Il Pastafarianesimo: quando dio è spaghetto

La religione degli spaghetti

“L’universo è stato creato da un indivisibile e non rilevabile Prodigioso spaghetto volante in preda ad una marcata intossicazione alcolica, e questa è la ragione di un creato imperfetto.”

Il Pastafarianesimo viene “scoperto” come religione nel 2005 da Bobby Henderson, per Chiesa-pastafarianaprotestare contro la decisione, presa dal consiglio per l’istruzione del Kansas, di insegnare il creazionismo nei corsi di scienze come un’alternativa alla teoria dell’evoluzione. In una lettera al consiglio dell’istruzione, Bobby (detto il profeta dai pastafariani) spiega di credere in un essere sovrannaturale con sembianze di spaghetti con polpette, e di pretendere che venga riconosciuta possibile la tesi secondo cui il sovra-citato mostro fosse solito alterare le datazioni di carbonio 14 con le sue spaghettose appendici, richiedendo quindi l’istituzione di un corso di ore equivalenti a quello dedicato al creazionismo.

Solitamente, il Pastafarianesimo viene considerata una religione parodistica, esagerata nei toni ed eccessivamente paradossale, ma è riuscito ad attirare molti seguaci durante gli anni, a seguito della rivelazione. In Nuova Zelanda la Chiesa Pastafariana è stata inserita tra il novero delle organizzazioni religiose, mentre in alcuni Stati USA è permesso avere la foto sui documenti di identità mentre si indossa lo scolapasta in testa, copricapo religioso dei pastafariani. Gli abiti cerimoniali sono quelli dei pirati, ritenuti gli antenati dei pastafariani. Se si chiede a un pastafariano perché  proprio i pirati, è probabile risponda: “Ai pirati piacciono la birra, le bevande alcoliche, le ragazze facili, il mare aperto e tutto ciò che permette loro di avere un giorno libero dal lavoro. E poi, a chi non piacciono i pirati?”.

Il Pastafarianesimo è una religione libera, tollerante e anche abbastanza simpatica, da certi punti di vista. Nonostante ciò, non si esime da avere anch’essa dogmi e punti di riferimento per i suoi seguaci. Tra questi vi sono gli 8 “io preferirei davvero che tu evitassi” – equivalenti ai 10 comandamenti cristiani – detti anche Gli 8 Condimenti, tra cui spiccano: Io preferirei davvero che tu evitassi di usare la Mia esistenza come motivo per opprimere, sottomettere, punire, sventrare, e/o, lo sai, essere meschino con gli altri. Oppure: Io non richiedo sacrifici, e la purezza è adatta all’acqua potabile, non alle persone, ma anche Io preferirei davvero che tu evitassi di andare in giro raccontando alla gente che ti ho parlato. Non sei mica così importante. Finiscila! E poi ti ho detto di amare il tuo prossimo, mi capisci o no?.

imagesIn Italia la Chiesa Pastafariana è giunta nel 2012, permettendo anche allo Stivale di assaporarne le gustose peculiarità. È attualmente in corso una lotta sociale da parte dei pastafariani italiani, che, attraverso lo slogan “Se il dio fosse spaghetto, DioScotto”, chiedono l’abolizione della blasfemia considerata illecito amministrativo e quindi punibile con una multa: «Chiunque pubblicamente bestemmia, con invettive o parole oltraggiose, contro la Divinità, è punito con la sanzione amministrativa da euro 51 a euro 309».

Veronica Repetti

Un commento Aggiungi il tuo

  1. Paolo Cerruti ha detto:

    Errore fondamentale: non sono dogmi, sono consigli!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...