Una contrada tutta da mangiare – TO eat&drink

Se vi è mai capitato di passeggiare per Via Garibaldi è impossibile che non abbiate notato, su uno dei due lati della strada, dei grandi stendardi blu e gialli appesi in alto. La donna disegnata sopra questi stendardi è colei che dà il benvenuto a chi deciderà di inoltrarsi nella Contrada dei Guardinfanti, un piccolo quartiere che si snoda tra Via Barbaroux e Via S. Tommaso e altre viuzze. Qui nel Seicento venivano vendute le strutture che le donne indossavano sotto le gonne, che conferivano quella tipica forma a campana (per proteggere, in origine, le donne in gravidanza da urti): i guardinfanti, appunto. Queste meravigliose stradine, che conservano sia le linee delle strade più antiche romane sia alcuni mattoni del periodo tardo medievale, hanno assistito negli anni ad un profondo lavoro di riqualificazione urbana, rendendo il quartiere un piccolo gioiello di Via Garibaldi.

Oltre ai tanti negozietti particolari che si possano trovare per queste vie, non mancano, ovviamente, dei luoghi davvero interessanti, che portano la Contrada in questa nostra rubrica estiva: allacciate le cinture o, meglio, il tovagliolo al collo e iniziamo, perché la Contrada è il luogo adatto per andare a mangiare a qualsiasi orario.

photo_2017-08-06_12-02-42Via Garibaldi sarà piena di caffè dove fare colazione ma quanti possono vantare un aspetto retrò e l’aria di familiarità del Caffè dei Guardinfanti? Ma se volete assaggiare un caffè con il retrogusto di più di un secolo di esperienza alle spalle, sicuramente San Tommaso 10 fa per voi. Qui, nel 1895, nella sua drogheria il signor Luigi Lavazza iniziò i suoi esperimenti con il caffè e nel 1995 venne aperto il San Tommaso 10 Coffee Corner con le sue miscele stagionali.

Se invece siete più da pasto veloce o da “street food”, in Contrada c’è l’imbarazzo della photo_2017-08-06_12-02-53scelta. Oltre a Paninery esiste un altro negozio, un po’ nascosto tra due ristoranti più grandi, che lavora con delle materie prime eccezionali e riesce a portare qualcosa di semplice come un panino ad un livello superiore: Il Signor Panino. Qualcosa di più caratteristico lo potete trovare alla pluripremiata Gofreria Piemonteisa, “il locale che rivisitando le antiche ricette del territorio nel 2005 ha fondato lo street food tipico piemontese” si legge sul loro sito. Ed è anche la prima miasseria d’Italia! Direttamente dal proprio mulino, la Gofreria offre ben più di un prodotto, tra gofri, miasse e miaccia, e ben più di una farcitura, sia dolce che salata. Immancabile, però, è un buon pezzo di focaccia calda da S. Thomas Break, seguito subito dopo da un gelato dalla Gelateria Del Centro che si trova proprio di fronte alla focacceria. Consigliatissima alla Gelateria è la granita al mojito, freschissima e facile diva dei vostri social.

photo_2017-08-06_12-02-59L’aperitivo alla Cantine Barbaroux è qualcosa che bisogna fare almeno una volta nella vita, secondo me. Ma se siete dei golosoni non potrete che cadere in tentazione davanti alle pizze offerte Dai Borboni, con la sua “bombetta di Totò”: una pizza con la mozzarella di bufala e il corniccione ripieno di ricotta. Se neanche il Ristoro di Mercanti e Da Peppino riescono ad attrarvi perché avete quella voglia di qualcosa di diverso e di insolito, tranquilli: in Contrada ci sono sia il ristorante persiano Sharazard che il Chloè Bistrot.

Come visto sono tantissimi i posti dove mangiare in Contrada e quindi noi non possiamo fare altro che augurarvi una buona abbuffata seguita da una passeggiata per digerire attraverso quelle belle stradine custodite dalla dama degli stendardi blu e gialli.

Emilia Scarnera

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...