Il Batman di Christopher Nolan: una trilogia che non è invecchiata

Nelle scorse settimane le sale cinematografiche hanno visto il ritorno di tutti gli adattamenti dedicati alle avventure di Batman.

Tra questi spiccano sicuramente i tre capitoli della trilogia di Christopher Nolan. A distanza di anni dalla loro prima uscita, infatti, questi tre film riescono ancora oggi a distinguersi all’interno di un panorama ormai saturo di cinecomic.

Il lavoro di Nolan è stato magistrale ed è innegabile come il suo contributo all’industria dei film supereroistici sia stato molto importante affichè questi film passassero da prodotti di nicchia a prodotti destinati al grande pubblico.

Il nostro redattore, Marco Badini, ripercorre la storia di una trilogia che ha rivoluzionato un genere.

#batman #film #cinecomic #dc #supereroi #nolan #hanszimmer #christianbale #dccomics #cinema #recensioni #film #ThePassword #ThePasswordUnito

Louis Wain: l’artista dei gatti

Oggi cani e gatti sono le figure più amate all’interno del nucleo familiare, ma soprattutto per i gatti non è sempre stato così: divinizzati nell’Antico Egitto, per poi essere emarginati con l’avvento del cristianesimo, i gatti inizieranno ad essere accolti dentro le mura domestiche solo durante l’epoca vittoriana, grazie all’importantissimo contributo di Louis Wain, illustratore britannico degli inizi del ‘900, che con le sue rappresentazioni umoristiche ed eccentriche dei felini, riuscirà a far cambiare approccio ai suoi contemporanei. Nel 2021 William Sharpe realizza un film ispirato all’artista ‘’Il visionario mondo di Louis Wain’’, che ne evidenzia le complessità e i meriti.
#cinema #film #arte #Louiswain #gatti #BenedictCumberbatch #ClaireFoy #illustrazioni #epocavittoriana #Londra #Inghilterra
@louiswainmovie
Oggi, cani e gatti sono le figure più amate all’interno del nucleo familiare ma soprattutto per i gatti non è sempre stato così: divinizzati nell’Antico Egitto per poi essere emarginati con l’avvento del cristianesimo, i gatti inizieranno a essere accolti dentro le mura domestiche solo durante l’epoca vittoriana, grazie all’importantissimo contributo di Louis Wain, illustratore britannico degli inizi del ‘900, che con le sue rappresentazioni umoristiche ed eccentriche dei felini, riuscì a far cambiare approccio ai suoi contemporanei. Nel 2021, William Sharpe realizza un film ispirato all’artista ‘’Il visionario mondo di Louis Wain’’, che ne evidenzia le complessità e i meriti. #cinema #film #arte #louiswain #gatti #BenedictCumberbatch #ClaireFoy #illustrazioni #epocavittoriana #Londra #Inghilterra
@louiswainmovie

Sebastiao Salgado: fotografie in giro per il mondo

Sebastiao Salgado è un amante della Terra e delle sue particolarità. All’inizio di una promettente carriera in banca, Sebastiao lascia il suo lavoro per dedicarsi alla fotografia. Questa sua passione con il tempo diventa il suo lavoro ed è sua moglie Lélia a spingerlo a progettare sempre nuove raccolte. La fotografia porta Sebastiao in giro per il mondo e, attraverso l’obiettivo, riesce a catturare immagini uniche, che hanno fatto la storia.
La maggior parte dei suoi lavori è impegnata socialmente: vuole permettere al mondo di scoprire e capire tutto ciò che sta al di fuori della propria quotidianità.
Nel suo ultimo articolo la nostra redattrice @em.agli parlerà di Sebastiao e del suo “Sale della Terra”.

#cultura #arte #curiosità #fotografia #ambiente #reportage #institutoterra #sebastiaosalgado #thepassword #emilyaglì

Monica e il desiderio, la recensione

“Monica e il desiderio”, titolo originale “Sommaren Med Monika”, è uno dei film più noti del primo periodo del cinema di Ingmar Bergman. Girato nell’arcipelago di Stoccolma, con un budget esiguo, e uscito nel 1953, racconta la storia di un’estate tra Monica e Harry, due giovani commessi insoddisfatti e sfiancati dalle difficoltà della vita quotidiana in città. ‘Monica e il desiderio’ è la rappresentazione viva e intensa di un amore idilliaco che si consuma in una torrida estate: un amore giovanile che diventa simbolo delle inquietudini, contraddizioni e illusioni di ogni essere umano. Scopri la recensione nell’ultimo articolo di Sofia Racco.

#cinema #recensioni #estate #monicaeildesiderio #ingmarbergman #harrietandersson #cinemascandinavo #anni50 #thepassword #thepasswordunito

La parola come salvezza: il potere dell’eloquenza

Quanta importanza diamo all’uso che facciamo delle nostre parole? Spesso tendiamo a trascurarle, ma un bel monito contro questa nostra tendenza ci viene dato dal documentario ‘’A voce alta – La forza della parola’’ di S. de Freitas e L. Ly del 2016, che mostra come studenti e studentesse universitari di Saint-Denis, alla periferia di Parigi, siano riusciti a migliorarsi e a combattere le proprie paure grazie a un concorso di eloquenza, che ha permesso loro di dare peso e curare le proprie parole.

#parola #libertà #saintdenis #avoixhaute #eloquenza #documentario #cinema #avocealta #thepassword #thepasswordunito #unito

@eloquentia.world
@ladylj
@stephane_de_freitas_sdf

Quando il cinema è folklore: l’epopea di The Northman

Contro il caldo estivo, la nostra redattrice Rachele Gatto (@_gargantuaa_) ci porta in paesaggi molto più freddi con The Northman, ultimo film del promettente regista Robert Eggs: un caso interessante di cinema che non guarda solo all’azione e all’elemento spettacolare, ma che preferisce rappresentare l’epico in chiave folkloristica e mitologica, attraverso pratiche, rituali e costumi così verosimilmente rappresentati.
#thepassword #thepasswordunito
#thenorthman #roberteggs #cinema #film #mitologia #folklore #thevvitch
#rachelegatto
(Foto: https://www.youtube.com/watch?v=yp8TORU_lv0)

Paris Is Burning: 32 anni dopo

“Paris Is Burning”, documentario statunitense del 1990 diretto da Jennie Livingston, è stato il primo vero approccio mainstream alla cultura queer e drag, al vogueing e alla ballroom scene di quegli anni, andando ad ispirare serie come Pose. Via interviste e riprese, uomini gay e donne transgender prendono la parola per spiegare il loro mondo, dagli incredibili alti ai terribili bassi. A 32 anni dalla sua uscita, continua a rappresentare in qualche modo i problemi della comunità LGBTQ+ oggi e serve anche a dimostrare i progressi dal punto di vista intercomunitario. La nostra redattrice, Gaia Sposari, parla in questo articolo del documentario e del suo impatto sulla comunità LGBTQ+.

#lgbt #lgbtq #parisisburning #venusxtravaganza #documentario #documentariolgbt #ballroomculture #dragqueens #dragculture #drag #vogueing

Development hell, film irrealizzabili

La produzione di un film non è mai un lavoro semplice e veloce, richiede una gestazione molto lunga, una minuziosa cura dei dettagli. In alcuni casi, però, si verificano delle vere e proprie odissee infernali, in cui riuscire a portare a termine l’impresa diventa utopia. @giulia_calvi nel suo ultimo articolo ci parla di film mai realizzati (o usciti con un ritardo esagerato), in gergo, “developement hell”.

#cinema #developementhell #film #hollywood #kubrick #stanleykubrick #terrygilliam #produzione

Estate in città: il racconto della periferia tra cinema e rap

Il caldo estivo è ancora più afoso quando vivi nelle periferie della città, soprattutto se sei un giovane che si sente in trappola tra i palazzoni dei sobborghi. Di questo e di musica parla il cortometraggio “Estate in città”, vincitore dell’ultima edizione del Piemonte Film Festival. Ce ne racconta la nostra redattrice @cate_a.m nel suo ultimo articolo.

#estateincitta #cortometraggio #piemontefilmfestival #sociale #attualità #Torino #sociale #recensione #cinema #film #musica #trap #rap #periferia #ghettizzazione #degrado #degradosociale #LorenzoRadin #SamueleZucchet #Vallette #caterinamalanetto #thepassword #thepasswordunito