Attivismo social(e)

Post tutti neri, foto con scritte sulle mani, petizioni online e battaglie a suon di hashtag. Cosa succede quando gli influencer dettano l’agenda politica?

Dai Ferragnez a Aurora Ramazzotti, l’attivismo performativo è un fenomeno sempre più riscontrabile online.
Ne parliamo nell’ultimo articolo di Rebecca Boazzo.

#attivismodigitale #attivismoperformativo #clicktivism #slacktivism #filterbubble #influencer #fedezelezioni2023 #filterbubble #bolledifiltraggio #ecochamber #bias #confirmationbias #biasdiconferma
@fraoggiano @will_ita

L’indignazione al tempo dei social

L’indignazione è sempre esistita, ma oggi con la rete sembra essersi amplificata, fino ad arrivare a quello che è stato definito come uno “stato di perenne indignazione”.
Un piccolo fatto che nella realtà è trascurabile e insignificante, online può infatti scatenare una guerra di opinioni polarizzate.
Ma perché questo sentimento trova terreno fertile negli algoritmi dei social e in che modo può essere sfruttato positivamente?

A queste e altre domande cercherà di rispondere Rebecca Boazzo, nel suo nuovo articolo per The Password.

#indignazione #socialmedia #socialnetwork #guiasoncini #leradellasuscettibilita #grrreaction #marsilioeditore #perbenismo #slacktivism #politicallycorrect