Forse non tutti sanno che…per dire le bugie serve la patente

Alzi la mano chi in vita sua non ha mai detto nemmeno la più piccola bugia. Nessuno? Male. Molto male. Perchè sicuramente l’avrete fatto senza l’apposita patente.

Di che cosa stiamo parlando? Di una longeva e peculiare tradizione tutta italiana, nata nel 1966 nel paesino di Le Piastre, frazione del comune di Pistoia in Toscana, ad opera di Mauro Begliomini, Giancarlo e Mauro Corsini i quali, per ridare vitalità alla tradizionale sagra di paese, pensarono di aggiungervi un piccolo concorso umoristico: il Campionato Italiano della Bugia.

Evolutosi nel tempo (oggi il concorso comprende anche una sezione vignettistica e una letteraria), non ha perso il suo spirito originale, la ricerca del divertimento che nasce dalle buffe e improbabili storie raccontate tra amici la sera, in cui l’esagerazione costituisce il metro della risata e la menzogna si fa innocuo passatempo.

Visto il successo riscosso negli anni dalla manifestazione, sono stati addirittura fondati nel 2011 un’Accademia della Bugia – volta a valorizzare la tradizione del racconto affabulatorio piastrese e italiano in generale mediante numerose iniziative culturali… e unica autorizzata a rilasciare la famosa, indispensabile patente di cui parlavamo poche righe fa – e un Museo della Bugia nel 2017…per non parlare del Partito della Bugia (sì, avete capito bene), legalmente presentatosi alle elezioni dello scorso 4 marzo con propri candidati e un programma…decisamente peculiare.

Che dire di più? Le Piastre è un luogo in cui il confine tra realtà e fantasia è legalmente inesistente, dove Gigi d’Alessio ha vinto il Nobel per la cultura 2017 perchè nessuno come lui ha fatto tanto per convincere tutti coloro che hanno ascoltato le sue canzoni a darsi alla lettura dei libri” (bugia di Luca Palamidessi di Montecatini, vincitore del primo premio della scorsa edizione) e dove anche quest’anno fino al 5 agosto sarà possibile assistere a un duello all’ultima frottola pur di vincere il tanto agognato “bugiardino d’oro”. Cosa state aspettando? Maggiori informazioni (probabilmente vere) su come partecipare e tanti aneddoti (sicuramente falsi) per sorridere un po’ su http://www.labugia.it/2018/03/il-meteo-e-i-cambiamenti-climatici-protagonisti-al-campionato-della-bugia-2018/

Valentina Guerrera

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...