraverso l’intervista a Marco Sassoon, psicologo e membro dello sportello Ti Ascolto, come spesso il sistema sanitario nazionale non si prenda carico dei casi meno gravi, come situazioni di depressione e, quando lo fa, si affida molto al trattamento farmacologico.
Andare dallo psicologo può risultare molto dispendioso in Italia ma esistono associazioni che cercano di rendere la salute mentale accessibile a tutti.
Lo sportello Ti Ascolto è una di queste realtà che offre assistenza terapeutica accessibile, ma non solo!

Aprire la mente con EquiLibri d’Oriente

L’associazione culturale torinese EquiLibri d’Oriente è pronta per inaugurare un nuovo ciclo di incontri a partire da venerdì 29 gennaio.
Il primo appuntamento sarà trasmesso in modalità online e tratterà il tema “Il culto dei morti nell’Antico Egitto”.
EquiLibri d’Oriente nasce con l’intento di offrire la possibilità di condividere e approfondire diversi aspetti della cultura legata al contesto afro-orientale e promuovere l’attività culturale all’interno della società, favorendo anche l’integrazione della comunità islamica.
In questa occasione Fedoua El Attari, membro dell’associazione, ci racconta cosa ha spinto un gruppo di giovani ragazzi musulmani torinesi, di seconda generazione e con differenti background culturali, a dare vita a un’attività così affermata e sempre innovativa.

Torino in bicicletta – i pericoli

Muoversi in bicicletta, a Torino come in ogni città, ha tantissimi vantaggi (soprattutto in questo periodo!), ma anche alcuni rischi, che non possiamo fare a meno di prendere in considerazione quando giriamo in sella alla nostra bicicletta. Anna Contesso nel suo articolo ce ne presenta una breve lista, condita da divertenti (e irritanti) esperienze personali.
– Le auto in doppia fila… e il SUV che le tagliò la strada;
– I pedoni… e il vecchietto sordo di Piazza Statuto;
– Il pavé bagnato… e il rider sfortunato;
– Le buche, le corsie del tram… e il primo giorno di Università.
Secondo voi quali sono gli altri rischi che si corrono muovendosi in bicicletta in città? Scrivetecelo nei commenti!

Torino in bicicletta – i vantaggi

Muoversi in bicicletta ha tantissimi vantaggi, soprattutto in questo periodo.
Eccovi una breve lista delle cose migliore del pedalare in città, condita da divertenti (e irritanti) esperienze personali.
Ecco le ultime regole per chi usa la bicicletta in città:
– Evitare gli assembramenti… e come gabbare la GTT;
– È green e cheap;
– È veloce… ci metto solo 15 minuti;
– Non bisogna cercare posteggio… e la serata sprecata in Corso Marconi.
Quali sono gli altri vantaggi della bicicletta per voi? Scrivetecelo nei commenti!