Inspiring Instagram Accounts for Study Motivation

Ogni giorno passiamo mediamente troppe ore scorrendo la home di Facebook, e tra le foto di Leone Lucia Ferragni e le Instagram stories dei nostri artisti preferiti è facilissimo distrarsi da tutto quello che dovremmo fare, come mettere a posto il disordine che seminiamo in casa, lavare i piatti… o fare la spesa. Concentrarsi è difficile quando lo schermo del telefono continua a illuminarsi perché Netflix annuncia in diretta la preparazione della terza stagione della Casa di Carta.

Ma da tutto questo non nasce solo distrazione e perdita di tempo. Anche se potrebbe sembrare impossibile, qualcuno è riuscito a fondere la sua passione per le foto e per i likes con la scuola, con lo studio e con la snervante arte della sbobinatura, dando vita a pagine ricche di variopinti appunti, schemi perfetti e una attenta organizzazione della scrivania. Quelli che vengono chiamati Inspiring Instagram Accounts for Study Motivation sono infatti la rappresentazione perfetta di ciò che un quaderno ordinato e opportunamente decorato secondo principi cromatici attentamente bilanciati dovrebbe essere. Dalle recensioni per i pennarelli decorativi ai raccoglitori, passando per le penne gel e le pinzatrici, il mondo che questi accounts mostrano è molto vasto. Non c’è solo l’andare a lezione, scrivere malamente ciò che il professore spiega per poi sistemarlo a casa quel tanto basta per studiare, no, dietro a queste pagine c’è molto di più.

Tutto comincia da una agenda dove vengono appuntati impegni, impressioni, frasi di canzoni ed anche polaroid. Ogni parola è scritta con una calligrafia impeccabile e spesso i giorni vengono separati da quelli che per i profani del mestiere potrebbero essere chiamati “scotch colorati”, ma che in realtà sono washi tape, nastri adesivo realizzati con fibre naturali come il bambù e la canapa, che consentono di essere attaccati e staccati senza lasciare traccia.

Si passa poi agli appunti della lezione che possono venir presi a mano o su dispositivi quali computer e tablet, che grazie ad app attentamente spiegate ai follower consentono di sottolineare, evidenziare, inserire grafici, disegni, post it e qualsiasi altro strumento utile nello studio. Quello che davvero sorprende però è il senso di comunità che intercorre fra i followers, molto spesso infatti sono le pagine stesse che mettono gratuitamente a disposizione i loro appunti e i planner che utilizzano per gestire lo studio, dando la possibilità a chiunque di poter provare un metodo organizzativo diverso.

Se dal punto di vista sociale e umano questo fenomeno crea comunione, dedizione allo studio e cura del particolare, dal punto di vista economico è un mezzo pubblicitario sconvolgente; inviare a @emmastudies o @studychaii un nuovo tipo di matita acquarellabile consente di essere recensita e mostrata rispettivamente a più di 393k e 130k follower in 24 ore, al prezzo di una confezione di matite più la spedizione.
Non è dunque una brutta idea andare a fare un giretto su Instagram quando la sbobinatura sta diventando estremamente pesante o il quaderno che state fissando eccessivamente noioso, potreste infatti venir colti da un improvviso senso di creatività che renderà lo studio più piacevole e quel libro bruttissimo in bianco e nero più colorato e accattivante.

hello, world!

Daniela Perazzo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...