Être une femme ambitieuse: volonté à réprimer ou nécessité à exiger?

Depuis les année 80 les femmes sont entrées dans le monde du travail même dans des rôles importants. Cette nouvelle situation a remis en question l’autorité masculine. Les femmes fortes et ambitieuses font peur, donc on essaie d’en refréner l’atteinte par n’importe quel moyen.

L’une des solutions peut être celle de développer une nouvelle école qui ne s’appuie pas sur les stéréotypes.

Giulia Garjona, avec cet article, nous explique ce changement et pourquoi il est primordial de fare face à cette problématique

#giuliabarjona #donne #violenza #paritàdeisessi #diritti #femminismo #maschilismo #disuguaglianze #lavoro #società #unito #thepassword#thepasswordunito

Imperfetta Project: storie di donne imperfette

Internet e i social media hanno contribuito alla diffusione di un ideale di bellezza stereotipato che domina oggi la società, il mondo della moda e del lavoro, e nel quale molte donne non si riconoscono.
Una realtà impegnata nell’abbattimento di questi stereotipi è Imperfetta Project, con cui abbiamo avuto la possibilità di dialogare. E’ un progetto nato su Instagram con l’obiettivo di promuovere le storie di vita delle Muse Ispiratrici, donne capaci di ribaltare gli schemi e di credere in un nuovo ideale di bellezza “imperfetto”.
Carlotta, la founder, ci ha spiegato nel dettaglio in che modo si articola il loro progetto e cosa significhi per loro Imperfezione.

#imperfettaproject #museispiratrici #bodyshaming #donneimperfette #bellezzastereotipata #thepassword #thepasswordunito

Miss Papua Nuova Guinea e Mrs Sri Lanka: quando la bellezza si fa politica

Nelle ultime settimane, contro ogni aspettativa, i concorsi di bellezza hanno fatto parlare molto di sé. In particolare due episodi hanno fatto discutere per il loro legame con una cultura misogina ancora molto presente, sia nei concorsi, sia nei paesi d’origine delle vincitrici.
Nel suo nuovo articolo Ginevra Gatti ci fa conoscere l’episodio di Pushpika De Silva, Mrs Sri Lanka, cui è stata letteralmente strappata la corona dalla testa perché divorziata e di Lucy Maino, Miss Papua Nuova Guinea, destituita per aver twerkato in un Tik Tok divenuto virale.

I due episodi, secondo molti testimoni, riflettono un clima di misoginia nei rispettivi paesi, che spesso evolve in veri e propri atti di violenza.

#concorsibellezza #missmondo #missworld #misspapuanuovaguinea #missPNG #mrssrilanka #mrsworld #pushpikadesilva #carolinejurie #lucymaino #misoginia #violenzasulledonne #ilconcorso #misbehaviour #jenniferhosten

Femminismo islamico: una lotta di cui nessuno parla

Tra i movimenti femministi in tutto il mondo ricordiamo il femminismo islamico, le cui lotte sono lunghe circa un secolo e ricche di pluralità. Uno dei maggiori contributi del femminismo islamico è l’aver dato avvio ad una nuova reinterpretazione critica, non patriarcale, del Corano e dei testi religiosi islamici, rinnegandone la natura misogina. Nell’articolo di Marina Lombardi scopriamo le peculiarità di questi movimenti pressoché sconosciuti e gli scontri con il femminismo occidentale, che ha offerto troppo spesso una lettura “occidentalizzata” di queste lotte.
#femminismo #femminismoislamico #donne #thepassword #dirittialledonne

Million Dollar Baby: dove la boxe lascia il posto a qualcosa di molto più grande

Risale all’ormai lontano 2004 “Million Dollar Baby”, il film di Clint Eastwood che si aggiudicò ben quattro premi Oscar: miglior film, miglior regia, miglior attrice protagonista e miglior attore non protagonista.

Eppure la pellicola è quanto di più vicino alla nostra epoca, per tematiche e profondità di significato.

La storia segue il percorso di Maggie Fitzgerald, da giovane squattrinata a pugile di successo. Ma segue anche la storia di due amici e colleghi, legati dalla passione per la boxe, ma in costante lotta fra loro quanto a ideali e scelte di vita.

Tratto da uno di racconti di F.X. Toole, pugile, allenatore e scrittore che dedicò la sua opera all’uomo che lo aveva introdotto al mondo della boxe, “Million Dollar Baby” rappresenta, tuttavia, molto più di un film sul pugilato: è il film sulla vita.

#MillionDollarBaby #ClintEastwood #HilarySwank #MorganFreeman #cinemadautore #cinema #ThePassword

Il rinvio del DdL Zan

Il processo di approvazione del disegno di legge contro l’omotransfobia riceve una forte battuta d’arresto. Dopo l’OK ricevuto dalla Camera dei deputati nel novembre 2020, la successiva discussione in Senato è stata rinviata.

Nel nuovo articolo di @antonioruggiero, scopriamo quali misure propone la legge Zan e per quali motivi la sua discussione è stata rinviata.

#repubblica #lastampa #pillon #zan #leggezan #ilcorriere #corrieredellasera #senato #camera # parlamento #ilsecoloxix #omotransfobia #omofobia #transfobia #lgbtq

Il Giardino degli angeli, l’ennesima libertà negata

Un’ennesima violenza si consuma nei confronti della libertà di scelta delle donne. La scoperta di Francesca, che ha recentemente superato un aborto, ha rivelato una consuetudine tutta particolare gestita da alcune associazioni cristiane in accordo con gli ospedali di molti comuni italiani. L’usanza sarebbe quella di effettuare una sepoltura, con tanto di lapide che reciti un numero indicativo del feto ed il nome della madre, senza che i genitori ne vengano messi minimamente al corrente. Ce ne parla @antonioruggie.ro nel suo nuovo articolo.

#aborto #donna #legge194 #chiesa #thepasswordunito #unito #linkinbio

L’Università non è uno spazio sicuro

Secondo il Global Gender Gap del 2018 le disuguaglianze di genere nel 38% dei paesi presi in esame sono aumentate. La violenza nel mondo dei social non è scomparsa, ha soltanto cambiato forma. Arianna Guidotto fa luce sul caso recente di una studentessa della facoltà di giurisprudenza di UniTo, che ha visto una sua immagine in costume pubblicata senza consenso all’interno di un gruppo WhatsApp. La parte sotto accusa si è lanciata in una difesa punto per punto della propria innocenza, rovesciando il suo stato da quello di colpevole a quello di vittima di nazifemminismo. Ma c’è differenza tra femminismo e nazifemminismo. La studentessa nel frattempo ha rotto il silenzio trovando sostegno e una grande solidarietà femminile. Forse il segnale di un cambiamento?

#UniTo #gendergap #femminismo #bodyshaming #dirittodimmagine #nonunadimeno #privacy #rispetto #thepassword #thepasswordunito
@avvocathy @federicaravedoni @fumettibrutti @silviasemenzin_ @carlottavagnoli @nudm_torino @iriinaki @Ms.Femme89 @tidenuncio.it @jawaadino_24 @_jenniferguerra_

Le fiabe e gli stereotipi di genere

Le fiabe che hanno accompagnato l’infanzia di quasi ogni bambino hanno altrettanto influenzato la diffusa percezione stereotipata dell’esistenza di due generi opposti con ruoli predeterminati e fissi. Da un lato la costante necessità di una donzella di essere salvata e dall’altra l’eroica figura maschile che incarna tutto il ridondante ideale maschilista occidentale.
In questo articolo di @fraformento vediamo come questi modelli siano stati divulgati per secoli dalle storie più celebri e raccontate e, di conseguenza, socialmente accettati e interiorizzati.

#fiabe #stereotipidigenere #grimm #femminismo #feminism #genderequality

Femminismo e mobilitazione maschile: quando gli uomini diventano femministi

Negli ultimi anni sempre più uomini hanno iniziato a definirsi femministi e a fare attivismo con progetti di divulgazione, saggi e studi, affiancando le donne nella lotta per la visibilità e per il riconoscimento degli studi di genere.

Nel suo nuovo articolo, Ginevra Gatti riflette sulla possibilità di questo fenomeno di attrarre un pubblico maschile più ampio dalla parte della lotta femminista e ci presenta il lavoro di diverse associazioni.

Alcune hanno al centro dei loro obiettivi la riflessione che lega gli uomini alla lotta contro la società patriarcale, altre, pur occupandosi di altro, si sono guadagnate l’attenzione mediatica per aver detto di no all’indifferenza rispetto a questi temi.
Venite a scoprirle!

@bossyitaly @cimdrp @lorenzo.gasparrini @teatrandobiella @gianlucapeciola
#associazionecerchiodegliuomini #cerchiodegliuominitorino #maschileplurale #noino #fischiailventoassociazioneculturale #anpi