Pancakes: ricette per studenti affamati

20160701_074312-01[1]Pancakes mania!
Ecco l’ultima novità che ha spopolato sul web quest’estate: pancakes ovunque e farciti con le creme e gli sciroppi più variegati e più fantasiosi che ci siano!
Questi dolci tipicamente americani sono perfetti da servire per colazione; generalmente dolci, si hanno versioni anche salate fatte con la farina di grano saraceno o solo omettendo lo zucchero presente nell’impasto e il risultato è strabiliante: un pasto nutriente e molto semplice che ci fa inaugurare bene la giornata, soprattutto se di studio frenetico e spassionato in vista di un esame.
Infatti i pancakes, come generalmente tutte le leccornie americane, non si possono proprio definire “dietetici” o “salutari”, ma rappresentano una valida e golosissima alternativa al solito cornetto del bar o alla ancora peggiore brioche confezionata e rimasta schiacciata nel fondo della nostra borsa dai nostri “amatissimi” volumi.

Vediamo come prepararli!
Per due persone -o per una porzione da studenti campioni di abbuffate come la sottoscritta-:

70g di farina 00 (per la versione salata suggerisco quella di grano duro)
1 uovo
100 ml di latte preferibilmente intero
un cucchiaio di zucchero semolato
15 g di burro fuso a temperatura ambiente
1/2 cucchiaino di lievito per dolci (vanigliato se preferite)
1 pizzico di bicarbonato
1 pizzico di sale

Il procedimento è veramente semplicissimo oltre ad essere veloce. Il segreto è prevenire la formazione dei rinomatissimi e odiatissimi grumi. I grumi sono l’essenza del male e nuocciono gravemente alla ben riuscita dei nostri pancakes: salva un pancake dalla malattia dei grumi! Come? Setacciando accuratamente in una ciotola gli ingredienti secchi, ossia la farina, il lievito, il bicarbonato, lo zucchero e il sale. In un’altra, invece, sbattete l’uovo e aggiungete mescolando sia il latte che il burro fuso. Dopodiché versate il composto liquido in quello secco e mescolate velocemente con una forchetta. E ora fate un giro su voi stessi e fate un rito mistico perché non ci resta che cuocerli! In una pentola anti-aderente (o in alternativa in una pentola piatta che avrete spennellato con un goccio di olio di semi) ben calda versate un mestolo della pastella cercando di creare un cerchio per quanto più possibile regolare. Quando noterete che al centro si formano delle bolle il pancake sarà pronto per essere cotto dall’altra parte; quindi con una spatola giratelo dandogli un bel colpetto, un bel “splat”. Quando lo girerete, il fondo dovrà risultare dorato e molto appetitoso. Continuate con la cottura per altri due minuti finchè il vostro pancake sarà pronto, quindi ripetete il procedimento fino ad esaurire il composto.

E i vostri pancakes sono pronti per essere impiattati e irrorati di sciroppo d’acero o, se preferite, con una generosa cucchiaiata di miele o di crema alla nocciola.
Che goduria, che bontà!
Come potete vedere nella foto, invece, io ho optato per una versione leggermente più estiva e leggera, farcendoli semplicemente con dello yogurt greco e dell’ottima frutta fresca.
Non ci resta che addentarli! Buon appetito!

Dominietto Sara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...