Lewis: uno storico fra due civiltà

Il 19 Maggio 2018 ci ha lasciato Bernard Lewis. Storico, esperto di vicino oriente e professore alla School of Oriental and African Studies dell’Università di Londra. Nato in Gran Bretagna da una famiglia ebraica, cominciò fin da giovanissimo a studiare il vicino e medio oriente, la religione islamica e il mondo arabo, fino a diventarne uno…

Che fine hanno fatto i dialetti?

Che ne è oggi della pullulante diversità e vitalità dei dialetti nel nostro Paese? Gaetano Berruto Attraverso i dati istat è facile affermare che la tendenza italiana generale sia la netta regressione del dialetto. A partire dai dati sulla scolarità, possiamo considerare gli anni fra il 1950 e il 1970 come il ventennio di svolta…

Il mese di Ramadan, il digiuno della comunità musulmana

Da qualche giorno è finito il mese di digiuno della comunità mussulmana, il mese di Ramadan, ma non tutti sanno esattamente in cosa consista. Il Ramadan è il nome del nono mese del calendario islamico, calendario che differisce dal nostro, seguendo le fasi lunari e non quelle solari. Proprio per tale motivo, ogni anno la…

Perle in medio oriente – AroundTheWord

Il Marocco è diventato già da alcuni decenni meta privilegiata dagli europei, che partono alla ricerca di un mondo diametralmente diverso dall’Occidente e dal suo modo di intendere ed interpretare il vivere quotidiano. Fattore che viene spesso trascurato è però l’ormai avanzato fenomeno della globalizzazione, che trasforma le mete più quotate in un’illusoria attrazione turistica,…

Come essere un buon amico. A cura di Ludovico Ariosto.

L’amicizia, quella sincera e incondizionata, è un qualcosa che ciascuno di noi ricerca con costanza e determinazione. La figura dell’amico vero è quasi mitologica, non tutti hanno la fortuna di incontrarne uno durante la loro vita in un mondo popolato da 7 miliardi e più di 500 mila abitanti… All’inizio del 1500 Ariosto sa bene…

Anche i cristiani vengono perseguitati

Stando ai dati dell’Osservatorio sulla cristianofobia, dal 2000 ad oggi i cristiani vittime di persecuzioni sono stati 160 mila all’anno. Vengono perseguitati principalmente nelle nazioni a maggioranza islamica: Egitto, Pakistan, Indonesia, Iraq e Nigeria. I numeri della persecuzione in Nigeria sono particolarmente impressionanti: 11.500 cristiani nel nord del paese africano sono stati uccisi in cinque…

Falcone, la Trattativa e la riabilitazione

Della vita e del lavoro di Giovanni Falcone è stato detto molto, moltissimo in questi 26 anni dalla la sua morte. Una morte atroce, sconvolgente e che ha segnato profondamente l’Italia e segnò anche l’inizio di una rapida successione di stragi. Degli esecutori dell’ attentatuni, del tritolo usato, di quell’autostrada scoperchiata si sono occupati inquirenti, giudici, corti…

Roma: la potenza di un mito

Il 21 Aprile Roma ha compiuto 2771 anni. Nonostante l’età, Roma mantiene un fascino eterno ed unico. Una città che ha ispirato per secoli intere generazioni, schiere di intellettuali, regnanti di ogni dove e rivoluzionari di ogni sorta. Oggi, noi italiani dovremmo riscoprire Roma e la romanità non solo come momento storico, ma anche come…

Trattativa Stato-mafia

Che una trattativa tra pezzi dello Stato Italiano e Cosa Nostra ci sia stata si sapeva già grazie ad altre sentenze definitive, ma la sentenza pronunciata dalla Corte di Assise di Palermo in merito al processo su di essa è fondamentale, anche se si tratta di una sentenza di primo grado per altri motivi. Il…

Veloce recap della guerra di Corea

Alcuni giorni fa si sono incontrati per la prima volta i leader delle due Coree Kim Jong-un e Moon Jae-in per discutere della denuclearizzazione dell’intera penisola e per iniziare una trattativa che porterà ad un trattato di pace. Al di là dei grandi sorrisi, strette di mano e ammicchi alle telecamere, l’incontro rappresenta un momento…

Ida Magli, un antidoto contro il conformismo

Minuta, bionda, sempre accuratamente pettinata, gli occhi celesti e gli abiti sobri: questo era l’aspetto di Ida Magli, antropologa culturale di fama internazionale. La sua immagine esteriore cozzava con la durezza dei suoi giudizi, l’asprezza delle sue parole e la spietatezza delle sue analisi. Si era ritagliata una posizione importante nel panorama dell’antropologia mondiale con…

A Forlì come a Montgomery, il razzismo non è scomparso

Il 1° dicembre 1955, a Montgomery, Rosa Parks stava tornando a casa in autobus e non trovando altri posti liberi si sedette nel settore dei posti comuni. Dopo qualche fermata l’autista le chiese di alzarsi e di spostarsi al fondo del mezzo per cedere il posto ad un cittadino bianco salito dopo di lei. Al…