VEGANUARY. A GENNAIO SI FA LA SFIDA VEGANA

Non esiste mese dell’anno più giusto che gennaio per accettare la sfida del Veganuary: la challenge che consiste nel nutrirsi per un mese solo di alimenti plant-based. L’obiettivo di certo non è quello di trasformare tutti i partecipanti in vegani professionisti, perché spesso è complicato riconoscere alcuni elementi come 100% di origine animale, dunque sbagliare è davvero facile. Accettando questa sfida vegana, si sperimenta un’ alimentazione che non solo fa bene alla salute, ma va incontro alla salvaguardia dell’ambiente e degli animali. Scopri di più sul Veganuary nell’articolo di Federica Siani.

#salute #ecologia #ambiente #attualità #etica #vegan #vegano #veganfriendly #alimentazionevegana #prodottivegani #veganuary #plantbased #cucinavegana #cucinabotanica #carlottaperego #alimentazionevegetale #movimentovegano #thepassword #thepasswordunito #federicasiani

Lo strapotere delle compagnie petrolifere

Il lupo perde il pelo, ma non il vizio, soprattutto se si tratta di guadagnare, anche a danno del nostro pianeta. Il nostro redattore Davide Borchia ci racconta come le compagnie petrolifere hanno conquistato il mondo, come e perché molti tentativi di colpire le loro attività nocive siano falliti e come un gruppo di ragazzi potrebbe cambiare il nostro futuro.

#green #environment #ambiente #attualità #eco #ecologia #fff #fridaysforfuture #petrolio #combustibilifossili #climatechange #cop26

Il Futuro del Nucleare, al di là dei pregiudizi

In un momento in cui è sempre più urgente contrastare i cambiamenti climatici e accelerare il processo di decarbonizzazione, confrontarsi sull’inclusione dell’energia nucleare nel mix energetico del paese è necessario. Il 15 dicembre si è tenuto presso il Politecnico di Torino il convegno “Il Futuro del Nucleare”, organizzato da Run Polito. Nel suo nuovo articolo, Eleonora Bolzan (nora_1794) riporta quanto esposto durante l’evento a proposito di innovazione e sostenibilità di questa tecnologia tanto vituperata in Italia.

#nucleare #energianucleare #transizioneecologica #ambientalismoscientifico #cingolani #rinnovabili #crisiclimatica #thepassword #thepasswordunito #runpolito #polito

Il peso dell’umanità

L’umanità grava sul pianeta come mai prima d’ora, tanto che il peso combinato dei materiali da noi prodotti ha superato il peso della materia vivente. Ce ne parla Davide Borchia nel suo nuovo articolo.

#ambiente #sostenibilità #sostenibile #impattoambientale #natura #ecologia #futuro #inquinamento #plastica #plasticfree #inquinamentoluminoso #inquinamentomare #cemento #pianetaterra #terra #futuro #umanità #madrenatura #thepassword #thepasswordunito #davideborchia

TrustInFood: conosci il tuo cibo

Trasparenza, contatto diretto, sostenibilità e chilometro zero: sono questi i concetti che stanno alla base di TrustInFood (TIF). Si tratta della nuova piattaforma sulla quale i consumatori hanno l’opportunità di acquistare prodotti consapevolmente e in modo sostenibile direttamente dalle aziende agricole del proprio territorio. In questo modo è possibile fare qualcosa di concreto per migliorare in prima persona la qualità del cibo che mangiamo e abbassare lo spreco dei prodotti che acquistiamo.
Ce ne parla la nostra redattrice @em.agli, dopo una chiacchierata con uno dei membri della società di TrustInFood.

#trustinfood #farmtofork #youthinaction #acquistosostenibile #acquistoconsapevole #chilometrozero #thepasswordunito #emilyaglì

TAG
@trustinfood
@em.agli
@teleambiente
@koroo.it
@greenonthebeam
@con.greenta

Gaia: il pianeta che muore

L’umanità considera la Natura come se fosse composta da stanze non comunicanti. E se fosse una delle ragioni per cui sembra difficile uscire dalla crisi climatica. Quell’inguaribile ottimista di Davide Borchia ci parla di Gaia, la teoria che lo scienziato James Lovelock elaborò negli anni ’60 e che osservava la Terra da un punto di vista completo e “olistico”.

#jameslovelock #gaia #gaialovelock #gaiailpianetachevive #mariotozzi #ambiente #scienza #pianetaterra #cambiamentoclimatico #cop26 #pianetaterra #davideborchia #thepasswordunito

COP26: «bla, bla, bla» per i migranti climatici

Negli ultimi mesi si è parlato molto della COP26 e dei migranti climatici.

In questo articolo dedicato alla rubrica #COP26, la nostra redattrice Gaia Bertolino (_gaiabertolino) ci porta alla scoperta del vasto mondo dei migranticlimatici: di tutti coloro, quindi, che fuggono dal proprio paese per motivi ambientali.

COP26: Codice rosso

Dopo quasi due settimane di negoziati, il 12 novembre si è chiusa definitivamente la COP26 con un bilancio a dir poco controverso. Se da una parte gli accordi e gli impegni presi sono stati tanti, dall’altra nessuno si è detto completamente soddisfatto, né i leader né tantomeno gli attivisti. Dopo essere stata rimandata di un anno a causa della pandemia, le aspettative su questa COP26 erano tante, ma davvero si è trattato il cambiamento climatico come un problema da “codice rosso”? Ce ne parla Marta Fornacini nel suo nuovo articolo.

#Glasgow #COP26 #Clima #cambiamentoclimatico #codicerosso #attivismo #Italia #UK #leader #GretaThunberg #giovani #politica #relazioniinternazionali #negoziati #diplomazia #Fridaysforfuture #thepasswordunito #unito

Un font per il cambiamento climatico 

Cosa c’entra il cambiamento climatico con il graphic design?
Un quotidiano finlandese ha risposto a questa domanda con la creazione di un carattere tipografico in grado di rappresentare gli effetti della crisi climatica: il Climate Crisis Font.
In queste settimane di Cop26 abbiamo sentito parlare di molti dati, come le proiezioni sulle riduzioni dei ghiacciai nel 2050; se spesso i numeri hanno il limite di sembrare quantificazioni astratte, questo font invece riesce a rendere tangibile ed esperibile lo scioglimento.
Può dunque il design prender parte alla lotta per un futuro più consapevole?
Scopri di più nel nuovo articolo di Rebecca Boazzo al link in bio.

#cambiamentoclimatico #clima #cop26 #climatechange #climatestrikes #font #typography #tipografia #typodesign #graphicdesign #grafica #ecologia #ambiente #typographydesign #fontdesign #sustainability #sustainabledesign #sustainablefont #climatecrisisfont #helsinginsanomat

Il cambiamento climatico: una protesta silenziosa

Il tema del cambiamento climatico è ormai da qualche anno sulla bocca di tutti. Le proteste del FridaysForFuture sono testimoni della voglia di cambiamento, soprattutto da parte dei giovani che vogliono far sentire la propria voce. Tuttavia, talvolta non serve parlare, basta l’arte, che è in grado di esprimere molto più delle mere parole.
Ecco quindi quattro opere sparse per il mondo, tramite le quali alcuni artisti hanno voluto protestare “silenziosamente” a proposito del cambiamento climatico e delle sue conseguenze in vari ambiti.

#antropocene #cambiamentoclimatico #climateclock #laragazzacheannega #meltingpanthers #climatechangestamps #protesta #thepasswordunito #thepassword #emilyaglì

TAG
soy.ali_