“Il lato oscuro”. Urban Escape Room tra misteri e tradizione

Se vi dicessimo che potreste rimanere imprigionati nella vostra stessa città e che, per di più, per uscirne dovreste risolvere una serie di indovinelli in soli 90 minuti? 

Avrete sicuramente sentito parlare dell’innovativa, e da molti conosciuta, Urban Escape Room “Il lato Oscuro”, organizzata dall’azienda torinese WESEN SRL che già si occupa di eventi culturali. 

Perfetta per gli amanti di Torino che desiderano osservare parte del centro della città in un modo diverso dal solito – non come semplici cittadini o turisti ma come concorrenti –  “il lato oscuro” si presenta come una vera e propria caccia al tesoro, ma con i caratteri delle, ormai note, escape room. Anche noi di The Password abbiamo accettato la sfida e deciso di metterci in gioco!

Potrete partecipare in coppia o formando piccoli gruppi che possono anche entrare in competizione fra loro. Attenzione però, il tempo è limitato e gli indizi da scoprire sono molti! Si hanno, infatti, a disposizione soltanto 90 minuti: se vi sembrano tanti, provate per ricredervi. 
Il punto di partenza è sito in piazza Carlina dove un addetto sarà incaricato di fornire tutte le informazioni e darà in dotazione ad ogni gruppo uno zainetto contenente tutto il necessario per proseguire nel percorso: non mancheranno una bussola e una carta del centro città. Il team leader, scelto da ogni squadra, dovrà utilizzare il suo smartphone per collegarsi al sito del gioco. Qui avrà accesso ai video, agli indovinelli e agli indizi, e dovrà inserire le risposte degli enigmi da risolvere. Solo così sarà possibile procedere di tappa in tappa cercando di arrivare, prima dello scadere del tempo, all’ultimo checkpoint, il ventitreesimo. Se l’enigma dovesse essere troppo difficile, niente paura: è possibile infatti chiedere un aiuto, anche se, in questo modo, si avrà a disposizione meno tempo. Ad ogni squadra toccherà valutare la scelta migliore. Inoltre, il numero di risposte sbagliate possibili è limitato, per cui è necessario porre molta attenzione e rispondere solo quando si ha la certezza assoluta (o quasi) se si vuole arrivare all’atteso 100% finale!  

Non vi resta che vestirvi comodamente e prepararvi alla ricerca degli indizi addentrandovi tra tradizione ed esoterismo nella storia torinese della Bela Caplera, ovvero la Bella Cappellaia, che secondo la leggenda tradì più volte il marito per poi ucciderlo. Venne dunque condannata a morte e giustiziata in piazza Carlina, e proprio da qui i concorrenti dovranno iniziare le loro indagini alla scoperta del soprannome della giovane fanciulla. 
Ecco che allora si procederà insieme ai propri compagni per il centro della città alla ricerca della prossima lettera o della combinazione del lucchetto da sbloccare per scoprire l’indirizzo della tappa successiva. Durante tutto il gioco sarà, inoltre, importante aguzzare la vista e soffermarsi su quei particolari delle vie cittadine che spesso, forse perché troppo distratti, tendiamo a non notare.

Non solo un gioco in compagnia, ma l’occasione ideale per soffermarsi e scoprire dettagli della Torino dal “lato oscuro”, la città magica della luce e del buio.

Se anche voi, come noi di The Password, volete entrare a far parte del gioco potete prenotare la vostra sfida cliccando qui: https://www.mysteryhouse.it/escaperoomtorino/city/.

Fabiana Cupi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...