TOward2030 – Goal 3: salute e benessere

Garantire la salute e il benessere è il terzo obiettivo dell’Agenda 2030, il programma per lo sviluppo sostenibile sottoscritto dai Paesi membri dell’ONU.

Il Goal 3 ha come obiettivo quello di attirare l’attenzione sull’urgenza sanitaria nel mondo, garantire a tutti le cure mediche, migliorare il benessere e promuovere la vita.

Mentre i Paesi sviluppati tra cui anche l’Italia mostrano dati molto incoraggianti, non si può dire lo stesso per i cosiddetti Paesi in via di sviluppo o ancor di più per il “Terzo Mondo”, nel progetto Toward 2030, si è partiti dalla necessità di guardare con speranza al futuro.

Per il Goal 3 l’artista Luis Gomez, ha realizzato la sua opera in San Salvario, poco distante dalla stazione di Porta Nuova, una bellissima rosa bianca che cresce nel cemento del quartiere.

Scopriamo insieme l’opera “Come le cose più belle” grazie al nuovo articolo di @ashraf_rami

@luisgomezdeteran
@toward.2030
#luisgomez #luisgomezdeteran #comelecosepiùbelle #goal3 #goodhealth #salute #benessere #toward2030 #agenda2030 #onu

Il mondo dell’animazione: Sidèrea e En Rang par deux

Il mondo dell’animazione: Sidèrea e En Rang Par Deux
Quando si sente parlare di animazione, pare per un attimo che le persone vengano catapultate in una sorta di viaggio nei ricordi della loro infanzia.
Il mondo animato non è dedicato soltanto all’infanzia. I suoi contenuti sono molto più profondi e universali di quanto si possa credere. La nostra redattrice @FedericaFerreri ha intervistato le illustratrici digitali Carlotta Vacchetti ed Elisabetta Bosco, autrici dei cortometraggi Sidèrea e En Rang Par Deux, per far capire quanto variegato sia il mondo dell’animazione.
Lo conoscevate?
#animazione #sidèrea #enrangpardeux #cinema #arte #centrosperimentalecinematografia #artista #grafico

Il 25 aprile degli invisibili: il grido di un’Italia schiava dell’indifferenza

In questo articolo Arianna Guidotto ci racconta di Lega Braccianti, un’associazione che dà voce agli invisibili della nostra società: lavoratori e lavoratrici senza alcuna tutela, che vivono nella precarietà economica, sanitaria e sociale. @aboubakar_soum ne è il fondatore e documenta questo percorso di autoaffermazione su Instagram. Voce che diventa un urlo straziato ma non sconfitto per i recenti attentati alla vita dei braccianti in provincia di Foggia.

#21maggio #nonsonoinvisibile #primagliesseriumani #scioperoinvisibili #stopdiscriminazioni #tutelalavoratori #dirittiumani #inmovimento #LegaBraccianti #aboubakarsoum

Coro beMole: una giovane realtà musicale a Torino

Torino è una città meravigliosa, che ospita luoghi e realtà bellissime, spesso non molto conosciute. Una di queste realtà è il Coro Giovanile beMole. Il coro è nato tre anni fa grazie a Maria Silvia Merlini, che lo dirige. È composto da studenti dei licei e delle Università di Torino, motivati dalla passione per il canto e dalla voglia di stare insieme e divertirsi. La nostra redattrice @malvim95 ha intervistato Chiara Vitale, una dei membri del coro, che ha parlato della sua esperienza in beMole. Al momento il coro ricerca nuovi coristi: nell’articolo troverete info utili per candidarvi!

#corobemole #bemole #bemoletorino #torino #coro #cori #intervista #corogiovanile #corogiovanilebemole #musica #malvinamontini

TAG:
@malvim95
@coro_bemole
@turbobimba
@ludo_vecchio
@dovesicanta.it
@musicaartesportspettacolo
@istituto.harmonia
@direttoridicoroitaliani
@piedmontchoirs
@corogiovanilenota.collettiva
@enjoythechoir

Valorizzare l’arte etnografica, anche online

MuseoArtPremier è un’associazione che si dedica alla promozione dell’arte etnografica e per seguire il suo scopo ha creato un sito in cui sono riportati i musei sul territorio francese che vantano collezioni di opere di questo tipo. @anna_franzu ci presenta il progetto attivo da circa quindici anni, dando una prima e breve definizione di artefatti e opere etnografiche, provenienti da Africa, America, Asia e Oceania, definite in passato con il termine “arte primitiva”. Una spiegazione più approfondita si trova sul sito del database, assieme alle immagini di alcune opere.
#annafranzutti #unito #thepassword #thepasswordunito #arte #etnografica #Africa #Asia #Oceania #America #artefatti #musei #Francia #museifrancesi #collezioni

Innamorato di Torino: Friedrich Nietzsche

Nel suo ultimo articolo Erika Manassero ci mostra come l’amore per Torino possa colpire chiunque, non solo chi vi è nato. Del resto, come sarebbe possibile non rimanere ammaliati davanti ad una città come la nostra, elegante raffinata e misteriosa?
Torino conquisterà il cuore di tanti personaggi illustri, fra i quali il filosofo Friedrich Nietzsche che, dopo aver vagabondato per tutta l’Europa, arriverà a definirla “Il primo posto dove io sono possibile” .
Voi conoscevate questo amore del filosofo?

#friedrichnietzsche #nietzscheatorino #torino #curiositàtorinesi #nietzsche #curiosità #erikamanassero #saubadade

L’Università non è uno spazio sicuro

Secondo il Global Gender Gap del 2018 le disuguaglianze di genere nel 38% dei paesi presi in esame sono aumentate. La violenza nel mondo dei social non è scomparsa, ha soltanto cambiato forma. Arianna Guidotto fa luce sul caso recente di una studentessa della facoltà di giurisprudenza di UniTo, che ha visto una sua immagine in costume pubblicata senza consenso all’interno di un gruppo WhatsApp. La parte sotto accusa si è lanciata in una difesa punto per punto della propria innocenza, rovesciando il suo stato da quello di colpevole a quello di vittima di nazifemminismo. Ma c’è differenza tra femminismo e nazifemminismo. La studentessa nel frattempo ha rotto il silenzio trovando sostegno e una grande solidarietà femminile. Forse il segnale di un cambiamento?

#UniTo #gendergap #femminismo #bodyshaming #dirittodimmagine #nonunadimeno #privacy #rispetto #thepassword #thepasswordunito
@avvocathy @federicaravedoni @fumettibrutti @silviasemenzin_ @carlottavagnoli @nudm_torino @iriinaki @Ms.Femme89 @tidenuncio.it @jawaadino_24 @_jenniferguerra_

Forse non tutti sanno che….

UNITA: il progetto per uno spazio europeo condiviso fondato sull’integrazione, la sostenibilità, l’attenzione ai temi ambientali. Un’alleanza tutta romanza nel rispetto delle caratteristiche proprie di ciascun componente.
Il digitale diventa una risorsa imprescindibile e la sua importanza si è fatta ancora più palese in questo anno di pandemia, un periodo in cui il mondo ha continuato a girare grazie a questa rete di connessione. Gli studenti hanno così la possibilità di arricchire il proprio bagaglio culturale acquisendo nuove ottiche e prospettive. La comunicazione e l’alleanza di lingue e saperi del territorio romanzo rappresentano così una corrente frizzante e nuova protesa verso un futuro migliore e sempre più onnicomprensivo.

Femminismo e mobilitazione maschile: quando gli uomini diventano femministi

Negli ultimi anni sempre più uomini hanno iniziato a definirsi femministi e a fare attivismo con progetti di divulgazione, saggi e studi, affiancando le donne nella lotta per la visibilità e per il riconoscimento degli studi di genere.

Nel suo nuovo articolo, Ginevra Gatti riflette sulla possibilità di questo fenomeno di attrarre un pubblico maschile più ampio dalla parte della lotta femminista e ci presenta il lavoro di diverse associazioni.

Alcune hanno al centro dei loro obiettivi la riflessione che lega gli uomini alla lotta contro la società patriarcale, altre, pur occupandosi di altro, si sono guadagnate l’attenzione mediatica per aver detto di no all’indifferenza rispetto a questi temi.
Venite a scoprirle!

@bossyitaly @cimdrp @lorenzo.gasparrini @teatrandobiella @gianlucapeciola
#associazionecerchiodegliuomini #cerchiodegliuominitorino #maschileplurale #noino #fischiailventoassociazioneculturale #anpi

Le organizzazioni studentesche di Unito che forse non conosci

La DAD ha stravolto l’università a cui eravamo abituati, che non esiste più. Ma possiamo ancora sentirci parte di una comunità grazie alle organizzazioni studentesche Unito: Rossella Cannella ve ne presenta qualcuna tra le più interessanti, per non smettere di sentirsi coinvolti dalla propria università anche in tempo di duro distanziamento sociale.
Che aspettate, provate ad iscrivervi!