Around The Word – Cosa mangiare in Polonia

La Polonia è uno dei posti migliori in Europa per assaporare un drink (ne abbiamo parlato in precedenza qui), ma è poco conosciuta per la sua tradizione culinaria. Sebbene non estremamente variegata e assolutamente vegan-repellente, la cucina polacca ha una lunga storia e molti cultori e The Password oggi ve la vuole fare scoprire con alcuni dei suoi piatti più tradizionali, e, a nostro parere, buoni!

pierogi

Pierogi. Andare in Polonia senza assaggiare i pierogi è un reato, oltre che davvero difficile: sono il piatto più facile da reperire (assieme alla pizza, ahimè) e anche uno dei meno costosi in assoluto. Si tratta di una sorta di ravioloni ripieni; i più tipici sono i ruskie, con patate, cipolla e formaggio, ma si trovano anche con carne macinata, cavolo, funghi e persino dolci!

Żurek

Żurek. Di zuppe ce ne sono tante, ma lo żurek vince su tutte. Questa meraviglia a base di farina di segale con aggiunta di uova sode e fette dei tipici insaccati è tipica del periodo pasquale, ma facile da trovare in ogni stagione grazie al suo grande successo anche tra i turisti. E per fortuna!

barszcz.jpg

Barszcz. Altra zuppa, altra storia. Non fatevi spaventare dal nome apparentemente impronunciabile, il barszcz è semplicemente la zuppa di barbabietole rosse, presente anche nella cucina russa. Non per tutti i palati, ma acquista punti per il colore insolito.

zapiekanka

Zapiekanka. Un’istituzione nello street food, specialmente a Cracovia, perfetta per la fame delle tre di notte. Consiste in una lunga fettona di pane con sopra funghi, formaggio e qualsiasi altra cosa vogliate. E ketchup, ovviamente.

Placki

Placki ziemniaczne. Difficili da ordinare, ma ottime da mangiare, queste frittelle di patate si accompagnano benissimo al goulash di origine ungherese, molto comune anche qui.

paczki

Pączki. Passando ai dolci, non potevano mancare i pączki, delle specie di bomboloni ripieni di marmellata di rose tipici di Carnevale: il giovedì grasso (Tłusty Czwartek) negozi e panetterie ne sono letteralmente pieni, e molto facilmente qualche amico o collega ve ne offrirà fino a scoppiare. Un dolce morire, tutto sommato.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Galaratka. Non particolarmente degna di nota per il gusto, questo dolce molto amato dai bambini è una vera festa per gli occhi. Si tratta di varie gelatine colorate immerse una gelatina al latte, per un effetto che ha qualcosa dell’arte astratta.

La nostra lista finisce qui, ma la cucina polacca ha ancora molto da offrire, da altre – innumerevoli – zuppe, al cosciotto e alle cotolette di maiale, dagli ogórki kiszone (cetriolini), ai moltissimi dolcetti.

Se vi abbiamo fatto venire voglia di un’esperienza polacca, vi consigliamo di dirigervi al Polski Kot, in via Massena, 19/A, che oltre a tantissimi eventi culturali organizza ogni tot una serata pierogi, per le buone forchette come noi.

Anna Contesso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...