7 eventi del 2009 – The Ten Years challenge

Qualche mese fa internet è stata la location di un fantastico ritorno al passato; i social sono stati invasi da foto e ricordi del 2009 e abbiamo assistito ad un’analisi dei numerosi cambiamenti avvenuti in questo decennio: principalmente quelli fisici e sociali, abbiamo ringraziato la pubertà e i cambiamenti in fatto di mode, ma allo stesso tempo siamo stati anche costretti ad affrontare problemi economici, politici e, soprattutto, climatici che si sono accumulati e che sono fortemente peggiorati in questi anni.
Con un po’ di ritardo, partecipiamo anche noi ricordando 7 avvenimenti di questo ormai lontano 2009:

  • UCCISIONE DI STEFANO CUCCHI
    Il 15 ottobre 2009 Stefano Cucchi viene visto scambiare stupefacenti per denaro e viene decisa per lui la custodia cautelare. Durante il periodo che passa in carcere in attesa di un processo le sue condizioni di salute continuano a peggiorare e viene portato in ospedale dove vengono messe a referto nuove lesioni e fratture, ma il giovane rifiuta il ricovero. Il 22 ottobre 2009, all’ospedale Sandro Pertini di Roma, Stefano Cucchi muore. La famiglia si prodiga subito per conoscere la verità e avere delle risposte, visto che tutto sembra coperto da una coltre di menzogne. L’accaduto ha un enorme impatto mediatico, soprattutto dopo l’uscita del film “Sulla mia Pelle” del 2018, che riaccende l’attenzione da parte dell’opinione pubblica.
  • ELEZIONE DI BARACK OBAMA
    Il 20 gennaio si insedia il nuovo presidente degli Stati Uniti Barack Obama, il primo presidente afroamericano della storia. Il suo primo atto è una legge che equipara gli stipendi di uomini e donne che fanno lo stesso lavoro, ma Obama si trova ad affrontare altri ostacoli durante i suoi due mandati alla Casa Bianca, fra cui la grande recessione dovuta alla crisi economica mondiale del 2008, la cattura di Osama Bin Laden, i rapporti con il Medio Oriente e la riforma del sistema sanitario.
  • TERREMOTO IN ABRUZZO
    Il 6 Aprile del 2009 alle ore 3:32 l’Aquila e paesi limitrofi sono ridotti in macerie da un sisma di magnitudo 5.9 ML, secondo la scala Richter. Sono 300 i morti, 1500 i feriti e decine di migliaia gli sfollati. Nei giorni successivi ulteriori scosse colpiscono nuovamente la zona peggiorando la già drastica situazione. L’evento causa inoltre numerosi e ingenti danni al patrimonio artistico.
  • USCITA DI AVATAR NELLE SALE CINEMATOGRAFICHE
    A 12 anni dal successo di Titanic, James Cameron si lancia nella creazione di Avatar, un nuovo film spettacolare che ha fatto parecchio parlare di sé. Quest’opera fantascientifica rappresenta il punto d’arrivo di oltre dieci anni di sperimentazioni sulle nuove tecnologie e sull’utilizzo della ripresa in 3D. L’impatto sul pubblico è fenomenale: a un mese dall’uscita nelle sale il film raggiunge il primato di oltre 2 miliardi di dollari incassati a livello mondiale.
  • MORTE DI MICHAEL JACKSON
    Il 25 Giugno a Los Angeles viene trovato il corpo senza vita del re del pop, Michael Jackson. La causa sembra essere un sovradosaggio del sedativo Propofol, ma ancora molte domande e dubbi circondano la morte dell’artista che, in alcune lettere risalenti a poche settimane prima, diceva di aver paura per la propria vita, poiché qualcuno aveva intenzione di ucciderlo.
  • LA DISNEY COMPRA LA MARVEL
    Lunedì 31 agosto 2009, con un affare di 4 miliardi di dollari, “The Walt Disney Company” acquisisce la casa editrice di fumetti statunitense ”Marvel Comics”. Il presidente della “Walt Disney Company” soddisfatto ha dichiarato: «Questa transazione combina la forza globale del marchio Marvel con i talenti creativi di Disney. Crediamo che l’aggiunta di Marvel al portfolio di Disney costituisca una significativa opportunità per una crescita su lungo termine e la creazione di valore.».
  • CONTROVERSIE SULLE PAROLE DI BENEDETTO XVI RIGUARDO ALL’USO DEI PROFILATTICI
    «…direi che non si può superare questo problema dell’Aids solo con i soldi, che sono necessari, ma se non c’è l’anima che sa applicarli non aiutano; non si può superare il problema con la distribuzione di preservativi: al contrario, questi aumentano il problema». Le parole del Papa in occasione del suo viaggio in Camerun e in Angola, sconvolgono fortemente la comunità internazionale, soprattutto in seguito agli ulteriori cambiamenti che il Vaticano ha continuato ad apportare alla frase realmente pronunciata dal Papa.

Daniela Frezzati

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...