Champollion decifra i geroglifici

A settembre ricorre l’anniversario della #decifrazione dei geroglifici, la misteriosa scrittura che ha affascinato generazioni intere di studiosi e non solo. In particolare, tra loro spicca Jean-François #Champollion, giovanissimo accademico francese che dedicò la propria vita alla sua unica passione: i #geroglifici.

Nel suo nuovo articolo @nicolagautero racconta in breve la storia dello studioso francese, citando anche qualche #aneddoto su di lui.

#storiaantica #egizi #anticoegitto #geroglifici #archeologia #curiosità #thepassword #thepasswordunito

L’eredità di padre Pino Puglisi, detto 3P

Oggi, 28 anni fa, un prete minuto con le orecchie grandi e un cuore ancora più grande, veniva assassinato davanti al portone di casa sua dai sicari di Cosa Nostra.
La sua colpa? Aver puntato sui giovani, aver cercato di togliere dalla strada e dal giro della malavita quanti più ragazzi possibile, aver messo in pratica i precetti del Vangelo.
Padre Pino Puglisi, detto 3P, è stato il primo prete assassinato dalla mafia e oggi, nel giorno del suo 84° compleanno e anniversario di morte, vogliamo ricordarlo con l’insegnamento più grande che ci ha lasciato: se ognuno fa qualcosa…
Leggi perché è stato definito un prete antimafioso e in che modo ha sfidato Cosa Nostra nell’articolo di @beblitzz.

#3p #padrepinopuglisi #mafia #antimafia #cosanostra #palermo

Ciclo di videoconferenze “Breviario Mediterraneo” pt.2

Nel mese di luglio si sono tenute altre videoconferenze, a tema #Mediterraneo, organizzate da @asso_historical. Con la partecipazione di @riassunti_di_storia, @museoegizio e tanti altri esperti è possibile approfondire le vicende storiche che hanno interessato tutto il bacino del #MediterraneoAntico.

Ancora una volta dalla parte dell’ascoltatore o del lettore vi sono #archeologia, #storiaantica, #storiamoderna, #architettura, #arte, #antropologia, #cultura e tante #curiosità.

Nel suo nuovo articolo @nicolagautero presenta in estrema sintesi i temi degli ultimi incontri.

Un’incognita sine die nello Stato Vaticano

In questo articolo la redattrice Giulia Arduino – super partes – vuole farci entrare in un mondo ancora caratterizzato da un alone di mistero. La chiesa madre di tutte le chiese, la Basilica di San Pietro, venne costruita innanzi le ossa dell’omonimo santo? Vennero mai trovate le reliquie di Pietro? Se sì, vi è certezza che siano le sue? Molti sono stati – e sono tuttora – i dubbi. Ad alcuni si è trovata risposta, per altri l‘incertezza continua a prevalere.

#StatoVaticano #Chiesa #SanPietro #BasilicadiSanPietro #Reliquie #Roma #PapaPioXII #Giallo #Incognita #ThePassword #ThePasswordUnito

Giovani gettati nell’oceano: i Desaparecidos

Oggi, 30 agosto, in occasione della giornata internazionale delle vittime di sparizioni forzate, la nostra redattrice Giulia Arduino ci ricorda attraverso il suo articolo, della scomparsa di migliaia di giovani, chiamati “Desaparecidos”. Catturati, incarcerati, drogati e fatti scomparire nel nulla. Come? Tramite i voli della morte. Condannando le loro madri e i loro padri a vivere nell’oblio, senza una tomba su cui piangere il proprio figlio.

#Desaparecidos #Videla #Dittatura #Volidellamorte #Argentina #Giovani #Studenti #giuliaarduino #thepassword #thepasswordunito #unito

Cuba attraverso la censura musicale

La questione cubana è tornata di recente a galla, ma spesso, quando se ne parla, si dimentica la storia di questa bellissima isola nel cuore dei Caraibi.
Grazie al nuovo articolo di Simona Ferrero andiamo quindi a ripassarla insieme e ad analizzarla ripercorrendo la storia della censura musicale.

#Cuba #censuramusicale #rivoluzionecubana #FidelCastro #storia #ThePassword

Paralimpiadi: la storia e il (possibile) futuro

In occasione dell’inizio dei XVI giochi paralimpici Anna Franzutti oggi ne presenta una possibile evoluzione futura, citando le parole dell’atleta Beatrice Vio.
Per farlo racconta una breve storia sull’origine delle Paralimpiadi, con i giochi di Stoke Mandeville, e su come queste si siano evolute col trascorrere delle edizioni e del tempo.

@BeatriceVio #ParalimpiadiTokyo2020 #OlimpiadiTokyo2021 #sport #disabilità #thepasswordunito #thepassword @comitatoitalinaoparalimpico #annafranzutti

Nadia Comăneci e il prezzo della perfezione

Montreal 1976: la quattordicenne Nadia Comăneci diventa la prima ginnasta a ottenere un 10 con un esercizio perfetto alle parallele asimmetriche. Ma a quale prezzo? Dietro “Miss perfezione” si nasconde una vita turbinosa piena di soprusi e violenze. Nello sfondo della Romania di Ceaușescu, questa vittoria impareggiabile nasconde molte verità, sportive ma anche politiche. Ce lo racconta @cate_a.m.
#nadiacomaneci #romania #olimpiadi #olimpiadi1976 #missperfezione #ginnasticaartistica

Věra Čáslavská, storia di una ginnasta dimenticata.

Cinquantatré anni fa, nel corso delle Olimpiadi di Città del Messico, tra lotte e proteste, spicca la voce silenziosa di Věra Čáslavská, ginnasta cecoslovacca anticomunista progressivamente cancellata dal regime. @GiuliaCalvi nel suo nuovo articolo ci ricorda la storia dimenticata dell’atleta e del suo “sguardo negato” all’URSS durante le premiazioni olimpiche.

Monaco 1972: i giochi (in)felici

Le olimpiadi di Monaco di Baviera del 1972 furono famose per molte ragioni: fu l’anno di Olga Korbut, di Pietro Mennea, della finale di basket più controversa della storia tra USA e URSS.
Ma Monaco ’72 fu anche teatro di un terribile evento storico, il Massacro di Monaco in cui persero la vita undici atleti israeliani, per mano di un commando di terroristi palestinesi.
Nel suo nuovo articolo @_ginevragatti ci parla della strage e di come questa contraddisse amaramente l’appellativo “Giochi felici” che Monaco si era attribuito e cambiò la storia delle Olimpiadi.

@azzurridigloria @sognolimpico @testediserie

#monaco72 #monaco1972 #olimpiadi72 #olimpiadi1972 #massacrodimonaco #munich72 #settembrenero #guerrafredda #palestina #olp #thehappygames #olgakorbut #pietromennea #novellacalligaris #klausdibiasi #markspitz