Ritrovarsi al CroceVia: la nuova serie di NN Editore

L’Italia ha un fitto panorama di case editrici. È quasi come se il mondo dell’editoria fosse un complicato sistema solare, con al centro le case editrici più grandi e importanti attorno a cui ruotano le case più piccole e più nuove, come fossero pianeti e satelliti.
È facile dimenticarsi del resto delle case editrici quando si è distratti dalla quantità monumentale di libri che case come Mondadori o Feltrinelli sfornano all’anno, tra classici e non; ma ogni tanto l’occhio cade sul libro di una casa editrice che non avevamo mai sentito nominare, su cui si fanno delle ricerche e si scopre che anche se questa casa è piccola e recente ha molte iniziative da offrire per il proprio lettore.

È questo il caso della NN Editore. Casa editrice milanese fondata nel 2015, la NN Editore si distingue da molte case editrici per l’impronta moderna delle sue iniziative e del catalogo (diviso in serie, anziché in collane).
Una di queste iniziativa è la creazione di Songbook. Spesso, quando leggiamo un libro, possiamo avere nella testa una determinata canzone o una melodia che va di pari passo con la narrazione; i Songbooks della NN Editore sono, infatti, playlist con canzoni che ricordano l’atmosfera del libro, o che sono citate direttamente all’interno della narrazione.

Tra le numerose serie presenti in catalogo, la più recente e quella che ci interessa di più è CroceVia. Questa serie si occupa di riflettere attorno alle parole legate alla religione ma che sono diventate di uso comune, a cui continuiamo a fare ricorso: croce, passione, perdono, fede, pudore… Una parola che darà il tema per ogni libro, scritto di volta in volta da un autore diverso.
Il nome scelto per la serie non è certo casuale. Scrive Alezzandro Zaccuri, autore alla guida della serie: <<Per molti secoli c’è sempre stata una croce nel punto in cui due strade si incontravano. Un perno e un segno, per decidere la strada da percorrere e quella da lasciare. Guardare quel segno era consuetudine, riconoscerlo come un incrocio, istintivo.>>
Lo stesso Zaccuri ha in cantiere un libro per la serie, ma per adesso ne abbiamo due a disposizione su cui riflettere: Di ferro e d’acciaio di Laura Pariani e Il peso del legno di Andrea Tarabbia.
Due libri impostati in modo molto diverso, nonostante facciano parte della stessa serie – a conferma che ad unire le pubblicazioni, a parte il design delle bellissime copertine, sarà il tema religioso, interpretato liberamente dall’autore. Di ferro e d’acciaio è un distopico che ruota attorno alla parola Passione, e la Pariani decide di raccontare attraverso personaggi femminili una moderna versione della passione di Gesù, e si tratta, inoltre, di un romanzo commovente e drammatico che usa una metafora religiosa per esplorare il linguaggio e i rapporti familiari.
Il peso del legno di Tarabbia, invece, è a metà tra un saggio e una riflessione personale sulla religione cristiana e sul suo percorso di cattolico. L’autore, partendo dalla parola Croce, si interroga sulla propria fede e sul quesito che da anni non gli permette di dare una risposta a chiara a chi glielo pone: “Sei credente?”.

Due libri per esplorare la religione cristiana, riscoprirla magari in una luce diversa; in fondo tutti coloro che hanno ricevuto un’educazione cristiana, comunissima nel nostro paese, ad un certo punto della loro vita si sono trovati a un crocevia.
E voi, che strada avete scelto?

Federica Messina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...