La più grande vergogna occidentale

 Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha deciso di lasciare mano libera alla Turchia nel Nord della Siria. Solo due mesi dopo aver chiesto (e ottenuto) ai curdi di ritirarsi dagli avamposti di confine per permettere la creazione di una zona cuscinetto tra il Kurdistan siriano e la Turchia, il governo statunitense ha deciso…

Se chi combatte contro l’Isis è socialmente pericoloso

Lo scorso 3 gennaio Davide, Jacopo, “Eddi”, Paolo e “Jack”, cinque ragazzi torinesi, hanno ricevuto una notifica: la procura di Torino ha richiesto per loro la misura di prevenzione della sorveglianza speciale, a causa della loro pericolosità sociale. Il motivo è che, negli scorsi due anni, i cinque si sono recati in Siria come foreign…

La caduta di Afrin

Per comprendere i recenti sviluppi è necessario avere presente la difficile situazione di Afrin, e per questo vi rimandiamo a un nostro precedente articolo. In breve, il 20 gennaio la Turchia ha dato avvio a una potente offensiva (“ramoscello d’ulivo”) contro il cantone di Afrin, una delle regioni che compongono il Rojava (Federazione Democratica della…

Il silenzio sulla lunga, faticosa resistenza di Afrin

Il 20 gennaio sono iniziati i bombardamenti dell’esercito turco nel cantone di Afrin (Siria del nord) nell’ambito di un’operazione chiamata “ramoscello d’ulivo”, diretta –a detta di Ankara– a cacciare i terroristi che lì risiedono. Con un solo particolare: ad Afrin non c’è nessun terrorista, a meno di non considerare tali i combattenti curdi, da sempre…

Cos’è il Rojava e perchè Zerocalcare ci ha scritto un fumetto

Se vi piacciono i fumetti e vi è capitato di aggirarvi per librerie o camminare per il Salone del Libro appena conclusosi a Torino, è molto probabile che vi siate imbattuti almeno una volta in Kobane Calling, l’ultimo lavoro di ZeroCalcare. Pubblicato il 12 aprile e presentato in queste settimane in diverse città italiane, è un resoconto dei due viaggi…