Io ragazzo trans

Tra le varie sfumature della comunità LGBTQIA+, la tematica della transessualità passa spesso in secondo piano. Per questo motivo @cate_a.m ha intervistato per TP @edoardobeniamin, ragazzo trans, per scoprire di più su questo mondo. Come si svolge il percorso di transizione? Cos’è la disforia di genere? Cosa significa “deadname”? Edoardo risponde a queste e molte altre domande in questo nuovo articolo, illustrandoci aspetti curiosi e interessanti della sua vita.

#transgender #LGBT #edoardobeniamin #intervista

Caso Epstein: i dettagli che ancora non sai – Parte 1

Perché il caso Epstein è collegato allo scandalo del principe Andrea? Chi era Jeffrey Epstein?
Il nuovo articolo di Alice Faletti racconta un affare di potere, abusi e denaro che ha sconvolto l’America e il mondo. In questa prima parte vengono raccontati i fatti del caso Epstein, le indagini e gli scioccanti insabbiamenti.
Il denaro, l’incapacità dei federali e la partecipazione di persone influenti hanno impedito il raggiungimento di una vera e propria giustizia per le centinaia di vittime di abusi, permettendo a Jeffrey Epstein di farla franca per anni.

#JeffreyEpstein #Epstein #principealberto #abusi #abusisessuali #stopviolenza #minorenni #VanityFair #DonaldTrump #BillClinton #FBI #denaro #potere #USA #thepassword #thepasswordunito
TAG IG
@attual_mente_
@politicaespressa
@pop_politik
@ilmondodellenotizie
@pasticchedinotizie

Kazakistan: le proteste e la risposta del governo

Dal 2 gennaio di quest’anno, il Kazakistan è teatro di molte manifestazioni che vedono i cittadini battersi contro alcuni dei problemi recenti – e non – che affliggono la società.
Ora che la rivolta sembra essersi placata, è possibile cercare di comprendere quali siano stati i processi che hanno portato la popolazione ad insorgere. Inoltre, occorre chiedersi: qual è stata la risposta del governo kazako? Quali Paesi sono corsi in suo aiuto? Perché?
Ce ne parla la nostra redattrice @em.agli nel suo ultimo articolo.

#Kazakistan #proteste #gas #diseguaglianzesociali #bitcoin #governokazako #Kazykhan #Russia #Cina #thepassword #emilyagli

Rosa shocking

In piena quarta ondata Covid-19, tra tamponi e dispositivi sanitari con prezzi alle stelle, c’è un organo statale che si permette di rifiutare delle mascherine ffp2 per via del loro colore.

Di chi stiamo parlando? Della Polizia di Stato.

In particolare il SAP, Sindacato autonomo di Polizia, ha inviato una lettera di proteste al capo della polizia, definendo il colore rosa indecoroso, poiché toglierebbe autorevolezza al contrario di altri colori come bianco, nero o azzurro.

Questa imbarazzante richiesta non solo si fa beffe di chi le ffp2 non può nemmeno permettersele, ma sottolinea il grave problema che c’è dietro a questo tipo di pensiero: la mascolinità tossica.

Nell’attesa, consapevoli che la strada verso una società libera da terribili stereotipi di genere sia ancora lunga, mandiamo un bacio a Bruno Barbieri.

Nuova vignetta della nostra @vignette_incazzate.

#mascherine #ffp2 #mascherinerosa #Covid19 #coronavirus #greenpass #quartaondata #ThePassword #ThePasswordUnito

The Help: la concezione della figura femminile

Diretto da Tate Taylor e tratto dall’omonimo bestseller di Kathryn Stockett, The Help esce per la prima volta nelle sale cinematografiche nel 2011. Il film si propone di raccontare la situazione delle donne nere che negli anni ’60 lavoravano come domestiche presso le famiglie bianche.
I temi sono quindi il razzismo, le donne e l’emancipazione. In particolare, in questo articolo le nostre redattrici @em.agli e @_gaiabertolino ci parleranno di come The Help può diventare lo specchio delle discriminazioni di genere del tempo in cui è ambientato.

#TheHelp #film #donne #discriminazionedigenere #doppiostandard #anni60 #thepasswordunito #emilyagli #gaiabertolino

Chi si ferma è perduto: l’ansia sociale di non aver fatto abbastanza nell’era dell’iperproduttività.

In una società febbrile come quella occidentale, ormai ricavarsi del tempo da dedicare alla nostra interiorità è diventata un’utopia. L’imperativo regnante è quello di vivere all’insegna della produttività, senza perdere tempo in attività futili. Le nostre agende si riempiono senza lasciarci la possibilità di ribattere, e spesso questo ritmo frenetico diventa abitudine: essere sempre in movimento diviene necessità, per la paura di rimanere da soli con noi stessi, ormai estranei con cui non sapremmo comunicare. Ma quanto è importante re-imparare ad annoiarsi? Ce ne parla Matilde Botto nel suo articolo.

#iperproduttività #iperproduttivi #ansiasociale #pandemia #matildebotto #matildebotto #thepassword #thepasswordunito

Astrologia oggi.

Nonostante l’evidente mancanza di prove scientifiche che ne giustifichino la veridicità, l’astrologia è ancora oggi una disciplina esoterica particolarmente seguita, in grado di incuriosire anche i più scettici (specialmente con l’arrivo del nuovo anno). Perché leggiamo ancora l’oroscopo? Cosa sta facendo l’astrologia per sopravvivere nel mondo contemporaneo? Qual è la storia della lettura delle stelle? Le risposte a queste domande e altre curiosità nel nuovo articolo di @giulia_calvi.

#astrologia #zodiaco #segnizodiacali #stelle #oroscopo #giuliacalvi #thepassword #thepasswordunito

VEGANUARY. A GENNAIO SI FA LA SFIDA VEGANA

Non esiste mese dell’anno più giusto che gennaio per accettare la sfida del Veganuary: la challenge che consiste nel nutrirsi per un mese solo di alimenti plant-based. L’obiettivo di certo non è quello di trasformare tutti i partecipanti in vegani professionisti, perché spesso è complicato riconoscere alcuni elementi come 100% di origine animale, dunque sbagliare è davvero facile. Accettando questa sfida vegana, si sperimenta un’ alimentazione che non solo fa bene alla salute, ma va incontro alla salvaguardia dell’ambiente e degli animali. Scopri di più sul Veganuary nell’articolo di Federica Siani.

#salute #ecologia #ambiente #attualità #etica #vegan #vegano #veganfriendly #alimentazionevegana #prodottivegani #veganuary #plantbased #cucinavegana #cucinabotanica #carlottaperego #alimentazionevegetale #movimentovegano #thepassword #thepasswordunito #federicasiani

Un dolore di “serie B”, vulvodinia e neuropatia del pudendo                                      

Quando si parla di vulvodinia e neuropatia del pudendo si parla di un dolore che non viene riconosciuto, per questo potremmo quasi definirlo come un dolore “di serie B”: meno studiato, meno considerato, meno diagnosticato. Ma di cosa si tratta realmente e cosa subiscono le donne da parte del personale medico?

In questo articolo la redattrice Alice Faletti ci parla della malattia, del riscontro che riceve a livello sociale, dei problemi e delle difficoltà di chi ne soffre, non solo per la malattia stessa ma anche per la mancata legittimazione della propria sofferenza.

#vulvodinia #fibromialgia #endometriosi #malattiefemminili #femminismo #donne #feminism #women #nonunadimeno #unito #thepasswordunito #thepassword
@giorgiasoleri_
@vulvodinia.online
@nonunadimeno
@vulvodinianeuropatiapudendo
@lapelvi1987
@lavocediunaelavoceditutteodv