7 modi per rimanere creativi

Non è facile rimanere creativi. L’ispirazione va e viene, e spesso ci si ritrova bloccati per lunghi periodi di tempo senza sapere come uscirne. The Password oggi vuole darvi qualche pratico consiglio per cercare di smuovere le acque stagnanti dell’immaginazione.

Cercare un nuovo hobby
Seguendo sempre la sacra regola secondo cui le novità smuovono l’immaginazione, anche cominciare un nuovo hobby può portare una ventata di aria fresca nella propria vita. Che sia arrampicarsi tra i Carpazi o fare la maglia seguiti dalla zia, non importa ciò che scegliete se vi permette di avere una fonte da cui attingere per futuri lavori creativi.

Viaggiare
Se pensiamo a quanti scrittori e pittori del passato hanno viaggiato in lungo e in largo per alimentare la fiamma dell’ispirazione che andava spegnendosi, ci appare chiaro che cambiare aria ogni tanto fa bene. Conoscere nuove persone, visitare posti sconosciuti, perdersi tra le vie di una città mai vista… tutto ciò può far superare quel blocco che attanagliava la mente. E più il panorama è diverso da casa propria, meglio è!

Ascoltare musica
È terribile avere un blocco che impedisce alla vena creativa di fluire liberamente; ma spesso la soluzione è più vicina di quel che pensiamo: una canzone da cui siete presi al momento può ispirare scene, dialoghi o addirittura interi romanzi! Può essere la colonna sonora dello scritto che avete in mente, o il sottofondo che vi ha ispirato a disegnare un certo personaggio. La musica è da sempre amica dell’uomo, capace di venire in suo soccorso nei momenti più terribili della vita, come la perdita della creatività.

Utilizzare libri creativi
Spesso serve uno stimolo esterno per spronare l’ispirazione. Allora entrano in gioco i libri di attività creative che hanno impazzato dal 2015 anche in Italia. Un esempio fra tutti sono le numerose pubblicazioni di Keri Smith, l’artista canadese che ha inventato il “Wreck this journal”, ribadendo la regola d’oro che anche Giovanni Mucciaccia in Art Attack ripeteva come un disco rotto: non bisogna essere grandi artisti per fare dell’arte. Keri Smith non si rivolge a una distinta categoria di artisti, ma a tutti quelli che hanno voglia di creare nel vero senso della parola, che questo voglia dire scrivere storie, disegnare, scrivere canzoni ecc. L’importante è creare!

Lavorare in condizioni adatte
Non ci si può aspettare che l’ispirazione si presenti sempre. Questa musa capricciosa a volte arriva solo in determinate condizioni. E allora prendetevi il vostro tempo, mettetevi in un angolo tranquillo, lontani da distrazioni, raccogliete tutto il vostro materiale di riferimento e cominciate far arte, magari sorseggiando una buona bevanda calda; o forse non siete il tipo di persona che riesce a creare in situazioni di tranquillità: forse il vostro ideale è che ci sia sempre un brusio di sottofondo nella stanza e che tutto sia un po’ in disordine come nella vostra testa, e solo allora siete in grado di raccogliere idee.
Be’, qualunque cosa funzioni per voi, l’importante è ricreare un ambiente che vi faccia stare a vostro agio.

Raccogliere idee
Nell’era tecnologica in cui ci troviamo, è facile condividere idee e interessi. Pinterest e Instagram sono forse le piattaforme più adatte a questo tipo di condivisione, specialmente per quanto riguarda moda e arte. Dare un’occhiata a queste due piattaforme ogni tanto, prendendo spunto dai vostri utenti preferiti, può far venire grandi idee. Occhio però a non venir risucchiati dallo “scrolling”, perdendo così intere giornate solo a raccogliere materiale.

Niente limiti
Porsi limiti nell’arte non ha mai aiutato nessuno. I migliori lo sono diventati solo uscendo fuori dagli schemi, osando dove gli altri non osavano. I limiti sono muri mentali che non aiutano l’immaginazione, specialmente quando vi è già un blocco in corso. Chi l’ha detto che bisogna disegnare per forza con materiale da disegno? Dove è scritto che un libro non può iniziare dalla fine?
L’ispirazione non può fluire in una mente chiusa e immobile, perciò non abbiate paura di avventurarvi in nuovi territori.

Federica Messina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...