Nft, tra creator economy e criptoarte

“Se è su internet, è gratis”: quante volte ci è capitato di pensarlo?

Immaginate ora di poter avere un certificato digitale che attesti la proprietà di un meme diventato virale, di una gif di Nyan Cat, del primo Tweet della storia o di un video di NBA.
Tutto questo è oggi possibile grazie ai cosiddetti Nft, “Non Fungible Tokens”, certificati di autenticità digitali.

Come funzionano concretamente e che cosa c’entra tutto questo con il mercato dell’arte? Ce ne parla Rebecca Boazzo nel suo nuovo articolo per The Password.

#nft #nonfungibletokens #criptoarte #criptovaluta #criptovalute #blockchain #economia #arte #meme #nftart #nftartist #blockchaintechnology #crypto #ThePassword #ThePasswordUnito

@ilmondodelbitcoin @carrara_michele_

Olimpiadi e comunicazione: il marketing sportivo in Tokyo 2020

Sempre più connessi: nell’era della digitalizzazione anche il #marketing sportivo trae vantaggio dalla possibilità di creare contenuti che sappiano attrarre e riunire #tifosi e appassionati, anche se da dietro uno schermo.

Come possono le aziende sfruttare le strategie del marketing sportivo in un evento di grande portata come le #Olimpiadi e in che direzione sta evolvendo oggi la comunicazione olimpica?

Lo scopriamo nel nuovo articolo di Rebecca Boazzo.

#comunicarelosport #comunicazionesportiva #marketingsportivo #sportbusiness #sport #sportmarketing #pubblicità #sportmanagement #tokyo2020 #olympics #olympicgames #comunicazionedigitale #olimpiadi2020 #olimpiadi2021 #giochiolimpici #sportitalia

TAG IG
@lacomunicazionesportiva
@sport_e_marketing
@sarahnatali_webmarketing
@skepsi_sport
@web_athletics
@atletanews.sport
@sporthink_europe
@fisip.official
@bruna.ulliers
@sportbusinessacademy_eu
@danila_bavastro

Scevà (ə): perché usandolo puoi essere la differenza

Ti è sicuramente capitato di ricevere un messaggio in cui è presente un #asterisco, per riferirsi a una collettività di persone: donne, uomini e #non-binary.
Negli ultimi mesi a spodestare il vistoso asterisco è subentrato lo #scevà (ə), simbolo IPA utilizzato per rappresentare la vocale media per eccellenza.
Perché è così importante scegliere di usare lo scevà? Ma soprattutto, scegliendo di usarlo possiamo davvero cambiare il mondo rendendolo più inclusivo?
Scoprilo nel nuovo articolo Gaia Bertolino.

L’indignazione al tempo dei social

L’indignazione è sempre esistita, ma oggi con la rete sembra essersi amplificata, fino ad arrivare a quello che è stato definito come uno “stato di perenne indignazione”.
Un piccolo fatto che nella realtà è trascurabile e insignificante, online può infatti scatenare una guerra di opinioni polarizzate.
Ma perché questo sentimento trova terreno fertile negli algoritmi dei social e in che modo può essere sfruttato positivamente?

A queste e altre domande cercherà di rispondere Rebecca Boazzo, nel suo nuovo articolo per The Password.

#indignazione #socialmedia #socialnetwork #guiasoncini #leradellasuscettibilita #grrreaction #marsilioeditore #perbenismo #slacktivism #politicallycorrect

Lo Yoga della Gentilezza di Beatrice Baldi.

Il benessere mentale e fisico si può coltivare con gentilezza, profondo ascolto e la scoperta di quella luce custodita dentro ciascuno di noi che ci connette tutti come radici intrecciate in un bosco rigoglioso e variopinto. Lo Yoga della Gentilezza di @bea_baldi_ è un percorso di validazione onnicomprensiva: corpo, mente, spirito. Andiamo a conoscere Beatrice e il suo approccio nel nuovo articolo di @arianna_guidotto.

#rivoluzionegentile #parolescelteconcura #mindfulness #yoga #filosofiaorientale #psicologia #emozioni #movimentoconsapevole #awareness #ariannaguidotto #thepasswordunito #thepassword #unito

I profili social tra attivismo e leggerezza

I social sono un mezzo di diffusione potentissimo ed è giusto sfruttarlo il più possibile per le ragioni giuste. @anna_franzu oggi ci presenta quattro interessanti profili di due coppie torinesi, che utilizzano la loro fama per normalizzare la realtà che vivono ogni giorno. Momo e Raissa ci mostrano le discriminazioni e i pregiudizi che affrontano nella loro vita di coppia mista, rispondendo sempre con ironia e astuzia all’odio. Giulia e il marito Andrea mettono invece in evidenza gli ostacoli che ancora si presentano a chi vive in carrozzina, senza però lasciare che questi siano una ragione per abbandonare il loro sogno: visitare tutte le meraviglie del mondo.
#annafranzutti #thepassword #unito #profili #attivismo #positività #pregiudizi #razzismo #disabilità #viaggiare #ironia #tiktok
@raissarussi @mibayed @_giulia_lamarca @ted

Il rinvio del DdL Zan

Il processo di approvazione del disegno di legge contro l’omotransfobia riceve una forte battuta d’arresto. Dopo l’OK ricevuto dalla Camera dei deputati nel novembre 2020, la successiva discussione in Senato è stata rinviata.

Nel nuovo articolo di @antonioruggiero, scopriamo quali misure propone la legge Zan e per quali motivi la sua discussione è stata rinviata.

#repubblica #lastampa #pillon #zan #leggezan #ilcorriere #corrieredellasera #senato #camera # parlamento #ilsecoloxix #omotransfobia #omofobia #transfobia #lgbtq

Il mestiere dell’odiatore

Coloro che sono familiari con i romanzi di Murakami Haruki, riconosceranno l’assonanza del titolo con il romanzo “Il mestiere dello scrittore”.

E in effetti – oggi più che mai – il mestiere dell’#odiatore e l’arte della scrittura sono strettamente collegati.

In questo articolo di @lightbluealice si osserva il fenomeno degli #haters, soprattutto quelli contemporanei, il cui #odio si riversa sui social network alla pari di veri e propri raid.

L’odio sui social è un fenomeno di gruppo: si forma nei gruppi segreti su Telegram o su Facebook, per poi convergere negli sh*tstorms.
E oggi, l’odiatore non prende più di mira solamente personaggi famosi, oppure le minoranze, bensì il “nemico pubblico” del mondo intero – che però per l’hater non esiste – la pandemia.

#iosonoqui #bollainformativa #coronavirus #debunker #thebunking #discorsid’odio #divulgazione #facebook #fakenews #hater #hatersgonnahate #informazione #negazionisti #notiziefalse #odiare #pandemia #shitstorm #telegram #vitimedìodio #thepassword #thepasswordunito #unito

Twitch tra gaming e nuova informazione

Non bastavano Tik Tok e Clubhouse a completare il variegato mondo delle piattaforme social online: l’ultima tendenza si chiama Twitch ed è di proprietà del colosso Amazon.
Nel suo nuovo articolo Fabiana Brio vi accompagna alla scoperta della piattaforma che sta spopolando nelle ultime settimane e che , partita come piattaforma di live gaming, conta oggi personalità come Trump, Fedez, Vieri, brand di lusso come Burberry e Dior e giornali del calibro del Washington Post e il Sole 24.
Twitch sembrerebbe rappresentare una vera rivoluzione: voi avete già scaricato l’app o siete dei veri boomber?
#fabianabrio #twitch #social #piattaformasocial #gaming #livestreaming #fedez #trump #washingtonpost #sole24ore #boomer #thepassword #unito #thepasswordunito

La società del narcisismo: tra social media e vita reale

Vivere in una società che tende sempre di più a sviluppare una personalità narcisistica avendo tra le mani solo uno smartphone. La nostra redattrice Marina Lombardi ci parla delle varie riflessioni e studi su un mondo virtuale che sembra diventare ed essere diventato sempre più un qualcosa di completamente reale.