PlayStation 5, la rivoluzione di Sony

La next gen videoludica è ormai alle porte anche con l’imminente uscita di PS5. La nuova console di Sony promette prestazioni strabilianti che possano far entrare i videogiocatori in una nuova, spettacolare era del gaming. Le premesse ci sono tutte : una nuova GPU che compete direttamente con la rivale XBOX ed una nuovissima architettura per la CPU. Non solo pregi, ma anche diversi difetti contornano l’uscita della nuova ammiraglia della casa giapponese. Scopriamo insieme i dettagli del prossimo punto di riferimento del gaming su console.

Gli e-sports alle olimpiadi

Le Olimpiadi del 2020 avrebbero dovuto tenersi quest’estate a Tokyo, ma a causa della pandemia di coronavirus, che da inizio anno imperversa su tutto il mondo, la manifestazione è stata rimandata all’anno prossimo. L’edizione di quest’anno avrebbe dovuto affrontare nuove annose questioni, come quella degli atleti transessuali. Per quanto quest’ultima sia un tema di enorme…

Il bavaglio alla cultura non funziona su Minecraft

La censura è un affare vecchio come il mondo: da quando esistono governi più o meno autoritari, la libertà di pensiero e di espressione sono sempre state ingabbiate e limitate. Le idee hanno il potere di far riflettere le persone, e il popolo pensante è nemico dell’autorità imposta. Ancora oggi, nel mondo apparentemente sempre più…

Animal Crossing: unica causa del successo è il lock-down?

Animal Crossing: New Horizons è uscito il 20 marzo per Nintendo Switch e Nintendo Switch Lite e nella settimana seguente si è aggiudicato il primo posto fra i videogiochi più venduti in Italia. Il videogame nipponico ha avuto un grandioso successo in tutto il mondo, infatti in poco più di un mese sono state vendute…

L’OMS e la terapia dei videogiochi, storia di un’incomprensione

Durante queste settimane, i consigli su come ingannare il tempo nell’attesa che i giorni di quarantena arrivino al termine si sprecano. Tra questi, vi è anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità che, dall’alto delle sue competenze in materia, sostiene come i videogiochi possano essere un’ottima “terapia” con cui intrattenersi rimanendo comodamente a casa propria. Con questa…

Ready, Stadia, GO.

Alcuni di noi si ricordano ancora di Blockbuster. Per i più giovani e inesperti (quanto mi fate sentire vecchio…), Blockbuster era una catena di negozi di videonoleggio: quando volevi vedere un film prendevi la macchina, andavi da Blockbuster, affittavi il VHS o il DVD del film, tornavi a casa, lo guardavi e poi lo riportavi…

Macchina 1 – Uomo 0: DeepMind e StarCraft 2

A tutti sarà capitato di guardare almeno una volta nella vita uno di quei film dalla trama scontata dove lo sfidante, novellino e alle prime armi, riesce a battere un avversario professionista con alle spalle migliaia di ore di addestramento. È uno di quei cliché che non passeranno mai di moda perché fa leva sulla…

La rinascita del genere roguelike

Uno degli aspetti più interessanti e controversi nel dibattito videoludico moderno attiene alla difficoltà che devono avere i videogiochi. Dopo un periodo a cavallo tra gli anni ‘80 e ‘90 in cui i titoli richiedevano molta abilità per essere domati al meglio, si è passato dagli inizi degli anni 2000 a rendere più facili, semplificati…

Night in the woods e la salute mentale nei videogiochi

Uscito nel 2017, Night in the woods è il prodotto finale della Infinite Fall, uno studio fondato da Alec Holowka e l’animatore Scott Benson. Finanziato da un crowdfunding su Kickstarter (che raggiunse la quota in meno di un mese), il gioco – un single-player di esplorazione e avventura – ha riscosso molte critiche positive sia…