I 100 anni del Monello

“The Kid”, primo lungometraggio del celebre Chaplin, compie quest’anno ben 100 anni. Benché il film sia oggi quanto di più lontano dai nostri standard cinematografici, si tratta comunque di una pellicola che ha avuto un’importanza fondamentale per la storia del cinema, giacché ha segnato un punto di non ritorno per quanto concerne narrazione e tecnica del cinema muto.
Oltre a essere un valido testimone dei primi decenni di vita dell’arte cinematografica, “Il Monello” rappresenta anche un pezzo di vita del regista: il tema del bambino abbandonato e maltrattato dalle istituzioni è infatti un richiamo alla difficile infanzia vissuta da Chaplin stesso.
In “The Kid”, infine, compare un personaggio, destinato a divenire una vera e propria icona della cultura pop. Si tratta del “monello” Jackie Coogan, che negli anni ’60 interpreterà il ruolo dell’insuperabile zio Fester. Allo stesso Coogan, inoltre, va ascritto il merito anche del cosidetto “Coogan Act”. Si tratta di una legge creata a tutela dei profitti degli attori minorenni, che Coogan ispirò a seguito di un’azione legale intrapresa contro la madre.

Dogtooth: quando la tragedia greca arriva sul grande schermo

Nell’articolo di oggi vi proponiamo una recensione di “Dogtooth”, il film di Yorgos Lanthimos arrivato nelle sale italiane soltanto l’estate scorsa.

La pellicola si inserisce nel filone di un modo innovativo di fare cinema, inaugurato dalla fruttuosa collaborazione di Lanthimos e dello sceneggiatore Efthymis Filippou, che proprio in “Dogtooth” conobbe il suo primo episodio.

Il Leitmotiv che unisce questa e altre opere di Lanthimos, tra cui il meglio noto “Il sacrificio del cervo sacro”, è quello di dare a temi e stilemi propri della tragedia greca antica una collocazione più attuale: il grande schermo.

La peculiarità di questo film è tale da renderlo poco adatto a una sinossi. In “Dogtooth, infatti, ci viene mostrato come si svolge la vita di una famiglia atipica, che dimora in una villa appartata, sita chissà dove. La casa rappresenta un vero e proprio universo parallelo, in cui qualunque aspetto della realtà viene demistificato e reinterpretato secondo modalità anomale e stranianti. All’interno di questa sorta di mondo a parte, tuttavia, ci sarà qualcuno che, a un certo punto, proverà a ribellarsi.

Dunque, se volete approfondire questi aspetti e siete amanti del cinema d’autore, non vi resta altro che guardare il film e dirci cosa ne pensate!

L’incredibile storia dell’Isola delle Rose: recensione umile

L’incredibile storia dell’Isola delle rose è uno degli ultimi lavori targati Netflix Italia con la regia del giovane Sydney Sibilia.
Tratto da una storia vera, racconta l’idea geniale di Giorgio Rosa – ingegnere bolognese- di costruire un’isola artificiale al largo di Rimini, in acque internazionali, in cui vigesse l’assoluta libertà.

L’impresa, compiuta nel 1967, incontrò l’opposizione del governo italiano democristiano, tanto da portare alla sua distruzione.

Per questo il film è anche considerato come il racconto dei fermenti e delle rivolte che hanno caratterizzato gli anni 60.

#fabianabrio#netflix #isoladellerose #sydneysibilia #eliogermano #matildadeangelis #giorgiorosa #thepassword #thepasswordunito #unito

Parigi attraverso gli occhi di Emily

Oggi vi portiamo a spasso (virtualmente s’intende) attraverso i luoghi più rappresentativi della nuova serie Netflix divenuta già un cult: Emily in Paris.
Partendo dalla Boulangerie Moderne, a place de l’Estrapade, fino al ristorante Terra Nera e all’agenzia Savoir la nostra passeggiata vi svelerà alcune piccole curiosità!

Marge Champion, la donna che ha dato vita a Biancaneve

Guardando Biancaneve e i Sette Nani da bambini avete mai notato che la celebre principessa sembra avere le movenze tipiche di una ballerina? E se vi dicessimo che quel personaggio, in effetti, ha preso vita da una danzatrice reale? Ci ha da poco lasciati, alla veneranda età di 101 anni, Marjorie Celeste Belcher, in arte…

Emily in Paris: tra Parigi e cliché

L’abbiamo scoperta, l’abbiamo immaginata, l’abbiamo attesa: ora Emily in Paris è arrivata e si è già lasciata dietro un’enorme quantità di chiacchere. Se qualcuno si sta ancora chiedendo di cosa stiamo parlando, rimediamo subito: Emily in Paris è la nuova serie originale Netflix, uscita sulla piattaforma il 2 ottobre scorso, ideata da Darren Star, creatore…

Up: tra colorati palloncini e tragica realtà

Oggi The Password vuole proporvi un piccolo tuffo nel recente passato dei film d’animazione: stiamo parlando di Up, il capolavoro Pixar lanciato nel 2009 in co-produzione con Walt Disney Pictures e vincitore di ben due Premi Oscar. È una pellicola che certo non ha bisogno di presentazioni, giacché sa preservare, anche a distanza di anni,…

This Is Us: un’imperfetta storia di famiglia

Le gioie, i drammi, i segreti, gli intrecci di una famiglia americana: se questa vi sembra la tipica trama di una telenovela all’ora di cena, dovrete ricredervi. This Is Us è in tutto e per tutto un’atipica serie tv su un’atipica famiglia allargata.

Robert Pattinson: oltre al vampiro c’è (molto) di più

Negli ultimi tempi si sente molto parlare di lui e, certo, possiamo dire che si tratti di un nome che pochi ancora non conoscono. Insomma: sicuramente la fama lo precede, eppure le voci che lo riguardano sono spesso, sorprendentemente, discordanti. Stiamo parlando di Robert Pattinson, attore che – in un’epoca in cui il settore cinematografico,…

Tenet e cinema aperti: “tornare indietro” è possibile.

Una delle cose che più sono mancate in questi lunghi mesi di lockdown (prima) e nella “fase di convivenza con il virus” (dopo) è stato il cinema. Ora che finalmente le sale hanno riaperto esembra si possa passare un paio di ore in una sala chiusa con altri estranei a distanza di sicurezza senza pericoli,…