DREAMPORKS, gli eroi della porta accanto.

Il mondo, lo sappiamo tutti, è una continua lotta fra bene e male, fra forze nemiche che lottano per prevalere le une sulle altre.

Andrea Colussi, giovane studente presso l’accademia di recitazione “Duse International” di Roma e appassionato di cinema, ha deciso di portare sul piccolo schermo questa eterna lotta, creando un mondo nuovo, un universo con i suoi eroi e i suoi nemici, il tutto ambientato in Valle Scrivia, nell’entroterra Ligure sopra Genova.

La Dreamporks nasce come un gioco, come un esperimento per passare il tempo con gli amici di una vita e fare qualcosa di unico e diverso, ma si trasforma in molto di più.

La genialità del piccolo progetto sta nel fatto che i video non durino più di dieci minuti, realizzati come i trailer di grandi film dallo stile Hollywoodiano, presentati però sotto forma di parodia. Colussi riesce ad inserire all’interno dei “film” una serie di caratteristiche che intelligentemente catturano l’attenzione e la curiosità, ma che soprattutto fidelizzano lo spettatore. In primo luogo, la serialità delle storie, realizzate come vere e proprie saghe, che spesso si mescolano fra loro con continui crossover e più volte arricchite da easter eggs, che solo i più attenti appassionati di cinema saranno in grado di riconoscere. Ad accrescere il tutto anche la presenza degli stessi attori, ragazzi semplici, della porta accanto, che potresti aver visto in aula e qualche minuto dopo sulla piattaforma online a combattere il male.

L’inventiva della piccola casa di produzione non finisce qui. Colussi infatti fa ruotare le saghe non solo intorno a volti ormai noti al suo pubblico, ma anche intorno a concetti e parole chiave, fondamentali nel mondo Dreamporks, ovviamente trash ed esagerati, o come li definirebbe un vero fan: TARRI, ovvero tamarri. Questa sicuramente è una delle caratteristiche principali di questi cortometraggi: camicie e costumi di scena stravaganti e colorati, espressioni esagerate e sceneggiature assurde che coinvolgono l’utente strappandogli un sorriso per dieci minuti.

Colussi, però, dall’anno scorso lavora a un progetto tutto nuovo: oltre ai soliti trailer ha infatti deciso di ampliare il proprio repertorio con un vero e proprio film diviso in quattro capitoli, allargando la produzione quindi anche al colossal Star Wars, che in questo caso si trasforma ovviamente in “Tarr Wars”.
Nei film targati Dreamporks si nota una grande attenzione per i dettagli, il grande talento, soprattutto del regista, ma anche di tutta la troupe e la voglia di arricchire il tutto con interventi social, backstage e video tributi.

Ma la Dreamporks non si ferma qui. Infatti una delle chicche della casa di produzione è la “Notte degli Oscar”, che, come vuole la tradizione, comincia con il red carpet su cui sfilano eleganti le nostre star, per poi continuare con la proiezione dei trailer in gara e , dopo la votazione dei propri beniamini da parte del pubblico per le varie note categorie, si conclude con le premiazioni, accompagnate ovviamente dalle statuette dorate. Il 31 Agosto, durante la seconda Notte degli Oscar verrà proiettato in anteprima anche l’ultimo capitolo di Tarr Wars.

C’è posto per tutti in casa Dreamporks, infatti da tutta la Valle Scrivia sono in molti a chiedere di poter partecipare anche solo come comparse per essere parte della creazione di un nuovo piccolo capolavoro ed entrare nella storia di “Savignone Town”. Le porte si aprono anche a nuovi registi, infatti Pietro Ponte, uno dei membri della squadra, si lancia per la prima volta nella realizzazione di un trailer, affiancandosi a Colussi nella realizzazione.

Un’idea divertente e originale, che non stanca e lascia sempre con l’acquolina nell’attesa di un nuovo capitolo della Scrivia’s Valley.

Ora sta a te decidere da che parte stare e schierarti.
Combatterai al fianco dei Tarri o della Rogna?
In qualunque caso… Che il tarro sia con te!

Trovate i video e ulteriori informazioni su Youtube, sulla pagina Facebook ufficiale e anche su Instagram.

Daniela Frezzati

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...